Prugne e susine: proprietà e usi in cucina

Prugne e susine: proprietà e usi in cucina
Photo credits:

Prugne e susine sono frutti molto utili per l'organismo soprattutto per la loro funzione antiossidante, dovuta alla grande quantità di sostanze fenoliche, flavonoidi e polifenoli, mentre la quantità di acqua e fibre presente nella sua composizione conferiscono anche un'azione lassativa e saziante.

Sono uno dei frutti che nel periodo tra giugno e settembre arricchiscono le tavole di molti italiani, grazie al loro particolare sapore succoso con un retrogusto acidulo.

Si tratta di due varietà differenti, la prugna viene raccolta dai rami del Prunus domestica, mentre la susina cresce sul Prunus salicina ovvero il susino cino-giapponese
Nell'uso comune vengono però sempre definite prugne quelle essiccate.

Sia che vengono consumate quelle di tipo viola, gialla o rosse, i frutti freschi sono sempre una fonte di numerosi benefici, sali minerali, come potassio, rame, fosforo, ferro e manganese, vitamine, come vitamina C, vitamina A, vitamina K.
Infine contengono poco carboidrati e grassi e pochissime proteine.

Per quanto riguarda le prugne secche ovviamente le calorie sono decisamente maggiori (hanno il 35% di zuccheri contro il 10% circa del frutto fresco) e minori le vitamine, ma sono comunque ricche di calcio e aiutano il benessere intestinale, essendo comunque fonte di fibre.

Proprietà e benefici di prugne e susine

Ecco una panoramica di quali sono più nel dettaglio le proprietà benefiche di prugne e sisine fresche:

• Effetto diuretico: composte da circa il 90% di acqua, le prugne hanno un effetto diuretico e quindi possono essere considerate un frutto dall'azione depurativa

• Azione antiossidante: sia la presenza di vitamina A e quella dei polifenoli consentono alla prugna di combattere la presenza dei radicali liberi, evitando in tal modo un precoce invecchiamento cellulare

• Fonte di fibre: un aspetto importante che rende questo frutto saziante, depurativo e quindi un valido e naturale aiuto per combattere la stitichezza.
Mentre la presenza delle fibre permettono di mantenere sotto controllo il giusto livello di colesterolo nel sangue

• Ricche di potassio: elemento che consente di bilanciare la quantità di sodio presente nell'organismo, riuscendo così a contrastare anche la ritenzione idrica e il conseguente aspetto antiestetico causato dalla cellulite.
Il potassio, è anche, un elemento valido per combattere la spossatezza e la stanchezza, svolgendo al contempo un'azione protettiva e tonificante per i muscoli

• Ricarica di vitamina C: un aiuto naturale che favorisce l'assorbimento del ferro, oltre a permettere di rinforzare notevolmente il sistema immunitario.

Come si diceva le prugne secche sono invece conosciute per il loro effetto lassativo, perchè fonte di fibra e sorbitolo, che migliorano appunto il transito intestinale.

Grazie alla presenza di zuccheri sono uno spuntivo energizzante ideale per bambini e sportivi.
Contengono vitamina K e potassio, alleati delle ossa, oltre a magnesio, zinco, vitamina A, betacarotene dalle proprietà antiossidanti.

Come usare le prugne in cucina: ricette dolci e salate

Solitamente la susina è un frutto che va consumato fresco, da solo oppure accompagnato con altre tipologie di frutta per creare dei colorati spiedini o una gustosa macedonia da assaporare come merenda o spuntino.

Mentre in cucina, la sua versatilità e il sapore zuccherino, permette a questo squisito frutto di occupare un posto d'onore anche nei laboratori delle pasticcerie, così come nelle ricette salate consente di ottenere un gusto agrodolce apprezzato anche ai palati più raffinati.

Usi in cucina delle prugne

Nei primi piatti, infatti, il suo tipico sapore, è ideale per accompagnare sapori salati tipici e particolari come anatra, maiale, salumi e formaggi caprini.

Delle susine fresche e dalla giusta maturazione possono essere infatti ideali da utilizzare per la preparazione di una veloce e semplice crostata estiva, oppure per una deliziosa torta della nonna farcita alle prugne.

Se invece si utilizzano le prugne secche, queste risultano ottime per la farcitura di un rotolo di lonza, oppure se proprio volete conquistare i vostri commensali con un piatto da leccarsi i baffi non potete non provare un succulento pollo alle prugne dal gusto originale e inconfondibile.

Sono innumerevoli le ricette che le prugne permettono di poter realizzare e tutte squisite come: dallla classica marmellata di prugne alla decisamente insolita insalata di pasta con prugne e tonno.
Insomma le prugne, sia fresche che secche, sono un alimento versatile sia per ricette salate che dolci!

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?