Giardiniera

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 2
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 10
Costo Basso

La giardiniera è un contorno tradizionale e semplice, molto diffuso in tutta Italia.
Si tratta di un modo per conservare gli ortaggi del periodo primaverile-estivo e gustarli durante tutto l'anno insieme a piatti di carne o altre pietanze.

I barattoli appaiono come un mix di verdure tagliate a pezzetti, colorate e varie che ricordano appunto un giardino-orto.

Gli ortaggi come peperoni, fagiolini, sedano e carote, vengono cotti in acqua e aceto, aromatizzata con alloro e spezie e a piacere, e poi conservati sottovuoto in vasetti sterilizzati.

Prepararla è molto semplice: ecco tutti i nostri consigli!

Categoria: Contorni

cavolfiore 300 g cavolfiore
cipollotto 150 g cipollotti
sedano 150 g sedano
fagiolini 150 g fagiolini
carota 300 g carote
peperone 200 g peperoni gialli
peperone 200 g di peperoni rossi
cetriolo 150 g di cetrioli
vino bianco 1 litro di aceto di vino bianco
acqua 1 litro di acqua
alloro 2-3 foglie di alloro
sale 20 g di sale
zucchero 20 g di zucchero

Preparazione

Come fare la giardiniera

Per preparare la giardiniera dobbiamo procedere a lavare e tagliare ogni verdura, poi cuocerla.
Laviamo sotto l'acqua corrente quindi peliamo le carote e tagliamole a dadini, spuntiamo le estremità dei fagiolini e tagliamoli a fiammifero, elimoniamo le foglie e la base del sedano, togliamo anche le parti più filamentose e poi tagliamolo a piccoli pezzetti.
Peliamo e tagliamo a rondelle il cetriolo, a listarelle i peperoni; eliminiamo le foglie esterne e il torsolo del cavolfiore, dopodiché stacchiamo e dividiamo le cimette.
Puliamo i cipollotti e tagliamoli a metà.

Portiamo ad ebollizione l'acqua e l'aceto di vino. Nella pentola aggiungiamo anche il sale, lo zucchero e qualche foglia di alloro per aromatizzare (se volete anche qualche bacca di ginepro).
Ora procediamo a cuocere le verdure: partiamo dalle carote e dai fagiolini, dopo un paio di minuti aggiungiamo il sedano e il cavolfiore.
Dopodiché ancora il cetriolo, i peperoni e il cipollotto. Cuociamo ancora tutto 3-4 minuti.
Le verdure dovranno rimanere abbastanza al dente.

Se preferite potete anche cuocere ogni verdura separatamente.

Scoliamole con l'aiuto di una schiumarola e trasferiamole su un piatto o vassoio. Copriamo con un canovaccio pulito e lasciamo riposare per almeno 3 ore.
Nel frattempo filtriamo il liquido di cottura e lasciamolo raffreddare.

Sterilizziamo i vasetti in vetro e i relativi tappi (questi dovranno essere nuovi ogni volta) lavandoli bene e poi facendoli bollire per circa 30 minuti.
Qui trovate la nostra guida e tutti i consigli per farlo correttamente.

Riempiamo i barattoli con le verdure, versiamo il liquido di cottura e chiudiamo.
Facciamo bollire per circa 20 minuti, quindi lasciamo raffreddare tenendoli capovolti.

Trascorsi 30 giorni la nostra giardiniera è pronta da gustare!

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 2, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    La giardiniera si conserva per almeno 1 anno.
    Una volta aperto ogni barattolo, va conservato in frigorifero e consumato in 3-4 giorni.

    Quando aprite i vasetti verficate che si sia formato il sottovuoto: con i tappi a vite, premendo al centro dovreste sentire il classico rumore "click-clack".

    Per quale occasione

    Perfetta come contorno di piatti di carne, è spesso utilizzata come condimento di insalate di riso.

    Potrebbero interessarti anche