Salsa barbecue

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 5
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Salsa barbecue
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

La salsa barbecue, o salsa BBQ, è una tra le salse più amate e utilizzate nel mondo, in aggiunta ovviamente al ketchup e alla maionese.

Molti piatti, infatti, per essere valorizzati e insaporiti, richiedono l’abbinamento con salse; pensiamo  per esempio al maiale e i suoi derivati: il suo sapore, opulento ma al tempo stesso delicato, si sposa alla perfezione con numerose salse che ne esaltano il sapore.
Una di queste è sicuramente la salsa barbecue, protagonista della nostra ricetta.

Negli anni ne ho provate davvero di tutte le marche, eppure nessuna è riuscita a offrirmi i sapori che ho provato assaggiando le salse home made proposte in quasi tutti i ristoranti americani, dove la cottura al barbecue è quasi una religione e spesso le ricette vengono tramandate di generazione in generazione.

Prima di addentrarci nella preparazione, che di per sé è molto semplice, parliamo di alcuni ingredienti fondamentali per la riuscita della ricetta.
La scelta e la qualità degli ingredienti è fondamentale: se si usano prodotti scadenti, il risultato resterà mediocre per quanta dedizione e passione ci si metta.

Il concentrato di pomodoro, per esempio, è fondamentale in quanto è la base di questa salsa: ne ho provati differenti e il migliore per me è il doppio concentrato di pomodoro Mutti, poiché mi ha consentito di ottenere la densità migliore.
Anche lo zucchero di canna è importante: quello che serve a noi è un prodotto non raffinato e cristallizzato; basta cercare lo zucchero di pasta di canna integrale, facilmente riconoscibile perché non è formato dai classici cristalli in cui siamo abituati a vedere lo zucchero.

Lo zucchero non raffinato ci offre meno dolcezza ma aggiunge altri sapori tipici della canna che i prodotti raffinati perdono; questo tipo di prodotto è molto usato anche nei rub che si usano per speziare i vari tagli.

Vediamo insieme come preparare la salsa BBQ: i dosaggi degli ingredienti sono quelli necessari a realizzare una quantità di salsa per condire un pulled pork tra i 4 e i 6 kg.

Categoria: Ricette Barbecue

pomodoro 250 g di concentrato di pomodoro (doppio concentrato Mutti)
senape 25 g di senape al miele
miele 65 g di miele
40 g di salsa Worcestershire 40 g di salsa Worcestershire
limone 80 g di succo di limone
paprika 10 g di paprika dolce
aceto di mele 30 g di aceto di mele barricato
zucchero 30 g di zucchero di canna non raffinato
aglio 5 g di aglio in polvere
pepe 5 g di pepe nero
sale 8 g di sale fino
cipolla 5 g di cipolla in polvere (opzionale)
tabasco 6 g di tabasco (opzionale)

Preparazione

Come fare la Salsa BBQ

Pesiamo tutti gli ingredienti singolarmente e poi aggiungiamoli uno alla volta in un pentolino e, con l’aiuto della frusta, mescoliamo e amalgamiamoli per bene. 
Accendiamo il fuoco piccolo del fornello, mantenendo la temperatura bassa. L’ottimale per questa cottura sarebbe usare la reticola frangi fiamma tra il pentolino e il fornello

Dobbiamo continuare a mescolare con la frusta per evitare che la salsa si attacchi sul fondo e bruci. 

Quando la salsa avrà raggiunto il punto d’ebollizione, inizierà il processo di evaporazione che ci porterà a due effetti, uno voluto e ricercato, l’altro in parte indesiderato:

1. Con l’evaporazione i toni alcolici dell’aceto e parte dell’acidità del limone si smorzeranno
2. La salsa asciugandosi si addenserà

Il punto uno gioca tutto a nostro favore: facendo bollire a fuoco lento un po’ alla volta, la parte alcolica dell’aceto evaporerà: finiremo la cottura quando avremo raggiunto il sapore che stiamo ricercando.

Il punto due può metterci in difficoltà perché va sostanzialmente a trasformare la salsa in una pappa densa e un po’ grumosa.

Per ovviare a questo problema, quando iniziamo a notare una certa fatica a mescolare perché la densità della salsa è eccessiva, aggiungiamo a filo un po’ d’acqua minerale naturale; continuiamo a mescolare e, se ne abbiamo aggiunta troppa, non resta altro che aspettare che l’acqua evapori e la salsa si riaddensi.

Per i miei gusti il giusto sapore lo ottengo dopo 15/20 minuti, molto dipende dal tipo di limone e dall’aceto adoperati.

In questo lasso di tempo mi capita di aggiungere acqua 2/3 volte, non ho però un dosaggio esatto per l’acqua da indicarvi; questo è uno di quei casi in cui si deve andare a occhio, a gusto e, come quasi tutto quello che riguarda il mondo BBQ, ad esperienza che si acquisisce solo con pratica ed imparando dai nostri sbagli!

Quando avremo raggiunto i giusti aromi e la corretta consistenza, spegniamo il fuoco e continuiamo a girare alcuni minuti per aiutare il processo di raffreddamento ed evitare possibili addensamenti indesiderati. 

Salsa barbeque fatta in casa

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 5, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Non è un prodotto industriale con conservanti mirati ad allungarne la scadenza, per cui consiglio di non superare i 10 giorni di permanenza in frigo. Consiglio inoltre di inserirla in un dispenser apposito: è possibile utilizzare un barattolo vuoto di ketchup o maionese, meglio ancora se trasparente in modo da controllare lo stato della salsa.

    Per quale occasione

    Da utilizzare con Pulled Pork, ribs e tante altre preparazioni.

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche