Panzanella

La panzanella, conosciuta anche con il nome di "pan molle", è una specialità toscana fatta con pane casereccio (senza sale) raffermo ammollato in acqua, spezzettato e condito con cipolla, pomodoro fresco, cetriolo, basilico, olio d'oliva, aceto, sale e pepe.

La pietanza si serve fredda come piatto unico oppure come piccolo antipasto.

Piatto povero e di recupero della tradizione contadina toscana, la panzanella è diventata una ricetta famosa della cucina italiana e che determina soprattutto la cultura culinaria delle regioni centrali del Bel Paese: Toscana, Umbria, Lazio e Marche. 

L'idea di base, semplice ma sensazionale, è di riutilizzare il pane raffermo ammorbidendolo con acqua e aceto e creare un piatto unico gustoso con l'aggiunta delle verdure dell'orto! 

Facile e veloce, la ricetta della panzanella è senza cottura e, dunque, “amica” dei grandi caldi! Un piatto vegetariano e vegano, perfetto quindi per chi ha scelto di eliminare alimenti di origine animale dalla proprio dieta.

Tenete presente che serviranno un paio d'ore di riposo prima di poter gustare la panzanella, quindi  calcolate bene le tempistiche e seguiteci nella ricetta!
Leggi i nostri consigli per preparare un'ottima panzanella toscana!

Categoria: Secondi

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 160
  Photo credits:
Tempo 25 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Ingredienti per 2 persone

pane 120 g di pane toscano raffermo
pomodoro 150 g di pomodoro ramato maturo
cipolla 1/2 cipolla rossa
cetriolo 100 g di cetrioli
basilico q.b. basilico
olio q.b. olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe
vino bianco 25 ml di aceto di vino bianco
acqua 80-100 ml di acqua a temperatura ambiente

Preparazione

Come fare la Panzanella toscana

Panzanella - p1
Panzanella - p2

Tagliate il pane prima a fette e poi a cubetti, mettetelo in una terrina e bagnatelo con l'acqua e l'aceto: mescolate con le mani e lasciate riposare per mezz'ora [1]. 

Nel frattempo preparate le verdure: pelate il cetriolo, tagliatelo a metà per il lungo e poi a fettine sottili. Pulite la cipolla rossa e tagliate anch'essa a fettine. Lavate i pomodori e tagliateli a spicchietti [2]. 

Panzanella - p3
Panzanella - p4

Riprendete il pane e mescolatelo ancora con le mani: alcuni pezzi ammorbidendosi si saranno trasformati in briciole [3]. 

Riunite ora tutti gli ingredienti nella ciotola del pane, condite con abbondante olio, sale, pepe e basilico. Coprite con pellicola e mettete in frigorifero la vostra panzanella per 2 ore prima di servire in modo che i sapori e gli aromi si mescolino alla perfezione [4]. 

La panzanella è pronta per essere portata in tavola. 

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 160, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Prima di servire la panzanella è preferibile far riposare la preparazione per almeno 2 ore in frigorifero. Così facendo il piatto insaporirà ulteriormente. Un po' prima di portarla in tavola sarà però necessario farla riposare a temperatura ambiente almeno per 5-10 minuti.

    La panzanella va conservata in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica e va consumata in giornata se già condita. Se invece non è condita, durerà un giorno in più! 

    La quantità di acqua dipende dal pane che state usando: quanto più è secco, tanta più acqua servirà per ammorbidirlo. Il consiglio è di aggiungere poca acqua alla volta così da potersi regolare meglio. 

    Se avete difficoltà a digerire la cipolla cruda, un trucchetto per renderla meno pesante è l'ammollo in acqua fredda: affettatela e copritela di acqua, lasciatela riposare almeno 1 ora, quindi scolatela, risciacquatela, tamponatela con scottex e usatela per la vostra panzanella!  

    Si sconsiglia la congelazione.

    Essendo una ricetta tipicamente toscana, il pane utilizzato è proprio il “pane sciocco” toscano, senza sale, con mollica compatta e crosta fine. Se non lo avete a disposizione potete sostituirlo con un pane casereccio che abbia caratteristiche simili. 

    Ci sono alcune versioni della panzanella in cui alle verdure si aggiunge anche del sedano o in cui questo va a sostituire il cetriolo. Altre varianti prevedono l'uso di pomodorini al posto dei pomodori ramati, oppure l'aggiunta di altri ingredienti meno tradizionali ma che hanno il vantaggio di rendere il piatto ancora più ricco come capperi, olive, tonno, uova sode, ecc. 

    Per quale occasione

    La panzanella è un piatto estivo da gustare a pranzo o come antipasto gustoso.

    Vino da abbinare

    La pietanza è ottima degustata in compagnia da un buon vino di medio corpo, dall'odore molto delicato e dalla sapidità asciutta e vivace come il Bianco di Pitigliano.

    Ottima anche assaporata con l'Ortrugo, un altro bianco dall'odore delicato che si caratterizza per il suo sapore piacevolmente secco con un leggero retrogusto amarognolo.

    Curiosità

    Non solo Toscana, anche la regione Lazio ha la sua panzanella che differisce da quella toscana nel condimento costituito solo da prezzemolo, olio, aceto, sale e pepe. 

    La video ricetta del giorno

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche