Torta di mele vegana

La torta di mele vegana è un dolce senza burro, senza uova e senza latte, ideale per chi ama iniziare la giornata con leggerezza. Ecco la nostra ricetta!
4,8/5 Vota
Su un totale di voti: 17
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

La torta di mele vegana è un dolce senza burro, senza uova e senza latte, ideale per chi ama iniziare la giornata con leggerezza: questa versione, purché vegan, non ha nulla da invidiare alla classica ricetta della torta di mele, grazie alla sua sofficità e all'impasto umido che si scioglie in bocca.

Possiamo personalizzarla di volta in volta con profumi e sapori diversi: per esempio al posto della scorza di limone possiamo utilizzare l'arancia o qualche goccia di vaniglia liquida.

La varietà di mele può cambiare, utilizzando sia quelle rosse, quelle gialle o le nostre preferite. Tutte le bevande vegetali andranno bene, che siano di soia, di mandorla, riso, avena; consigliamo, però, di sceglierne una povera di zuccheri aggiunti, poiché già presenti nell'impasto della torta. Si evita così di avere un dessert eccessivamente dolce.

In ogni caso possiamo regolarci di volta in volta e utilizzare la bevanda che secondo noi più si presta per questo tipo di preparazione.

Se non amiamo la cannella, possiamo ometterla, anche se generalmente l'accoppiata mele e cannella è sempre vincente.

Profumata, soffice e facile da fare: basterà prima lavorare separatamente gli ingredienti liquidi e quelli secchi e poi unirli, per ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Le mele possono essere aggiunte sia a cubetti all'interno, sia usate come decorazione per la superficie. Una volta cotta, basterà lasciarla raffreddare completamente prima di estrarla dallo stampo ed eventualmente cospargerla di zucchero a velo.

Ecco come preparare la torta di mele vegana!

Categoria: Ricette Vegane

farina 00 200 g di farina 00
fecola di patate 50 g di fecola di patate
farina di mandorle 100 g di farina di mandorle o mandorle intere da tritare
zucchero 180 g di zucchero semolato
olio 50 g di olio di semi di girasole
latte 150 ml di latte di soia
mela 3 mele rosse
limone scorza grattugiata di un limone o di un'arancia
lievito 16 g di lievito per dolci
sale 1 pizzico di sale
cannella 1 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Come fare la Torta di mele vegana

Iniziamo con il mescolare in una ciotola il latte di soia e l'olio di girasole. Aiutiamoci con una frusta a mano.

In un'altra ciotola mescoliamo insieme la farina, lo zucchero, la cannella, la scorza grattugiata di un limone, la farina di mandorle (o eventualmente le mandorle ridotte a farina), il lievito e il pizzico di sale.
Uniamo a più riprese i liquidi, sempre mescolando con una frusta a mano, fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Laviamo e sbucciamo una mela e mezzo e tagliamola a pezzetti: inseriamoli nell'impasto e mescoliamo con una spatola.

Tagliamo le rimanenti mele a fettine e, dopo aver trasferito l'impasto in una tortiera da 20 cm oliata e infarinata (o eventualmente ricoperta con carta da forno), posizioniamole sulla superficie decorandola come vogliamo.

Preriscaldiamo il forno a 170° e, quando ha raggiunto la temperatura, inforniamo a 170° per circa 55 minuti. Facciamo sempre la prova stecchino per verificarne l'esatta cottura. Se verso gli ultimi minuti di cottura le mele dovessero scurirsi troppo, ma l'impasto risultasse ancora troppo umido, possiamo coprire la superficie con un foglio di carta da forno. 

Una volta pronta, lasciamo raffreddare completamente la torta nello stampo, dopo di che togliamola e, se vogliamo, cospargiamola di zucchero a velo.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 17, Media voti: 4.8

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    La torta di mele vegana si conserva per 3-4 giorni avvolta in un panno di cotone o conservata dentro alla classica campana per torte.

    La farina di mandorle conferisce umidità all'impasto, consigliamo quindi di non sostituirla. Se proprio ne siete sprovvisti, utilizzate la stessa quantità di farina 00.

    La fecola può essere sostituita dalla stessa quantità di farina.

    Se decidiamo di tritare le mandorle anziché usare la farina, dobbiamo fare attenzione ad un dettaglio: più le tritiamo, più rilasciano olio e formeranno una cremina; dobbiamo quindi fermarci nel momento in cui sono state ridotte a farina "asciutta".

    Ricordiamoci che le mele conferiscono umidità all'impasto.

    Per quale occasione

    Per una colazione o merenda sana

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche