Passatelli in brodo

I passatelli in brodo sono un primo piatto genuino e semplice: pasta fresca a base di uova, parmigiano e pangrattato dalla tipica forma corta e irregolare.
4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 24
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

I passatelli in brodo sono un piatto che affonda le sue radici nelle tradizioni culinarie di Emilia Romagna e Marche. Semplici e veloci da preparare, sono perfetti per il pranzo della domenica in famiglia quando si vuole portare in tavola un buon piatto di pasta fresca fatta in casa.

Si tratta di un primo piatto semplice e gustoso, preparato con ingredienti genuini che in casa non mancano mai come pangrattato, formaggio e uova.
Il passatello ha una forma cilindrica, simile a un grosso spaghetto corto e irregolare, che si ottiene tramite un apposito attrezzo chiamato “ferro per passatelli”. Tuttavia, per rendere la ricetta ancora più semplice e adatta a tutti, noi vi mostreremo come farli con lo schiacciapatate.

Come per ogni ricetta della tradizione, ogni famiglia ha la sua. Se le proporzioni di uova, parmigiano e pangrattato sono un po’ uguali per tutti, ci sono dei piccoli dettagli che differiscono: chi aggiunge farina per aggiustare l’impasto, chi aromatizza con noce moscata o scorza di limone grattugiata, chi con entrambe come abbiamo fatto anche noi.

Venite ora a scoprire come preparare questo primo piatto caldo e corroborante, un perfetto comfort food che sarà amato da tutta la famiglia.

Categoria: Primi

uovo 4 uova
pangrattato 200 g di pangrattato
parmigiano 200 g di parmigiano reggiano grattugiato
limone la scorza di 1/2 limone grattugiata
sale e pepe q.b. sale e pepe
noce moscata q.b. noce moscata
brodo di carne 1.5 l di brodo di carne

Preparazione

Come fare i Passatelli in brodo

Passatelli in brodo - P1
Passatelli in brodo - P2

Per preparare questo piatto iniziamo preparando un buon brodo di carne seguendo la nostra ricetta.
Nel frattempo ci dedichiamo all’impasto dei passatelli: in una ciotola sbattiamo le uova con la buccia di limone grattugiata, una grattugiata di noce moscata e il sale. In una ciotola più grande mescoliamo il pangrattato con il parmigiano grattugiato. [1]
Adesso aggiungiamo le uova al pangrattato e al parmigiano, mescoliamo inizialmente con un cucchiaio [2] e poi proseguiamo a mano.

Passatelli in brodo - P3
Passatelli in brodo - P4

Lavoriamo il panetto per 5 minuti circa.  Dobbiamo fare in modo che tutti gli ingredienti  si amalgamino bene, l’impasto dovrà essere compatto e non rilasciare briciole. [3]
Avvolgiamo il panetto con della pellicola per alimenti e lasciamo riposare a temperatura ambiente per almeno 1 ora [4].

Passatelli in brodo - P5
Passatelli in brodo - P6

Ora dividiamo l’impasto in tre, quattro palline e inseriamo un pezzo la volta nello schiacciapatate a fori larghi (4mm almeno). Usiamo la lama di un coltello per tagliare i passatelli a una lunghezza di 5-6 cm. [5] Potete tagliarli direttamente nel brodo oppure sistemarli man mano in un vassoio, facendo attenzione che non si attacchino l’un altro.
Cuocete per qualche minuto i passatelli, un po’ per volta, direttamente nel brodo che dovrà appena sobbollire. Saranno cotti quando verranno a galla.
Serviamo i passatelli ben caldi, aggiungendo a piacere, ancora un po’ di parmigiano e del pepe nero fresco di macina. [6]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 24, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Potete conservare l’impasto dei passatelli per un giorno, tenendolo in frigorifero ben sigillato con pellicola. Potete anche conservarli da cotti, ma perderanno di consistenza.

    Affinché i passatelli non si spappolino in cottura è importante che l’impasto abbia la giusta consistenza e non sia troppo morbido. Se volete potete aggiungere 10g di farina all’impasto per renderlo ancora più consistente.
    L’unica difficoltà che incontrerete, sarà passarlo attraverso i fori dello schiacciapatate, perché l’impasto è consistente e ci vorrà una certa dose di forza.
    Noi vi suggeriamo di realizzare palline più piccole, per facilitare l’operazione.

    I passatelli possono essere gustati non solo in brodo, ma anche asciutti con un ragù oppure un pesto.

    Per quale occasione

    Ottimi per il pranzo della domenica in famiglia.

    Vino da abbinare

    Dato il sapore deciso di questo piatto, va abbinato a vini con struttura calda e morbida, di buona persistenza aromatica, come ad esempio il Verdicchio di Jesi, Il Bianchello del Metauro o il vino dei Colli Pesaresi.
    Se si abbina un secondo piatto strutturato, come l'arrosto ad esempio che ha un sapore deciso, la scelta migliore cade sul rosso, un buon Montepulciano, magari un Rosso Conero Docg.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche