Calzone

4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 71
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Media
Porzioni 2
Costo Basso

Il Calzone è una specialità molto simile alla pizza ma dalla forma caratteristica: si tratta di un involucro di impasto lievitato a forma di mezzaluna, ripieno di passata di pomodoro e ingredienti a piacere, dai più classici mozzarella e prosciutto, a funghi e salsiccia, salame, provola e verdure grigliate.

Proprio come la pizza è una ricetta versatile che accontenta i gusti di tutti!

Abbiamo preparato la base con un impasto "no knead", mescolando a mano con un cucchiaio di legno: lunga lievitazione e pieghe di rinforzo permettono un risultato perfetto, croccante e facilmente digeribile.

Segui la nostra video ricetta per realizzarlo insieme a noi!

Categoria: Lievitati

farina 400 g di farina di tipo 1
lievito di birra 4 g di lievito di birra disidratato (oppure 9 g di lievito birra fresco)
acqua 240 ml di acqua
sale 6-7 g di sale
olio 15-20 g di olio extra vergine d'oliva
farina q.b. farina di riso o semola (per il piano di lavoro)
PER LA FARCITURA PER LA FARCITURA
passata di pomodoro q.b. di passata di pomodoro
origano q.b. origano
mozzarella q.b. mozzarella
prosciutto cotto q.b. prosciutto cotto
olio q.b. di di olio extra vergine d'oliva

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare il Calzone

Calzone - Passaggio 1
Calzone - Passaggio 2

Mettiamo in una boule la farina setacciata e uniamovi il lievito di birra (se usate quello fresco sbriciolatelo finemente con le dita) [1].
Versiamo l'acqua in più riprese [2], e mescoliamo con un cucchiaio di legno, in modo che venga assorbita dalla farina.

Calzone - Passaggio 3
Calzone - Passaggio 4

Aggiungiamo il sale e poi versiamo l'olio extra vergine d'oliva [3], continuiamo a mescolare il nostro impasto 'no knead', ovvero mescolato in modo grezzo. 
Poi lavoriamolo qualche minuto con le mani [4] fino a formare un panetto. 

Calzone - Passaggio 5
Calzone - Passaggio 6

Copriamo la ciotola con un canovaccio e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per circa 30 minuti [5].
Trascorso questo primo tempo di riposo, possiamo realizzare le pieghe di rinforzo, che permetteranno all'impasto di crescere meglio.
Appoggiamoci su una spinatoia: tiriamo un lembo del panetto e ripieghiamolo su se stesso, quindi ruotiamo di 90° e ripetiamo fino a farlo su tutti e quattro i lati più volte [6].
Rimettiamo nella boule e lasciamo riposare a temperatura ambiente altri 20 minuti circa.

Calzone - Passaggio 7
Calzone - Passaggio 8

Ripetiamo le pieghe, poi premendo con i palmi nella parte inferiore del panetto [7] chiudiamolo bene.
Versiamo un filo d'olio nella ciotola e rimettiamo dentro l'impasto e facciamo lievitare per 90 minuti a temperatura ambiente [8].

Calzone - Passaggio 9
Calzone - Passaggio 10

Successivamente suddividiamo l'impasto in 2 o 4 panetti più piccoli e chiudiamo bene ognuno lavorandoli come prima [9]. Copriamoli con un canovaccio e lasciamo riposare ancora per 2 ore [10].

Calzone - Passaggio 11
Calzone - Passaggio 12

Cospargiamo con un po' di farina di semola, o di riso, il nostro piano di lavoro e stendiamo un panetto alla volta premendo con i polpastrelli dall'alto verso di noi [11].
Trasferiamolo su una leccarda rivestita con carta forno e aggiungiamo la farcitura: distribuiamo su metà superficie un po' di passata di pomodoro [12]

Calzone - Passaggio 13
Calzone - Passaggio 14

origano, prosciutto cotto, mozzarella a pezzetti e un filo d'olio extravergine [13]. Possiamo ovviamente scegliere a piacere anche altri ingredienti con cui farcirlo.
Richiudiamo a metà l'impasto [14] sigillando bene i bordi.

Calzone - Passaggio 15
Calzone - Passaggio 16

Cuociamo in forno preriscaldato a 230° per 10-15 minuti (controllate sempre la cottura perchè ogni forno è diverso) [15].
Aggiungiamo delicatamente sulla superficie un po' di passata di pomodoro e un filo d'olio [16] e rimettiamo in forno ancora 5-6 minuti sempre a 230°.

Il nostro calzone è pronto per essere servito!

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 71, Media voti: 4.7

    Torna alla Ricetta

    Per quale occasione

    Un'ottima alternativa alla pizza tradizionale.
    Se li preparate di dimensioni più piccole potete servirli durante un aperitivo.

    Curiosità

    Una ricetta di origini napoletane ma poi preso diffusasi in altre regioni, in particolare in Puglia.
    Le preparazioni molto simili si differenziano spesso solo per il tipo di farcitura.

    Potrebbero interessarti anche