Purè di fave

3,7/5 Vota
Su un totale di voti: 3
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 120 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Della tradizione contadina pugliese fa parte il purè di fave, un piatto gustoso dalla consistenza morbida ed invitante.

Vi proponiamo la ricetta originale, molto facile da preparare ma con tempi di cottura piuttosto lunghi: ma niente paura, basterà solo ricordarsi ogni tanto di mescolare e aggiungere un po' d'acqua in pentola.
Una volta cotte le fave basterà aggiungere sale e un filo d'olio e frullare il tutto.

Un piatto molto versatile, che può essere servito in diversi modi: dal tipico abbinamento con la cicoria, fino a trasformarlo in condimento per un nutriente piatto di pasta.
Come contorno o spalmato su crostini di pane per un antipasto saporito, il purè di fave accontenta tutti i palati.

Ecco tutti i nostri consigli per un risultato da leccarsi i baffi!

Categoria: Contorni

fave 300 grammi di fave secche
aglio 1 spicchio d' aglio
olio q.b. olio extra vergine d'oliva
sale q.b. sale
acqua q.b. acqua

Preparazione

Come fare il Purè di fave

Per prima cosa dobbiamo lasciare in ammollo le fave in acqua fredda: mettiamole in una ciotola e facciamo riposare per circa 2 ore.
Dopodiché scoliamo le fave, sciacquiamole direttamente sotto l'acqua corrente, e trasferiamole in una pentola.
Versiamo dell'acqua fino a ricoprirle poi per insaporirle aggiungiamo uno spicchio d'aglio oppure in alternativa qualche foglia d'alloro.

Copriamo la pentola con il relativo coperchio e facciamo cuocere per circa 2 ore a fuoco dolce: controllate e se durante la cottura si stanno asciugando troppo aggiungete altra acqua.
Quando le fave tendono a sfaldarsi da sole vuol dire che sono pronte: aggiungiamo a piacere sale e un filo d'olio.

A questo punto per ottenere un composto omogeneo e cremoso frulliamo il preparato ottenuto con un minipimer.
Ecco il nostro purè di fave è finalmente pronto per essere servito.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 3, Media voti: 3.7

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Per preparare il purè di fave possiamo utilizzare sia le fave secche che quelle fresche, il risultato sarà ugualmente delizioso.

    Per rendere il composto più corposo e denso è possibile aggiungere circa 30 minuti prima della cottura una patate di dimensioni medie.

    Di sicuro un piatto alternativo, da servire oltre che come contorno anche come ottimo antipasto spalmato sopra dei croccanti crostini: secondo la cucina pugliese deve essere portato a tavolo accompagnato da una porzione di scarola e cicoria.

    Se utilizzato come condimento per la pasta invece si consiglia di aggiungere una spolverata di parmigiano.

    Per quale occasione

    Ottima come contorno sia per piatti di carne che di pesce.

    Potrebbero interessarti anche