Rape: proprietà e come si cucinano

Le rape sono le radici di una pianta appartenente alla famiglia delle Brassicaceae, la stessa di cui fa parte il cavolo.

In natura ne esistono diverse tipologie, tutte saporite e ricche di proprietà benefiche per l'organismo.

Varietà di rape

Le rape, ortaggi di umili origini, si mangiano prevalentemente in primavera ed autunno.

Le tipologie più comuni, che impieghiamo per la preparazione di succulenti ricette gastronomiche, sono le rosse, tonde e tendenti al viola, e le bianche, con polpa croccante e forma varia.

Le altri varietà più note sono le cime di rapa, ortaggi di cui si mangiano anche i fiori e le foglie più interne, il cavolo rapa, perfetto per la coltivazione negli orti domestici, ed il sedano rapa.
Quest'ultimo, rispetto agli altri tipi, ha una forma bitorzoluta tondeggiante, non liscia al tatto.

Le proprietà benefiche delle rape

Tutte le tipologie di rape hanno proprietà nutritive benefiche, antiossidanti, depurative e diuretiche.
Molto ricche di acqua e fibre, contengono poche calorie.
Nello specifico, le rape rosse sono ricche di vitamine A, C e B, e sali minerali come il ferro.
Motivo per cui sono adatte in caso di astenia, anemia e gravidanza.

Rape: proprietà e come si cucinano

Le rape bianche, molto ricche di vitamina C ed E, dall'elevata azione antiossidante, sono indicate per le loro proprietà detossinanti.
Le cime di rapa sono particolarmente ricche di vitamine A, C, E e K, e sali minerali come il fosforo ed il calcio.
Anch'esse sono infatti indicate in un'alimentazione varia, specie in caso di stress e di fabbisogno di suddetti elementi.
Il cavolo rapa contiene un'elevata quantità di acido folico, vitamina C, e minerali indispensabili come il potassio. Anche il sedano rapa è ricco di vitamine (A, C e gruppo B) e sali minerali (selenio, rame, sodio), preziosi per la salute.

Le rape in cucina

Il sapore delle rape varia dal dolce al piccantino. Fresche e digeribili, sono molto versatili in cucina.
Come tutte le verdure, andrebbero consumate crude in insalata o pinzimonio per conservarne tutte le virtù nutrizionali.
In alternativa, utilizzate per la preparazione di piatti che prevedono metodi di cottura brevi, come la cottura in padella o la lessatura a vapore.

Tra le ricette più golose spiccano le rape gratinate. Per realizzarle, pulite e tagliate a fette le rape.
Cuocetele in una pentola con del latte, una foglia di alloro, un pizzico di sale e, volendo, un po' di curry.
Dopo 15 minuti scolatele dal liquido di cottura e disponetele in una pirofila rivestita di carta forno. Cospargete la superficie con del pangrattato, qualche fiocchetto di burro e del formaggio, ed infornate per 10 minuti a 220 gradi.

Se volete realizzare un primo piatto, il riso alle rape è un classico che non delude mai.
Procedete come per la preparazione di un normale risotto, facendo soffriggere la cipolla e la rapa tagliata a fette sottili in olio extra vergine d'oliva. Unite il riso e fatelo tostare.
Aggiungete man mano il brodo vegetale, ed a cottura ultimata mantecate con del burro e del formaggio grattugiato.
Per rendere il risotto più delizioso, guarnite il piatto con della pancetta affumicata leggermente abbrustolita.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario