Patate bollite

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 7
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Patate bollite
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Buone sia calde che tiepide, condite con olio e aceto o mangiate al naturale, le patate bollite sono un contorno semplice adatto però ad accompagnare numerosi piatti di carne o di pesce. Per questo tipo di cottura, consigliamo le patate a pasta gialla. 

Si preparano in pochissimi minuti, giusto il tempo di farle cuocere, spelarle e impiattarle. Ottime inoltre da utilizzare per arricchire una deliziosa insalata estiva di patate e tonno.

Idonee per i celiaci, intolleranti al lattosio, vegetariani e vegani: scegliamo il condimento preferito e portiamo in tavolo un contorno saporito, facile e veloce! La nostra ricetta prevede una cottura in pentola, ma nei consigli trovate come bollire le patate con il microonde e nella pentola a pressione.

Prima di iniziare a cuocerle, soprattutto se prediligiamo la cottura con la buccia, è importante pulirle per bene per rimuovere ogni traccia di terra. Consigliamo di usare una spazzolina. La buccia la rimuoviamo molto facilmente a cottura ultimata con l'aiuto di coltello. Se vogliamo togliela prima di cuocerle, consigliamo di utilizzare un pelapatate.

Scopri tutte le varietà di patate e i loro usi in cucina!

 

Categoria: Contorni

pasta 8 patate a pasta gialla della stessa grandezza
prezzemolo q.b prezzemolo tritato
olio q.b. olio extravergine d’oliva

Preparazione

Come fare le Patate bollite

Inziamo lavando le patate per eliminare il terriccio. Poniamole poi in una pentola con acqua fredda non salata. È importante non riempire la pentola fino all'orlo, ma lasciare qualche cm di spazio libero per evitare che l'acqua fuoriesca quando bolle.

Cuociamo per 20 minuti, dopo aver portato a bollore. Per mantenere la polpa compatta basterà abbassare la fiamma quando inizieranno a bollire. Ogni tipologia di patata, in base anche alla grandezza, cuoce in tempi diversi: per verificarne l'esatta cottura, basterà bucarle con una forchetta.  Il consiglio, per una cottura uniforme, è di scegliere patate dalla stessa dimensione.

Scoliamole immediatamente per evitare che si riempiano d'acqua, peliamo e tagliamole a cubetti o a fettine.

Dopo averle trasferite in una boule o su un piatto da portata, condiamole con un filo di olio e una spolverata di prezzemolo. A piacere possiamo aggiungere anche dell'aceto balsamico.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 7, Media voti: 4

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Bollire le patate con la pentola a pressione: laviamo le patate, peliamole e tagliamole a dadini. Mettiamole nella pentola a pressione, che poniamo sul fuoco a fiamma alta. Quando la valvola sibila e il vapore fuoriesce, abbassiamo il fuoco e calcoliamo circa 8-10 minuti. Se preferiamo utilizzare patate intere e con la buccia, la cottura sarà di circa 15 minuti.

    Bollire le patate con il microonde: per bollire le patate al microonde è necessario avere la pellicola trasparente idonea per questo tipo di cottura. Scegliamo delle patate della stessa dimensione per far sì che la cottura sia omogenea. Dopo averle lavate, punzecchiamole con una forchetta e mettiamole in un contenitore adatto al microonde o una boule di vetro. Copriamole con la pellicola, punzecchiamola delicatamente per far uscire il vapore in cottura e e cuociamo a 750 W per 13-15 minuti. Per capire se sono cotte, infilziamole con una forchetta. Peliamole e tagliamole a cubetti. Possiamo cuocere anche spellandole prima, per circa 10-13 minuti. Come sappiamo, però, ogni forno a microonde ha impostazioni e funzionalità diverse e in base alle caratteristiche ci si dovrà regolare sulla cottura.

    Per quale occasione

    Per un contorno salutare

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche