Vanillekipferl

4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 33
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Vanillekipferl
  Photo credits:
Tempo 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

In Austria non è Natale senza i Vanillekipferl, tipici dolcetti alla vaniglia a forma di cornetto o mezzaluna.
Preparati da più di cent'anni nel periodo natalizio, sono biscottini di origine viennese, conosciuti anche in Germania, Ungheria e Tirolo.

La tradizione austriaca prevede che si inizi a sfornare biscottini e dolcetti già dalla prima settimana dell'Avvento. Una particolarità, però, è molto curiosa: non si possono mangiare fino alla vigilia di Natale.

Ci sono quindi dei trucchetti che ci permettono di mantenere intatti sapori e profumi. Nel caso dei Vanillekipferl, per esempio, è consigliabile conservarli in un barattolo di vetro con una bacca di vaniglia, per preservarne l'aroma.

Questi biscottini sono realizzati con un impasto simile alla pasta frolla, con l'aggiunta di farina di mandorle e ricoperti quando sono ancora tiepidi con zucchero a velo vanigliato.
Il profumo intenso di vaniglia che si sprigiona in tutta la cucina già durante la cottura è l'aroma che caratterizza le preparazioni austriache di questo periodo di festività.

Una ricetta da provare almeno una volta: stupisci i tuoi amici durante una serata relax davanti al camino con una tazza di cioccolata calda o preparali come regalo home made da donare a una persona speciale.

Laura li ha cucinati per noi in collaborazione con Austria Turismo: scopri tutti i passaggi nella video ricetta!

Con le dosi indicate si ottengono 25-30 vanillekipferl.

Categoria: Biscotti

farina 00 100 g di farina 00
farina di mandorle 80 g di farina di mandorle
uovo 1 uovo
zucchero a velo 40 g di zucchero a velo
burro 80 g di burro
sale 1 pizzico di sale
baccello di vaniglia 1 baccello di vaniglia
zucchero a velo q.b. zucchero a velo
zucchero q.b. zucchero vanigliato

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare i biscotti Vanillekipferl

Vanillekipferl - Passaggio 1
Vanillekipferl - Passaggio 2

Sul nostro piano di lavoro disponiamo la farina 00 a fontana, al centro aggiungiamo un uovo e versiamo lo zucchero a velo [1];
Incidiamo con la punta di un coltello una bacca di vaniglia e preleviamone i semini [2] e uniamoli al resto degli ingredienti per aromatizzare l'impasto.

Vanillekipferl - Passaggio 3
Vanillekipferl - Passaggio 4

Aggiungiamo la farina di mandorle [3], un pizzico di sale e il burro freddo tagliato a pezzetti. Iniziamo quindi ad impastare velocemente [4].

Vanillekipferl - Passaggio 5
Vanillekipferl - Passaggio 6

fino ad ottenere un panetto compatto. Avvolgiamolo con un foglio di pellicola trasparente e riponiamolo in frigorifero per circa 45 minuti [5].
Trascorso il tempo necessario tiriamo fuori dal frigorifero l'impasto e, prendendone poco alla volta, lavoriamolo con le mani realizzando dei cilindri di circa 1 cm di diametro [6].

Vanillekipferl - Passaggio 7
Vanillekipferl - Passaggio 8

Suddividiamo in parti lunghe circa 6 cm [7] e assottigliando leggermente le punte, ripieghiamoli a formare una mezzaluna o cornetto [8].

Vanillekipferl - Passaggio 9
Vanillekipferl - Passaggio 10

Disponiamo tutti i biscotti su una leccarda rivestita con carta forno e cuociamo in forno preriscaldato a 170° per 10-15 minuti se utilizziamo un forno ventilato, altrimenti a 180° per 15-18 minuti [9].
Una volta cotti, lasciamo intiepidire qualche minuto, poi prima che si siano del tutto raffreddati, passiamoli nello zucchero a velo mescolato con lo zucchero vanigliato [10].
Facciamo attenzione in questo passaggio a non romperli essendo i biscotti piuttosto delicati.

 

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 33, Media voti: 4.7

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Possiamo conservarli in un barattolo di vetro, con la bacca di vaniglia da cui abbiamo prelevato i semini per la ricetta: questo ne esalterà il profumo e il sapore.

    Alcune varianti prevedono l'utilizzo della farina di nocciole o noci al posto di quella di mandorle.

    Per quale occasione

    Perfetti per il periodo delle festività natalizie. 

    Curiosità

    L'origine della forma di questi biscotti è incerta: si pensa siano nati verso la fine del 1600 in occasione della vittoria a Vienna dell'impero austro-ungarico sull'esercito turco.
    I pasticceri della città per festeggiare realizzarono dei dolcetti a forma di mezzaluna proprio in riferimento alla bandiera turca.

    Soltanto verso gli inizi del 1900 abbiamo testimonianza dei Vanillekipferl come ricetta natalizia.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche