Tiramisù classico

4,4/5 Vota
Su un totale di voti: 535
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Tiramisù classico
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Il Tiramisù Classico con savoiardi e crema al mascarpone è uno dei dolci al cucchiaio più famosi e diffusi al mondo, oggetto, inoltre, di numerose rivisitazioni.

La ricetta che vi proponiamo è quella classica e gli ingredienti che ci serviranno sono: uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè e cacao amaro. A questi due ultimi ingredienti si deve il nome di questo dolce: sono entrambi perfetti per iniziare la giornata con energia e grinta e ottimi per ricaricarci nei momenti di stanchezza.

Come detto il tiramisù viene spesso personalizzato e rivisitato in modi diversi: c'è chi, al posto dei savoiardi, utilizza i pavesini o biscotti secchi, chi aggiunge un goccio di liquore, chi invece sostituisce la crema al mascarpone con panna montata, per evitare di utilizzare le uova a crudo. Numerose sono poi le varianti con la frutta, sia fresca che secca.

La ricetta classica, però, è quella che riscuote maggiore successo ed è un peccato non provarla almeno una volta.

Ecco allora la ricetta di come fare il Tiramisù classico con i savoiardi preparato dallo chef Roberto Doglioli.

Categoria: Dolci al cucchiaio

uovo 3 uova fresche
zucchero 3 cucchiai di zucchero semolato
mascarpone 250 g di mascarpone
savoiardi 400 g di savoiardi
caffè 3-4 tazzine di caffè
cacao q.b. cacao amaro in polvere

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare il Tiramisù classico

Dividete le uova mettendo i bianchi in una terrina e i rossi in un' altra. Montate i bianchi a neve ferma e lasciateli da parte.

Aggiungete ai rossi i tre cucchiai di zucchero semolato, e con lo sbattitore elettrico o con una frusta a mano amalgamate il composto per alcuni minuti. Aggiungete anche il mascarpone (se necessario, ammorbiditelo con una forchetta, mescolandolo) e continuate a mescolare. Il composto deve essere molto cremoso.

A questo punto preparate il caffè: una caffettiera da tre tazze è sufficiente per la preparazione di un tiramisù. 
Una volta pronto il caffè mettetelo in una tazza larga, dove possano entrare i savoiardi, oppure in un piatto fondo o una ciotola. Potete scegliere se aggiungere o meno dello zucchero al caffè.

Per rendere il caffè meno forte, potete aggiungere circa mezzo bicchiere di acqua fredda.
Finite di preparare la crema aggiungendo al composto i bianchi precedentemente montati a neve ferma. Mescolate delicatamente dal basso verso l'alto con l'aiuto di una spatola.

Una volta preparata la crema è il momento di creare il vero è proprio Tiramisù.
Scegliamo una teglia che sia adatta e cioè con i bordi particolarmente alti, almeno 8 cm.

Versate due cucchiai di crema sul fondo e cospargete bene tutto con uno strato molto sottile.

Prendete il primo savoiardo e inzuppatelo molto rapidamente nel caffè. Bisogna fare un movimento veloce, in modo che i biscotti non si bagnino troppo e rovinino l'intero Tiramisù.
Posizionate il savoiardo leggermente inzuppato nella teglia, vicino al bordo. Continuate così, con un savoiardo alla volta, fino a coprire tutta la superficie.
Una volta che sarà riempita di biscotti dovete ricoprirli con abbondante crema, circa 4 o 5 cucchiai ben colmi, quasi la metà di quella preparata.

Ripetete il procedimento con i savoiardi, inzuppati leggermente nel caffè e appoggiati con delicatezza fino a ricoprire il secondo strato nella teglia.

Versate la restante parte di crema sopra il secondo strato di biscotti e mettete il dolce in frigorifero per almeno tre ore o fino a quando dovrete servirlo.

Prima di servirlo, cospargete la supeficie con del cacao amaro setacciato, aiutandovi con un colino.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 535, Media voti: 4.4

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Al momento di servire il tiramisù cospargetelo con del cacao amaro in polvere, aiutandovi con un colino per non fare scendere i grumi. Lo strato non dev'essere troppo spesso, bastano due o tre cucchiaini di cacao.

    Deriva dalle zuppe dolci del Medioevo italiano, per poi essere tramandato di generazione in generazione fino ad arrivare sempre mordido e cremoso ai giorni nostri.

    Il tiramisù si conserva per un massimo di 3 giorni. 

    È importante che le uova siano freschissime. 

    Il riposo in frigorifero di almeno 3 ore (ma ancora meglio se viene preparato al mattino per la sera) è necessario, per permettere a tutti i sapori di fondersi completamente e ai savoiardi di ammorbirsi per bene. 

    Per quale occasione

    Per un fine pasto goloso e saziante!

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (2)

    aurelia Lastilla
    venerdì 13 dicembre 2019

    Le uova vanno messi crudo?

    Rispondi
    Rispondi