Pasta alla zozzona

La pasta alla zozzona è il piatto ideale per chi ama la cucina romana e si trova indeciso nel scegliere se preferisce la carbonara o la amatriciana!

Può essere definita come il mix super saporito delle due: pecorino romano, guanciale, uova e pomodoro sono infatti gli ingredienti di questo piatto tipico laziale a cui viene aggiunto anche un altro elemento caro alla cultura gastronomica romana, ovvero la salsiccia.

"Zozzo" in romano è un termine che significa ghiotto, saporito, succulento e, senza dubbio, oltre modo calorico ma buonissimo! La pasta alla zozzona è quindi capace di raccogliere tutti questi aggettivi divenendo un piatto che è una vera festa per il palato.

Se non l'avete mai provata è giunta l'ora di mettersi ai fornelli: fatelo insieme a noi! 
Non dimenticate di preparare il pane: la scarpetta è d'obbligo! 

Categoria: Primi

4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 33
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Medio

Ingredienti per 2 persone

guanciale 100 g di guanciale
salsiccia 100 g di salsiccia di maiale
tuorlo 2 tuorli di uova grandi
pecorino 40 g di pecorino
passata di pomodoro 200 ml di passata di pomodoro
180 g di rigatoni 180 g di rigatoni
sale e pepe q.b. sale e pepe
olio q.b. olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Come fare la pasta alla zozzona

Pasta alla zozzona - P1
Pasta alla zozzona - P2

Iniziate preparando la base del condimento della pasta alla zozzona: tagliate il guanciale prima a fette e poi a striscioline. [1]
Togliete il budello alla salsiccia e tagliatela a tocchetti. [2]

Pasta alla zozzona - P3
Pasta alla zozzona - P4

In una terrina mescolate i tuorli con il pecorino grattugiato ottenendo una crema densa e tenete da parte. [3]
Versate in una ampia padella un cucchiaio di olio e unite il guanciale e la salsiccia: fate rosolare per 10-15 minuti mescolando di tanto in tanto. [4]

Pasta alla zozzona - P5
Pasta alla zozzona - P6

Aggiungete a questo punto la passata di pomodoro, un pizzico di sale e continuate la cottura per 20 minuti mescolando un paio di volte. [5]
Nel frattempo mettete sul fuoco l'acqua per la cottura della pasta e, al bollore, tuffatevi i rigatoni scolandoli al dente (conservate un poco di acqua di cottura).
Versate i rigatoni nella padella con il sugo e mescolate per condirli bene. [6]

Pasta alla zozzona - P7
Pasta alla zozzona - P8

Ammorbidite la crema di tuorli e pecorino con un mestolo di acqua di cottura della pasta. [7]
Unite la crema alla pasta, mescolate bene e terminate con abbondante pepe macinato fresco. Servite subito! [8]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 33, Media voti: 4.6

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    La pasta alla zozzona, così come la carbonara, va preparata e consumata sul momento in modo da poter godere della sua tipica cremosità. Se tuttavia vi dovesse avanzare, va conservata in frigorifero in un contenitore ermetico fino all'indomani.
    Non è possibile la congelazione. 

    Dato che la tipica cremosità, dovuta alla aggiunta dei tuorli a fine cottura, si va inevitabilmente un po' a perdere se non la si consuma subito, una idea per poterla gustare comunque piacevolmente nel caso in cui dovesse avanzarvi, è di gratinarla il giorno seguente.
    Il concetto di base è lo stesso del riso al salto, ovvero una modalità per mangiare un ottimo piatto nonostante si vadano a cambiare le connotazioni della ricetta originale. Se è vero che si perde la cremosità, è anche vero che la pasta alla zozzona è una base ottima per una squisita pasta gratinata da poter consumare fino a 2 giorni dopo la sua preparazione: aggiungete alla pasta un po' di bechamel (e a piacere aggiungere anche un formaggio a pasta filata), versate in  una teglia, cospargete la superficie con parmigiano e qualche fiocchetto di burro, sigillate con stagnola e fate cuocere per 20 minuti in forno già caldo a 190 °C. Togliete la stagnola e terminate la cottura sotto il grill per 3-4 minuti. 

    Ci sono versioni di questa pasta tipica laziale che prevedono l'aggiunta della cipolla al condimento: se volete optare per questa variante dovrete tritare ¼ di cipolla bionda e farla rosolare nell'olio per 5 minuti prima di aggiungere il guanciale e la salsiccia.

    Altra variante comune è la sostituzione della passata (o la sua integrazione) con pomodorini in scatola.

    Se non avete a disposizione il guanciale potete sostituirlo con della pancetta.

    Il formato di pasta previsto dalla ricetta originale della pasta alla zozzona sono i rigatoni: se tuttavia preferite usare un altro formato, il risultato sarà comunque ottimo! 

    Per quale occasione

    La ricetta è semplicissima e veloce da preparare ed è perfetta per una cena informale tra amici all'insegna del gusto!

    La video ricetta del giorno

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche