Fiori di zucca in pastella

I fiori di zucca in pastella sono un grande classico degli antipasti: noi ve li presentiamo fritti in una pastella croccante alla birra (e senza lievito), facile da preparare e soprattutto gustosa.

I fiori di zucca abbondano nel periodo primaverile, fino a inizio estate: si trovano facilmente in commercio ma, chi possiede un orto con le zucchine, può cogliere quelli maschili: prelevando quelli femminili, infatti, si blocca la crescita dei frutti.

I fiori di zucca si possono gustare in tantissimi modi: oltre che in pastella, possiamo farcirli, cuocerli al forno, friggerli o utilizzarli per preparare un delizioso risotto o una pasta fredda.

Per la nostra ricetta vi basteranno pochissimi minuti: si prepara la pastella con farina, birra, olio e sale, vi si passano i fiori di zucca che andranno poi a friggere in abbondante olio caldo. 

Non perdetevi la nostra video ricetta e scoprite come cucinare i fiori di zucca fritti in pastella.

Categoria: Antipasti

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 1833
  Photo credits:
Tempo 20 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Ingredienti per 4 persone

fiori di zucca 16 fiori di zucca
farina 00 125 g di farina 00
birra 220 ml di birra fredda
olio 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
sale 10 g di sale
olio q.b. olio di semi di arachide per friggere

Video Ricetta

Passo Passo

Preparazione

Come fare i Fiori di zucca in pastella fritti

fiori-di-zucca-in-pastella 1
fiori-di-zucca-in-pastella 2

Iniziamo a pulire i fiori, privandoli del pistillo centrale, del gambo e della parte finale. [1]
Successivamente li laviamo accuratamente con abbondante acqua [2] e li asciughiamo per bene. 

fiori-di-zucca-in-pastella 3
fiori-di-zucca-in-pastella 4

Vediamo ora come si fa la pastella per i fiori di zucca: in una boule versiamo la farina setacciata e la birra. [3]
Amalgamiamo il tutto aiutandoci con una frusta. [4]

fiori-di-zucca-in-pastella 5
fiori-di-zucca-in-pastella 6

Uniamo all'impasto un cucchiaio di olio extravergine [5] ed il sale e mescoliamo fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea.
Nel frattempo mettiamo a scaldare abbondante olio di semi di arachide. [6] 

fiori-di-zucca-in-pastella 7
fiori-di-zucca-in-pastella 8

Quando l'olio ha raggiunto la giusta temperatura è il momento di friggere. Passiamo i fiori di zucca nella pastella [7], dopodichè li adagiamo con cura nell'olio bollente e li facciamo friggere finchè non saranno belli dorati. [8] 

fiori-di-zucca-in-pastella 9

A frittura ultimata possiamo servire i nostri fiori di zucca in pastella. [9]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1833, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Naturalmente questa ricetta può essere messa in pratica secondo molte alternative, per esempio, i fiori di zucca possono essere ripieni: una volta tolto il pistillo, possiamo aggiungere qualche dadino di mozzarella, oppure un'acciuga per insaporire il tutto. In questo caso prestiamo attenzione alla quantità di sale che aggiungeremo.

    Anche per quanto riguarda la composizione della pastella le alternative a disposizione sono molte: c'è chi ad esempio vi mette del lievito precedentemente sciolto per far gonfiare il fiore. Per tutti i particolari, ecco il nostro approfondimento per preparare la pastella per i fiori di zucca.

    Per quale occasione

    I fiori di zucca in pastella sono un piatto croccante e gustoso, ideale come semplice stuzzichino o aperitivo, magari in abbinamento alle chips di zucchine.

    Curiosità

    I fiori di zucca ripieni in pastella vanno serviti subito dopo averli fritti e gustati ancora caldissimi!

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (3)


    Anna
    giovedì 11 giugno 2020

    La birra deve essere fredda?

    Rispondi

    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 11 giugno 2020

    Sì Anna 😊

    Rispondi

    Emilio Freddo
    mercoledì 24 ottobre 2018

    EMILIO FREDDO . MOLTO BUONE ?

    Rispondi