Insalata di farro

L'insalata di farro è una bellissima idea per sfruttare al meglio questo delizioso cereale ricco di proprietà. Vediamo come prepararla con pomodorini e rucola.
4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 79
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

L'insalata di farro è una valida alternativa alla classica insalata di riso e può essere servita sia come primo piatto che piatto unico: è personalizzabile a piacere con ingredienti diversi e resa ancora più gustosa dall'aggiunta di condimenti, come pesto o salsa di pomodoro.

Il farro è un cereale che, grazie al suo elevato apporto di fibre, aiuta a tenere sotto controllo la glicemia. È ricco di proteine, vitamine, sali minerali e povero di grassi. Queste caratteristiche lo definiscono come alleato delle ossa, del cuore e dell'intestino. Tante valide motivazioni per inserirlo nella nostra alimentazione.

Preparare l'insalata di farro fredda è molto semplice: la nostra ricetta prevede l'utilizzo di verdure fresche come rucola, pomodorini, e di un formaggio a pasta dura come la provola, tonno e olive per renderla più sostanziosa.

Per renderla più ricca è possibile aggiungere delle zucchine in padella tagliate a dadini, mozzarella o prosciutto cotto a cubetti.

L'importante è rispettare i tempi di cottura del farro, per evitare che cuocia troppo o rimanga troppo duro, compromettendo così la buona uscita della portata.

In commercio ne troviamo di due tipi: decorticato e perlato. Quest'ultimo, essendo privo della cuticola esterna, cuoce molto più velocemente rispetto al primo. Consigliamo, quindi, di far sempre riferimento alle indicazioni riportate sulla confezione.

Il farro contiene glutine, non è quindi ammesso nella dieta delle persone celiache o intolleranti.
Vediamo insieme come preparare una leggera e fresca insalata di farro.

Categoria: Primi

farro 280 g di farro perlato
rucola 70 g di rucola
provola 130 g di provola
pomodorino 100 g di pomodorini pachino
tonno in scatola 100 g di tonno
olive nere 100 g di olive nere
olio q.b. olio extra vergine di oliva
sale q.b. sale

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare l'Insalata di farro

Insalata di farro - P1
Insalata di farro - P2

Iniziamo sciacquando il farro in abbondante acqua corrente fredda, per eliminare le impurità.
Cuociamo il farro perlato in acqua salata giunta a bollore per 18-20 minuti (controllate i tempi indicati sulla confezione). Ricordate che l'acqua nella pentola deve superare il livello dei chicchi. [1]
Quando il farro sarà ben gonfio, dobbiamo scolarlo e poi sciacquarlo sotto l'acqua fredda per bloccare la cottura e raffreddarlo.
Trasferiamolo quindi in una ciotola e occupiamoci del condimento.
Tagliamo in 4 i pomodorini e aggiungiamoli [2]

Insalata di farro - P3
Insalata di farro - P4

Scoliamo bene e uniamo il tonno e le olive nere [3].
Tagliamo a cubetti la provola (oppure un altro formaggio come scamorza, asiago, fontina..) e aggiungiamolo nella ciotola insieme alla rucuola lavata e spezzetta con le mani per evitare foglie troppo grandi [4]. Se lo desideriamo possiamo aggiungere anche qualche foglia di basilico per profumare.

Insalata di farro - P5
Insalata di farro - P6

Completiamo con un filo d'olio evo e un pizzico di sale, quindi mescoliamo il tutto [5]
Mettiamo la ciotola in frigorifero per una mezz'ora perché si raffreddi per bene e serviamo! [6]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 79, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    È ottima sia come pietanza principale che come contorno, possiamo personalizzarlo di volta in volta, a seconda dei nostri gusti o di quello che abbiamo in casa.
    Ad esempio aggiungendo zucchine a dadine, sostituendo la provola con altri formaggi o evitando il tonno per una versione vegetariana.

    Possiamo conservare questa insalata esitva in frigorifero per un paio di giorni.

    Per quale occasione

    L'insalata di farro è un piatto tipicamente estivo, ma niente vieta di gustarlo in altre stagioni.
    Ottima per un pranzo gustoso ma leggero, in alternativa all'insalata di riso o di pasta.

    Potrebbero interessarti anche