Krapfen con il Bimby

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 4
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Krapfen con il Bimby
  Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 5
Costo Basso

Presentazione

I Krapfen con il Bimby sono dei dolcetti fritti di pasta lievitata farcita con marmellata, Nutella o crema pasticcera: la loro morbida consistenza li rende perfetti per essere gustati anche al naturale, con una generosa spolverata di zucchero a velo in superficie.

I krapfen, originari dell'Europa centrale, si possono gustare tutto l'anno, sia nei bar, per una colazione sostanziosa, che nelle bancarelle, durante feste e manifestazioni. Molte famiglie, invece, li preparano per festeggiare il Carnevale, insieme a castagnole, chiacchiere e frittelle.

Il procedimento non è difficile, soprattutto se per preparare l'impasto ci affidiamo al Bimby: l'importante è rispettare i tempi di lievitazione e friggerli nel modo corretto, uno alla volta, in modo che anche l'interno sia perfettamente cotto. Inoltre possiamo farli di volta in volta di grandezze diverse: noi abbiamo utilizzato un coppapasta da 6 cm, ma in assenza di questo, anche un bicchiere o un imbuto saranno perfetti.

Per una versione più leggera, anche se non così comune, possiamo cuocerli al forno per circa 15 minuti a 180°!

Vediamo insieme come preparare i krapfen con il Bimby!

Categoria: Dolci di Carnevale con il Bimby

PER L'IMPASTO PER L'IMPASTO
farina 00 150 g di farina 00
lievito di birra 5 g di lievito di birra fresco (o 2 g di lievito di birra secco)
latte 60 ml di latte
zucchero 20 g di zucchero
tuorlo 1 tuorlo d'uovo
burro 25 g di burro
limone la scorza grattugiata di 1/2 limone
PER LA FARCITURA PER LA FARCITURA
marmellata 400 g di marmellata a piacere
OPPURE OPPURE
Nutella 400 g di Nutella
OPPURE (PER LA CREMA PASTICCERA) OPPURE (PER LA CREMA PASTICCERA)
latte 500 ml di latte intero
limone la buccia di un limone
tuorlo 3 tuorli
zucchero 60 g di zucchero semolato
amido di mais 40 g di farina 00 (o amido di mais)

Preparazione

Come fare i Krapfen con il Bimby

Se decidiamo di farcirli con la crema pasticcera, iniziamo da questa: versiamo nel boccale la buccia del limone e lo zucchero semolato. Polverizziamo alla velocità 10 per 20 secondi.

Aggiungiamo uno alla volta i restanti ingredienti, impostiamo la temperatura su 80°, velocità 3, e cuociamo per 8 minuti. La crema pasticcera è pronta, lasciamo raffreddare.

Prepariamo l'impasto per i krapfen: iniziamo dal lievitino versando il latte nel boccale, il lievito e 100 g di farina. Mescoliamo per 1 minuto a velocità 3. Lasciamo lievitare per 30 minuti.

Uniamo la restante parte di farina, lo zucchero, il tuorlo, il latte e il burro, aromatizziamo con la scorza, impastando il tutto per 2 minuti a velocità spiga.

Lasciamo lievitare nel boccale chiuso ermeticamente, con il foro sigillato per 2 ore.

Riprendiamo l'impasto, stendiamolo con il mattarello su una spianatoia infarinata e formiamo una sfoglia alta 1 cm. Prendiamo un tagliapasta del diametro di 6 cm e formiamo dei cerchietti su tutta la sfoglia. Trasferiamo i dischetti su una teglia ricoperta con carta da forno infarinata, e lasciamo lievitare per 1 ora.

Scaldiamo una padella con dell'olio e, raggiunta la temperatura di 170° (da misurare con il termometro), immergiamo uno o due krapfen alla volta e friggiamo, rigirandoli, fino a ottenere una doratura da entrambi i lati. Posizioniamoli su un piatto con della carta assorbente, lasciamo raffreddare.

A questo punto, aiutandoci con una sac a poche, farciamoli con la crema pasticcera, la marmellata o la Nutella. Spolverizziamo la superficie con lo zucchero a velo e serviamo.

 

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 4, Media voti: 5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Le palline possono essere congelate dopo aver lievitato l'ultima ora. 

    È possibile aromatizzare l'impasto con scorza di limone, vaniglia o scorza d'arancia!

    Per quale occasione

    Per una merenda alternativa o da preparare durante il Carnevale.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche