Paste di mandorla siciliane

4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 160
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
 Paste di mandorla siciliane
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Le paste di mandorla siciliane sono dei golosi e invitanti dolcetti, facilissimi da preparare e perfetti da gustare anche nelle grandi occasioni.

Si tratta di piccoli biscottini morbidi, simili agli amaretti ma, realizzati con mandorle dolci e guarniti con ciliegie candite.
Non avendo un retrogusto amaro, sono amate anche dai più piccoli!

Sono ottimi da consumare durante una piccola pausa relax, insieme a una bevanda calda e in piacevole compagnia; il loro aspetto raffinato permette di servirle anche al termine di un pranzo formale, accompagnate dal caffè.

Insomma, vale davvero la pena di provarli, specialmente vista la loro semplicità! Scopriamo insieme come fare le paste di mandorla siciliane!

Categoria: Dolci

mandorle 250 g di mandorle
zucchero 250 g di zucchero semolato
limone la scorza di 1 limone
albumi 2 albumi
sale 1 pizzico sale
ciliegia q.b. ciliegie candite

Preparazione

Come fare la Pasta di mandorla siciliana

Per preparare in casa le deliziose paste di mandorle siciliane, dobbiamo come prima cosa montare a neve ferma gli albumi.
Per farlo, versiamoli in una ciotola dai bordi alti e utilizziamo della fruste elettriche perfettamente pulite e asciutte. Un altro aspetto molto importante è la freschezza e la limpidezza degli albumi che non devono assolutamente contenere tracce di tuorlo. Inoltre, un piccolo trucco per ottenere un'ottima neve ferma, consiste nell'aggiungere agli albumi un pizzico di sale. 

Versiamo nel boccale di un mixer abbastanza potente le mandorle. Possiamo utilizzare quelle pelate se desideriamo ottenere dei pasticcini dall'aspetto più candido e omogeneo. Frulliamole fino a ridurle in una farina quanto più fine possibile. (Volendo possiamo acquistare la farina di mandorle già pronta al supermercato).

Uniamo alla farina di mandorle lo zucchero semolato e la scorza grattugiata di un limone, possibilmente biologico. Mescoliamo insieme questi ingredienti in una ciotola abbastanza ampia, dopodiché uniamo con delicatezza gli albumi montati a neve ferma. Incorporiamoli al composto aiutandoci con una spatola e compiendo dei movimenti circolari dall'alto verso il basso. Questo ci aiuterà a non smontarli accidentalmente.

Una volta pronto l'impasto, non ci resta che trasferirlo, con l'ausilio di un cucchiaio, all'interno di una sac-à-poche. Foderiamo una teglia con della carta da forno e sopra di essa formiamo i nostri biscottini, conferendogli una forma leggermente arricciata. 

I biscotti non devono essere cotti subito, in quanto hanno bisogno di riposare per almeno 5 ore (l'ideale sarebbe 6-7 ore o anche tutta la notte) a temperatura ambiente coperti con della pellicola trasparente.

Trascorso il tempo di riposo, decoriamo le paste di mandorla con una ciliegia candita (possiamo utilizzarle sia rosse che verdi) e cuociamole in forno preriscaldato a 180° per 10-15 minuti. Non facciamole cuocere troppo altrimenti si seccheranno all'interno.
Sforniamole anche se sembrano piuttosto morbide, in quanto è questa la loro consistenza finale.

Lasciamole raffreddare completamente e serviamole ai nostri ospiti!

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 160, Media voti: 4.6

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Per una buona riuscita delle paste di mandorla siciliane, è di fondamentale importanza il riposo. Infatti, essendo un impasto molto morbido, il calore del forno potrebbe deformare (appiattire) i biscotti. Lasciarli riposare per molte ore è sempre garanzia di un ottimo risultato.

    Volendo marcare il gusto delle mandorle, possiamo tostarle in forno a 180° per 10 minuti, poco prima di tritarle.

    Possiamo sotituire la scorza di limone con mezzo cucchiaino di aroma di mandorla o vaniglia.

    Questi biscotti alle mandorle si conservano per circa 6-7 giorni ben chiusi a temepratura ambiente. Vi sconsigliamo di congelarli.

    Per quale occasione

    Perfette per accompagnare una tazza di té.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (4)

    Deborah
    giovedì 16 aprile 2020

    Ho provato a farle ma in cottura si sono abbassate tipo appiattite 😭 sa dirmi cosa ho sbagliato. Grazie

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 16 aprile 2020

    Ciao Deborah, molto probabilmente la temperatura del tuo forno era troppo alta

    Rispondi
    Deborah
    ha scritto: giovedì 16 aprile 2020

    Grazie! La prima volta mi erano venute bene ed era la stessa ricetta e stessa tenperatura. Oggi le ho rifatte domani vedremo il risultato

    Rispondi
    Lisa
    giovedì 2 aprile 2020

    I

    Rispondi