Fiori di zucca: proprietà e come si cucinano

I fiori di zucca (o fiori di zucchina) sono un ingrediente tipico dei piatti primaverili ed estivi.

Colorati e semplici da cucinare, hanno un sapore delicato.

Contengono poche calorie a fronte di numerosi nutrienti come vitamine, sali minerali e sostanze che aiutano a prevenire l’insorgenza dei tumori.
Scopriamo assieme tutte le proprietà dei fiori di zucca e vediamo come cucinarli per esaltare il loro gusto.

Le proprietà nutritive dei fiori di zucca

I fiori di zucca contengono un’elevata percentuale di acqua che equivale al 90% del loro peso.
Consumarli regolarmente favorisce il drenaggio dei liquidi nei tessuti e stimola i reni.
È un alimento molto digeribile e il suo utilizzo in cucina è indicato anche per tutti coloro che soffrono di reflusso gastrico o altri problemi di stomaco.

Alla stregua di tutti gli altri alimenti di colore giallo o arancione, i fiori di zucca sono ricchi di carotenoidi, sostanze caratterizzate da un elevato potere antiossidante.
Contengono elevate percentuali di vitamina A, ferro e acido folico.
Aiutano a proteggere la vista e contribuiscono a mantenere le ossa in salute.
Aggiungere fiori di zucca alla propria alimentazione quotidiana significa apportare un buon quantitativo di elementi preziosi e prevenire le carenze vitaminiche.

Fiori di zucca: differenza tra maschi e femmine

Su una stessa pianta di zucca o zucchine nascono fiori femminili e maschili.
Quelli femminili sono di solito molto più corti e sono direttamente attaccati all’apice del frutto, hanno un pistillo corto e arrotondato, quelli maschili sono sostenuti da uno stelo, hanno un pistillo lungo e sottile e hanno la classica corolla a forma di trombetta.
Entrambi sono commestibili e hanno lo stesso identico sapore.

Fiori di zucca: proprietà e come si cucinano

Come pulire i fiori di zucca

Per cucinare i fiori interi prima bisogna pulirli delicatamente per evitare di romperli.
Si toglie il pistillo all’interno con le dita o con un coltellino ben affilato poi si elimina lo stelo e infine si staccano una ad una le escrescenze esterne alla base.
A questo punto bisogna togliere gli eventuali residui di terra con estrema delicatezza con un panno di cotone inumidito.
E i fiori sono particolarmente sporchi o non provengono da coltivazioni biologiche certificate è necessario lavarli con attenzione, per evitare che assorbano troppa acqua.
Appena lavati tamponateli con della carta assorbente per alimenti con delicatezza per non rovinarli troppo.

Come cucinare i fiori di zucca

I fiori di zucca sono un ingrediente particolarmente versatile e si prestano per realizzare differenti abbinamenti di sapori.
Possono essere triturati e utilizzati per arricchire primi piatti a base di pasta o adoperati interi come involucri da farcire con ripieni a base di carni miste, formaggio grattugiato o mozzarella e poi cotti in forno oppure fritti in padella in abbondante olio bollente.

Con la frittura i fiori acquistano calorie e diventano meno digeribili ma di tanto in tanto, se non si hanno particolari problemi di salute, si possono mangiare anche in questa versione meno dietetica ma più golosa.

Fiori di zucca: proprietà e come si cucinano

Ottima la frittata, gli sformati e le torte salate a base di fiori di zucca, uova e formaggi.

C’è chi li preferisce saltare in padella con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio e chi invece li ama adoperare per dar vita a specialità culinarie più complesse come le quiche di origine francese.

Data la forma a sacca vengono spesso utilizzati come involucro per farciture e ripieni di vario tipo: potete riepirli con mozzarella e acciughe, ricotta, carne, pesce, riso, oppure delle stesse zucchine passate in padella abbinate a patate formaggio. 
Anche in quetso caso potete poi decidere se cuocerli al forno oppure passarli in pastella e friggerli.

In alternativa potete usare i fiori di zucca per preparare un delizioso sugo vegetale per condire la pasta o il riso.
Triturate un mazzetto di fiori a coltello e fateli appassire in padella con una noce di burro e uno spicchio d’aglio.
Stemperate con un paio di cucchiai di formaggio spalmabile e poi insaporite con un pizzico di peperoncino e sale.
Aggiungete tre cucchiai di dadolata di pomodoro fresco e il vostro sugo sarà pronto per essere gustato.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario