Strudel di mele

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 249
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Strudel di mele
  Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Media
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Lo strudel di mele (o Apfelstrudel) è un dolce tipico della tradizione sudtirolese, preparato con una pasta sottile arrotolata che racchiude un ripieno di mele, pinoli e uvetta aromatizzato alla cannella.

Un dolce profumato e perfetto per una merenda ricca o anche un fine pasto: buonissimo tiepido ma anche a temperatura ambiente.

La preparazione dello strudel di mele è piuttosto veloce ma richiede solo una buona manualità nella stesura della pasta e durante la fase di formazione del rotolo. Il ripieno, arricchito dal burro e del pangrattato, è consistente e sostanzioso, un vero comfort food durante le giornate più fredde e uggiose.

Come succede per ogni ricetta, anche in questo caso nel corso degli anni sono nate tante versioni alternative, alcune anche salate, con carne e verdure. Per esempio, se non avete tempo di realizzare la pasta strudel a casa e volete velocizzare i tempi, potete utilizzare la pasta sfoglia già pronta. Oppure, se avete più dimestichezza, potete provare con la pasta frolla!
Il ripieno, invece, può essere realizzato in molti modi diversi. Alle mele e all’uvetta si possono sostituire pere, prugne, cioccolato, noci: largo alla fantasia!

Inoltre, una fetta di strudel si sposa benissimo con una pallina di gelato alla vaniglia o alla crema, ma anche panna montata o crema pasticcera.

Ecco la ricetta passo passo per preparare un perfetto strudel di mele, compatto che non si sgretola!

Categoria: Dolci

pasta PER LA PASTA STRUDEL
farina 160 g di farina tipo 0
uovo 1 uovo
acqua 40 g di acqua
olio 1 cucchiaio di olio di oliva delicato
sale 1 pizzico di sale
PER IL RIPIENO PER IL RIPIENO
mela 5 mele Golden
zucchero 40 g di zucchero
uvetta 50 g di uvetta
pinoli 40 g di pinoli
limone la buccia grattugiata di un limone
rum 40 g di rum
cannella 1 pizzico di cannella in polvere
burro 50 g di burro fuso
pangrattato 50 g di pangrattato
zucchero a velo q.b. zucchero a velo

Preparazione

Come fare lo Strudel di mele

Strudel di mele - p1
Strudel di mele - p2

Sbucciate le mele, tagliatele in piccoli cubetti e raccoglietele in una ciotola insieme  a uvetta, rum, buccia di limone, zucchero e cannella. Mescolate e tenete da parte per 30 minuti [1].
Tostate i pinoli in padella, fate raffreddare e uniteli al ripieno di mele [2].

Strudel di mele - p3
Strudel di mele - p4

Preparate l’impasto: in una terrina amalgamate la farina con l’uovo, l’acqua, l’olio e il sale. Impastate velocemente fino a ottenere un composto liscio [3].
Trasferite l’impasto su un foglio di carta da forno ben infarinato [4].

Strudel di mele - p5
Strudel di mele - p6

Stendetelo con il matterello in una sfoglia rettangolare sottilissima [5]. La pasta strudel, infatti, deve essere così sottile da poterci guardare attraverso. Solo così, una volta cotto, lo strudel sarà friabile e scioglievole, per nulla gommoso o con parti di pasta poco cotte.
Spennellate la sfoglia con il burro fuso [6].

Strudel di mele - p7
Strudel di mele - p8

Aggiungete, quindi, il pangrattato su tutta la superficie [7].
Versate ora il ripieno di mele, distribuendolo in modo uniforme e lasciando qualche cm di vuoto su ogni lato [8].

Strudel di mele - p9
Strudel di mele - p10
 

Richiudete ogni estremità verso l’interno. Arrotolate quindi la sfoglia servendovi del foglio di carta da forno, partendo dal lato corto e facendo capitare sotto la chiusura [9].
Posizionate lo strudel di mele su una teglia rivestita di carta da forno, pennellate con il burro fuso rimasto e infornate a 180 gradi per 30 minuti, per poi proseguire a 170 per altri 25-30 minuti. Lasciate raffreddare lo strudel per almeno 3 ore prima di decorarlo con lo zucchero a velo e tagliarlo a fette [10].

 

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 249, Media voti: 4.5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Le mele Golden sono le più adatte per questo dolce perché zuccherine ed in grado di mantenere la cottura e la giusta morbidezza grazie all'apporto di pectina, ma se preferite potete usare delle mele renette.

    A seconda dei gusti i pinoli possono venire sostituiti con: nocciole, noci o mandorle tritate.

    Alcuni aggiungono, al ripieno dei fichi secchi tritati.

    Si può congelare, una volta cotto, magari anche a fette pronte da gustare.

    Si conserva a temperatura ambiente per un giorno, poi è meglio conservarlo in frigo.

    Per quale occasione

    Per una merenda in famiglia durante i periodi più freddi

    Vino da abbinare

    È possibile abbinare un passito DOCG,o Malvasia di Bosa.

    Ottimo con una tazza di vin brulè.

    Curiosità

    Pare che lo strudel abbia origini turche, seppur derivi da dolci con nomi e forme diverse. Quello che più si avvicina è il dolce baklava, la cui ricetta fu diffusa nei territori conquistati dal sultano ottomano Solimano il Magnifico, tra cui anche l'Ungheria. La sua vicinanza con l'Austria e quindi i continui contatti tra i due imperi, facilitarono la diffusione della ricetta anche nei territori austriaci.

    In Italia viene preparato in Alto Adige, Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche