Tiramisù al cocco

4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 195
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Tiramisù al cocco
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Il tiramisù al cocco è un dolce al cucchiaio goloso e davvero semplicissimo da realizzare.
Si tratta di una variante della versione classica realizzata senza uova e senza caffè: i savoiardi sono qui inzuppati nel latte e alternati a strati di crema preparata con mascarpone, panna e cocco grattugiato.

Fresco e caratterizzato dal sapore tipico del cocco, questo tiramisù è il dessert giusto con cui stupire i propri ospiti a fine pasto o per una serata in compagnia.
Pronto in pochi passaggi possiamo prepararlo in pratiche coppette monoporzione e guarnirlo a piacere con frutta fresca o cioccolato.

Non perdere la nostra videoricetta e lasciati guidare dai consigli di Laura!

Categoria: Dolci al cucchiaio

mascarpone 125 g di mascarpone
panna 150 ml di panna fresca
zucchero a velo 40 g di zucchero a velo
cocco 60 g di cocco rapè ( cocco grattugiato)
savoiardi 100 g (circa) di savoiardi
latte q.b. latte

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare il tiramisù al cocco

Tiramisù al cocco - Passaggio 1
Tiramisù al cocco - Passaggio 2

Per preparare questo dessert, per prima cosa, lavoriamo il mascarpone per renderlo morbido e cremoso, quindi uniamovi il cocco rapè [1] e mescoliamo il tutto per amalgamare.
A parte, in un'altra boule, uniamo la panna fresca con lo zucchero a velo e montiamola con l'aiuto delle fruste elettriche [2].

Tiramisù al cocco - Passaggio 3
Tiramisù al cocco - Passaggio 4

Versiamo infine la panna montata nel recipiente con il mascarpone e incorporiamola delicatamente [3].
Ora siamo pronti per assemblare il nostro tiramisù: noi abbiamo optato per delle coppette monoporzione, ma è possibile anche prepararlo in un contenitore unico più grande.
Realizziamo un primo strato con crema [4],

Tiramisù al cocco - Passaggio 5
Tiramisù al cocco - Passaggio 6

poi procediamo disponendo i savoiardi inzuppati nel latte leggermente tiepido [5]: ricordiamoci di non bagnamoli troppo a lungo nel latte per evitare che si spezzino.
Proseguiamo alternando la crema ai biscotti e completiamo con una spolverata di cocco grattugiato [6].

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 195, Media voti: 4.6

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Possiamo arricchire il dessert guarnendolo con qualche fragola o scaglie di cioccolato.

    E' possibile preparare il nostro tiramisù al cocco senza uova sostituendo i savoiardi con i Pavesini.

    Per quale occasione

    Il tramisù al cocco è un dolce al cucchiaio goloso e fresco: serviamolo come dessert a fine pasto o in un'occasione speciale.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (9)

    Anna
    lunedì 18 maggio 2020

    Salve! Se non volessi usare le coppette ma una pirofila, le quantità degli ingredienti sarebbero le stesse (sempre per 6 persone)? Grazie in anticipo!

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: lunedì 18 maggio 2020

    Ciao Anna, dipende da che pirofila usi ovviamente 😊

    Rispondi
    Antonella
    martedì 24 marzo 2020

    Ciao, è possibile sostituire il cocco rapè con la farina di cocco?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: martedì 24 marzo 2020

    No Antonella, non te lo consigliamo

    Rispondi
    SALVATORE CANCELLIERE
    mercoledì 11 settembre 2019

    Se non piace il sapore del latte, si può usare il latte di mandorla o di soia ?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 12 settembre 2019

    Certamente!

    Rispondi
    Luciano
    lunedì 28 gennaio 2019

    E strano che manca il liquore di arancia. Non la anchora provata ma mi sembra ecsotica abastanza.

    Rispondi
    Manuela
    ha scritto: mercoledì 20 marzo 2019

    Ma il coccò rapè o cocco grattugiato è la farina di cocco???

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: mercoledì 20 marzo 2019

    Ciao Manuela, no. Sono 2 cose differenti

    Rispondi