Come pulire e tagliare la zucca

La zucca è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, della quale vengono mangiati i frutti.
Caratterizzata da una polpa molto dolce e compatta, piuttosto farinosa, presenta una buccia alquanto dura, e viene consumata dopo essere stata cotta.

Sono diversi i tipi di zucca, che variano per forma, dimensioni e sapore.

Come pulire e tagliare una zucca?

Benché comunemente si pensi che si tratti di un'operazione lunga e complicata, nelle prossime righe dimostreremo in realtà come pulire la zucca sia facile e richieda poco tempo.

Iniziamo lavando la zucca sotto acqua corrente, possibilmente fresca.
Nel caso in cui la buccia sia molto sporca, è possibile ricorrere a uno spazzolino dalle setole dura al fine di rimuovere eventuali residui di terra.
Una volta sciacquata e asciugata, posizioniamo la zucca sopra un tagliere, e ricorrendo a un coltello affilato pesante, la tagliamo a metà.
Si tratta di un'operazione che richiede una certa energia e soprattutto la massima attenzione, specialmente perché alcune zucche presentano una buccia alquanto dura.
Ora che la zucca è stata tagliata a metà, abbiamo la polpa, sotto la buccia, che circonda la parte centrale, nella quale sono presenti i filamenti e i semi.

I semi di zucca

I semi di zucca

I semi di zucca, per altro, non vanno buttati.
Se sono sufficientemente grossi e pieni, possono essere conservati e successivamente messi a tostare nel forno: saranno degli ottimi stuzzichini, snack o salatini, di certo meno calorici rispetto agli arachidi salati.
Come si cucinano, dunque, i semi? Iniziamo con il lavarli, eliminando i filamenti.
Dopo averli asciugati, li posizioniamo su una teglia coperta in precedenza con un foglio di carta da forno.
Procediamo a salare i semi, e li lasciamo nel forno, a una temperatura di 200° a tostarli, togliendoli solo quando saranno dorati alla perfezione.
I semi, oltre ad avere un gusto davvero gradevole, sono importanti per la salute del nostro corpo poiché rappresentano una fonte molto consistente di vitamina B, minerali, vitamina E, omega 3 e omega 6.

La buccia

Messi a posto i semi, proseguiamo nella pulizia del resto della zucca, che andrà tagliata in quarti.
A questo punto, aiutandoci con un cucchiaio, procediamo rimuovendo i filamenti e i semi.
Sempre con un cucchiaio, raschiamo la superficie interna, e così eliminiamo anche eventuali rimasugli di filamenti.
Ora possiamo tagliare ancora la zucca.
La nostra intenzione è quella di tagliarla in pezzi abbastanza piccoli da consentire di rimuovere la buccia con una certa facilità.
Per eliminare la buccia, avremo bisogno di un coltello dalla lama affilata e molto liscia, che sia sufficientemente piccolo, però, per essere maneggiato senza creare pericoli.
Infiliamo il coltello tra la buccia e la polpa, e agiamo. Ora la nostra zucca è pulita.

Se vogliamo usarla per preparare la pasta, dobbiamo tagliarla in cubetti non più grandi di mezzo centimetro.
Se invece vogliamo lessarli (ricordatevi di usare poca acqua perché è un ortaggio che ne contiene già molta), i cubetti dovranno essere più grandi, altrimenti si disferanno.
Se vogliamo cuocerla al forno non sarà necessario rimuovere la buccia poiché si stacchera con facilità una volta cotta..

Ricette con la zucca

Ora che abbiamo pulito una zucca possiamo utilizzarla preparando tante ricette con la zucca.
Come ad esempio la pasta con la zucca, le lasagne con zucca e funghi, il polpettone, la parmigiana.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario