Supplì di riso

I supplì di riso, con un filante ripieno di mozzarella, sono un piatto tipico della cucina romana. Perfetti per un aperitivo sfizioso o come antipasto.
4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 157
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 75 min
Difficoltà Media
Porzioni 8
Costo Basso

I supplì di riso sono delle crocchette di riso tipiche dello street food romano, preparate con riso cotto nel ragù di carne e farcite con mozzarella.

A differenza degli arancini siciliani, hanno una tipica forma oblunga: vengono impanati e poi fritti per un risultato dorato, croccante e dal cuore filante. Un'altra differenza è la farcitura: il supplì presenta un unico ripieno, invece gli arancine siciliani si possono trovare con numerose farcitur: con il prosciutto, il formaggio, il pesce spada.

Nascono come ricetta di riciclo del riso avanzato ma, come tutte le ricette della tradizione, diventano in poco un must della cucina romana amato da tutti e declinato in moltissime varianti.
Questi scrigni di riso sono detti anche supplì al telefono, proprio perché una volta tagliati a metà la mozzarella filante all’interno lega i due pezzetti di impasto.

Perfetti come finger fodd, da gustare mentre si passeggia o da gustare durante una cena in famiglia.

Preparali con i nostri consigli!

Categoria: Antipasti

carne macinata 150 g di carne macinata mista
cipollotto 1 cipollotto
passata di pomodoro 300 ml di passata di pomodoro
vino bianco 50 ml di vino bianco secco
burro una noce di burro
sale q.b. sale
brodo vegetale q.b. brodo vegetale
riso 250 g di riso Carnaroli
uovo 1 uovo medio
pecorino 40 g di pecorino grattugiato
mozzarella 180 g di mozzarella sgocciolata (o provola fresca)
PER IMPANARE E FRIGGERE PER IMPANARE E FRIGGERE
uovo 2 uova
pangrattato q.b. pangrattato
arachidi q.b. olio di semi di arachidi

Preparazione

Come fare i Supplì di riso

Supplì di riso - P1
Supplì di riso - P2

In una casseruola fate fondere il burro e appassire il cipollotto tritato. Aggiungete la carne. [1]
Rosolate la carne a fuoco vivo, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiungete quindi la passata di pomodoro. [2]

Supplì di riso - P3
Supplì di riso - P4

Cuocete il ragù per circa 30 minuti a fuoco basso e con il coperchio. [3]
Unite quindi il riso. [4]

Supplì di riso - P5
Supplì di riso - P6

Portate il riso a cottura [5] aggiungendo man mano un mestolo di brodo bollente come si fa per un risotto. [6]

Supplì di riso - P7
Supplì di riso - P8

Lasciate il riso al dente, cremoso e vellutato. Togliete dal fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato. [7]
Spatolate di tanto in tanto il riso nella pentola per farlo raffreddare. [8]

Supplì di riso - P9
Supplì di riso - P10

Dopo 10-15 minuti trasferitelo in una terrina bassa e larga. [9]
Aggiungete l’uovo e mescolate per amalgamare il tutto. [10]

Supplì di riso - P11
Supplì di riso - P12

Prelevate un pugnetto di riso e formate i supplì con le mani affossandoli leggermente al centro per inserire un pezzetto di mozzarella. [11]
Formate i supplì avvolgendo il riso fra le mani e dando una forma leggermente ovale. [12]

Supplì di riso - P13
Supplì di riso - P14

Impanate i supplì passandoli prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato. [13]
Se preferite, potete passarli nuovamente nel pangrattato per una panatura più spessa. [14]

Supplì di riso - P15
Supplì di riso - P16

Friggete due o tre supplì per volta in una pentola profonda con olio a 180 gradi. [15]
Dopo un paio di minuti saranno dorati e potrete scolarli su carta assorbente. [16]

Gustateli caldi.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 157, Media voti: 4.6

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

     I supplì di riso andrebbero consumati caldi e fragranti ma, in alternativa, si conservano in frigo per 1-2 giorni avendo cura di scaldarli prima di gustarli.
    Si possono congelare sia prima che dopo la cottura.

    La cottura del riso deve avvenire all’interno del ragù di carne e la sua consistenza finale dovrà essere cremosa ma non liquida, quasi spatolabile. Solo in questo modo i supplì potranno essere modellati senza correre il rischio che si sbriciolino o non mantengano la forma.

    La mozzarella deve essere sgocciolata perfettamente altrimenti rilascerà acqua in frittura rovinando il risultato.

    I supplì di riso si prestano a numerose varianti, a partire dal ripieno che può essere arricchito da prosciutto o piselli.

    Il riso da utilizzare può essere scelto fra le varietà Arborio, Carnaroli o Vialone Nano.

    Per quale occasione

    I supplì di riso possono essere serviti come antipasto durante un pranzo domenicale in famiglia, oppure in occasione di un aperitivo o un buffet con gli amici.

    Curiosità

    I supplì di riso, spesso chiamati anche supplì al telefono per via della mozzarella particolarmente filante.

    Lo sapete che il termine supplì pare derivi dal francese surprise? La leggenda racconta che un soldato francese, camminando per Roma con un supplì in mano, definì la mozzarella al suo interno una "surprise", una sospresa!

    Fonti storiche dicono che la prima ricetta risalga al 1929, anno di pubblicazione de La cucina romana di Ada Boni.

     

    La video ricetta del giorno

    Commenti degli utenti (1)

    Orietta
    mercoledì 2 ottobre 2019

    Dalle mie parti, in Umbria ci si mettono due uova intere anche nell'impasto.

    Rispondi