Arrotolato di vitello

L'arrotolato di vitello, perfetto da servire con verdure o patate al forno, è una ricetta tipica della domenica. Vediamo insieme come prepararlo.
4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 17
  Photo credits: Laura Leone

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

L'arrotolato di vitello è un secondo piatto sostanzioso, perfetto da servire con delle verdure o patate al forno. Ideale da preparare per un pranzo domenicale in famiglia.

Questo piatto si presta ad alcune variazioni, in base ai gusti o se si vuole portare in tavola ogni volta qualcosa di diverso: al posto del prosciutto cotto, infatti, possiamo utilizzare lo speck o la mortadella, e la frittata si può arricchire con degli spinaci, erbette o asparagi quando sono di stagione.

L'ideale, per cuocere questo piatto, sarebbe utilizzare una di quelle pentole che possono essere utilizzate sia sul fornello che in forno.

Grazie a questo tipo di pentola, infatti, i sughi, i sapori e il vapore sprigionati durante la cottura non si disperderanno, ed eviteremo così di dover aggiungere altri liquidi (come l'olio) per rendere la carne meno asciutta.

Vediamo insieme come preparare l'arrotolato di vitello, in pochi e semplici passaggi!

Categoria: Secondi

800 g di vitello in una sola fetta 800 g di vitello in una sola fetta
prosciutto cotto 3 fette di prosciutto cotto (spesse)
uovo 4 uova
formaggio grana 100 g di grana
brandy 1/2 bicchiere di Brandy
olio q.b olio
sale q.b. sale
rosmarino 1 rametto di rosmarino e di salvia

Preparazione

Come fare l'Arrotolato di vitello

Iniziamo preparando una frittata con le uova e il grana seguendo la nostra ricetta.

Su un tagliare stendiamo la fetta di carne di vitello e battiamola con una batticarne.

Iniziamo a disporre gli strati di prosciutto cotto e sopra la frittata. Arrotoliamo per bene la carne e leghiamola con lo spago da cucina. Massaggiamo la carne esternamente con il sale.

In una casseruola, versiamo un filo di olio e gli aromi scelti, mettiamoci l'arrotolato e cuociamo per circa venti minuti, girandolo ogni tanto.

Sfumiamo la carne poi con il Brandy e, se necessario, aggiungiamo un po' di acqua.

Nel frattempo accendiamo il forno a 180° e, una volta che ha raggiunto la temperatura, completiamo la cottura in forno per altri 20 minuti. L'ideale sarebbe utilizzare la stessa padella in cui abbiamo cotto la carne sul fornello. Se questa è idonea per la cottura in forno, basterà trasferirla. Se invece non possediamo una padella tale, possiamo versare un filo di olio su una teglia di vetro o ceramica e trasferire la carne.

Una volta che l'arrotolato è pronto, tagliamolo a fetta sottili e serviamo.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 17, Media voti: 4.6

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Frittata agli asparagi, agli spinaci, alle erbette: scegliete quella che preferite per farcire il vostro arrotolato.

    Conserviamo l'arrotolato di vitello in un contenitore ermetico, in frigorifero, per 2-3 giorni al massimo.

    Per una versione ancora più golosa e più ricca, possiamo aggiungere del formaggio a pasta dura nel ripieno, come scamorza o provola: posizioniamolo sulla frittata, al centro della carne e arrotoliamo per bene. Può succedere che durante la cottura il formaggio tenda a uscire un po': nessun problema, contribuirà a rendere ancora più delizioso il piatto.

    Per quale occasione

    L'arrotolato di vitello è un tipico piatto della domenica o ideale per festeggiare degli avvenimenti importanti, come la festa della mamma.

    Vino da abbinare

    Dolcetto D'Alba.

    La video ricetta del giorno