Sospiri sardi

I sospiri sardi sono dei piccoli dolcetti alle mandorle ricoperti di glassa tipici, proprio come indica il nome, dell'isola.

Vengono preparati per tante occasioni, dal Carnevale ai matrimoni o per la nascita dei bambini: sono semplici e versatili e sono privi di farina, uova e latticini, quindi adatti a tutti anche chi ha intolleranze o allergie.

L'impasto è a base di zucchero e mandorle tritate, aromatizzato con scorza di limone e aroma di mandorle amare.
Queste piccole delizie vengono poi glassate diventando così bianche e lucide.

Vi abbiamo incuriosito? Preparali con noi, è davvero facile!

Categoria: Biscotti

Rating Star 5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Ingredienti per circa 20 dolcetti

mandorle 150 g di mandorle pelate
zucchero 100 g di zucchero semolato
acqua 30 ml di acqua
limone scorza di 1/2 limone
10 ml di aroma di mandorla (una fialetta)-df 10 ml di aroma di mandorla (una fialetta)
PER LA GLASSA-df PER LA GLASSA
zucchero a velo 200 g di zucchero a velo
acqua 40 ml di acqua

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare i Sospiri sardi

Sospiri sardi - P1
Sospiri sardi - P2

Frulliamo le mandorle abbastanza finemente; in alternativa potete utilizzare direttamente la farina di mandorle.
In un pentolino facciamo sciogliere a fiamma bassa lo zucchero semolato con l'acqua [1], poi uniamo le mandorle [2] mescolando bene con una frusta a mano o un cucchiaio.

Sospiri sardi - P3
Sospiri sardi - P4

Aromatizziamo il composto con la scorza grattugiata di un limone (optate per agrumi biologici) e l'aroma di mandorla [3].
Mescoliamo bene, facendo cuocere qualche minuto: il composto tenderà ad asciugarsi e addensarsi un po'. [4]
Trasferiamolo in una ciotola e lasciamolo intiepidire.

Sospiri sardi - P5
Sospiri sardi - P6

Lavoriamo un po' con le mani per compattarlo, poi prendendone poco per volta creiamo delle piccole palline. [5]
Disponiamole su una leccarda e schiacciamole leggermente con le dita per appiattirle. [6]
Quindi cuociamo in forno preriscaldato a 120° per circa 5 minuti.

Sospiri sardi - P7
Sospiri sardi - P8

Nel frattempo prepariamo la glassa mescolando lo zucchero a velo con l'acqua [7] e facendoli cuocere a fiamma bassa per 2-3 minuti: giusto il tempo di addensare.
Poi facciamo intiepidire.
Uno per volta passiamo nella glassa i dolcetti per ricoprirli completamente [8] - potete aiutarvi con delle pinze da cucina - e posizioniamoli su una gratella per farli asciugare.

Sospiri sardi - P9
Sospiri sardi - P10

Ripetiamo questo passaggio ancora una volta [9]. Lasciamo rapprendere del tutto la glassa [10] e trasferiamoli su un piatto, magari dentro pirottini di carta.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    La ricetta della tradizione prevede l’utilizzo di mandorle amare: non essendo sempre facili da reperire le abbiamo sostituite con l’aroma di mandorle amare.

    Per un risultato lucido e omogeneo, consigliamo di glassare i dolcetti due volte e poi lasciar asciugare completamente prima di servirli.

    Se non volete tritare le mandorle potete utilizzare direttamente la farina di mandorle.

    Lavorate un po' l'impasto con le mani prima di procedere a formare le palline, in modo che risulti morbido e omogeneo.

    Per quale occasione

    Un piccolo dolcetto da servire a fine pasto con il caffè oppure da gustare per una pausa pomeridiana.

    Potrebbero interessarti anche