Cacio, pepe e tria

5/5 Vota
Su un totale di voti: 3
Ricetta di:
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Photo credits:
Tempo 40 min
Difficoltà Media
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Cacio, pepe e tria

Dall'estro e dalla creatività della chef Rubina Rovini nasce un piatto che unisce la tradizione pugliese a quella romana: cacio, pepe e tria.

La tria, una pasta fresca fritta tipica della Puglia, viene abbinata al pecorino romano e al pepe: il tutto è insaporito da un tocco di zenzero ed un po' di scorza di lime grattugiata.

Se volete scoprire come si preparara questa prelibatezza passo dopo passo non perdetevi la nostra videoricetta.

Categoria: Le Ricette di Rubina

farina 100 g di farina di semola
farina 00 100 g di farina 00
sale e pepe q.b. sale e pepe
olio q.b. olio extravergine d'oliva
olio q.b. olio di semi
lime la scorza di 1 lime
zenzero q.b. zenzero
pecorino 30 g di pecorino romano
amido di mais 1 cucchiaino di amido di mais
latte 200 ml di latte

Preparazione

Come fare la Cacio, pepe e tria

cacio-pepe-tria 1
cacio-pepe-tria 2

Iniziamo a preparare la pasta fresca: uniamo le due farine con un filo d'olio ed un po' di acqua tiepida [1] ed impastiamo, dapprima con l'aiuto di una forchetta, poi con le mani. [2]

cacio-pepe-tria 3
cacio-pepe-tria 4

Una volta ottenuta una pasta compatta, la facciamo riposare in frigorifero per mezz'ora circa [3] avvolta nella pellicola trasparente. 
Trascorso il tempo necessario la stendiamo con il mattarello. [4]

cacio-pepe-tria 5
cacio-pepe-tria 6

Tagliamola ora a losanghe [5] e friggiamola nell'olio di arachidi bollente (pochi pezzi per volta). [6] Mettiamo da parte su carta assorbente.

cacio-pepe-tria 7
cacio-pepe-tria 8

Uniamo l'amido ad un filo di acqua fredda [7] e facciamo scaldare il latte in un pentolino con un po' di zenzero grattugiato. [8]

cacio-pepe-tria 9
cacio-pepe-tria 10

Quando il latte spicca il bollore aggiungiamo l'amido, spegniamo il fuoco e versiamo il pecorino ed un pizzico di sale. [9]
Frulliamo il tutto fino ad ottenere la nostra crema di cacio. [10]

cacio-pepe-tria 11
cacio-pepe-tria 12

Pestiamo il pepe con il mortaio o, in alternativa, con la carta forno ed il mattarello. [11]
A questo punto possiamo comporre il piatto: crema di cacio, tria, pepe e per finire un po' di scorza di lime. [12]

 

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 3, Media voti: 5
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Per quale occasione

    Un'idea originale per portare a tavola due tradizioni culinarie gustose.

    Potrebbero interessarti anche