Pandoro fatto in casa

4,2/5 Vota
Su un totale di voti: 36
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pandoro fatto in casa
  Photo credits:
Tempo 90 min
Difficoltà Difficile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La ricetta del pandoro fatto in casa prevede tempo e pazienza, affinché il risuItato sia davvero invitante. Molti di noi cercano di reinterpretare le ricette della pasticceria classica a casa, senza però prevedere i tempi di lievitazione e di cottura. 

Per preparare il pandoro (anche con il Bimby) a casa bisogna affidarsi alla ricetta in modo preciso, passo per passo, e seguite meticolosamente le istruzioni. 

Procuratevi gli ingredienti essenziali come farina, uova, zucchero, burro, lievito di birra e lo stampo tipico del pandoro, che si può trovare online o in qualsiasi rivenditore di attrezzature da pasticcere. 

Per completare la lavorazione avrete bisogno di circa 15 ore, tra lievitazione e cottura (quelli di pasticceria si preparano in 40-50 ore).

Per preparare il pandoro in casa vi consigliamo l'uso di una planetaria in modo che tutti gli ingredienti siano miscelati perfettamente.

Ecco a voi il procedimento di questo dolce di Natale in una versione più semplice senza la sfogliatura.

Cosa ci serve per la ricetta:

Stampo Pandoro 1 Kg >>

Categoria: Dolci

PER IL POOLISH PER IL POOLISH
farina manitoba 50 g di farina Manitoba
lievito di birra 9 g di lievito di birra
acqua 75 ml di acqua a temperatura ambiente
semi di mezza bacca di vaniglia semi di mezza bacca di vaniglia
PER IL PREIMPASTO PER IL PREIMPASTO
farina manitoba 70 g di farina Manitoba
lievito di birra 12 g di lievito di birra
acqua 35 ml d' acqua a temperatura ambiente
tuorlo 1 tuorlo
miele 1 cucchiaio di miele
PER IL PRIMO IMPASTO PER IL PRIMO IMPASTO
farina manitoba 100 g di farina Manitoba
burro 60 g di burro
zucchero a velo 50 g di zucchero a velo
tuorlo 2 tuorli
PER IL SECONDO IMPASTO PER IL SECONDO IMPASTO
farina manitoba 200 g di farina Manitoba
zucchero a velo 120 g di zucchero a velo
burro 60 g di burro a temperatura ambiente
tuorlo 2 tuorli
semi di mezza bacca di vaniglia semi di mezza bacca di vaniglia

Preparazione

Come fare il Pandoro fatto in casa

Preparazione del poolish: lievitazione di circa 12 ore

Per preparare il pandoro, partiamo dalla lavorazione del poolish.
Sciogliamo il lievito nell'acqua. Uniamo i semi di vaniglia, aggiungiamo la farina. Versiamo quest'ultima a poco a poco continuando a girare l'impasto con una forchetta. Non appena l'impasto diventa colloso, lo copriamo con la pellicola e lo mettiamo a lievitare in frigorifero per 12 ore.

Pre-impasto: lievitazione di 1 ora

Togliamo il poolish dal frigorifero e lo facciamo riposare a temperatura ambiente per circa un'ora.
Nel frattempo in un altra ciotola sciogliamo il lievito nell'acqua, inseriamo il miele ed il tuorlo sbattendo tutto il composto con vigore.
Versiamo la farina, impastiamo con la forchetta fino ad ottenere un composto uniforme. Copriamo con della pellicola e lasciamo lievitare per 1 ora, coperto, a temperatura ambiente.

Primo impasto: lievitazione di circa 2 ore

Per il primo impasto togliamo il burro dal frigo, lo tagliamo a dadini e lo lasciamo riscaldare a temperatura ambiente.
Controlliamo poolish e pre-impasto. Entrambi devono essere lievitati e ben areati.
Uniamo il poolish e pre-impasto nella ciotola della planetaria facendola partire a bassa velocità. Aggiungiamo poi, a poco a poco, la farina. Uniamo il primo tuorlo, aspettiamo che venga incorporato e poi aggiungiamo metà dello zucchero a velo.
Ripetiamo il passaggio con gli ingredienti rimanenti poi uniamo il burro a fiocchetti poco alla volta. Continuate fino a fare incordare per bene l'impasto ed avere un impasto omogeneo.
Copriamo il boccale con la pellicola e lasciamo lievitare per 2 ore (o fino al raddoppio del volume) a temperatura ambiente.

Secondo impasto: lievitazione di 1 ora

Per il secondo impasto estraiamo il burro dal frigorifero.
Posizioniamo la ciotola con il primo impasto lievitato sull'impastatrice e la azioniamo aggiungendo, pian piano, la farina, 1, poi il tuorlo e lasciamo amalgamare bene. Uniamo lo zucchero a velo e poi altri 25 g di farina. Terminiamo con l'ultimo tuorlo, i semi della bacca di vaniglia, gli altri 60 g di farina e i restanti 25 di zucchero a velo.
Se durante questa fase la ciotola dovesse surriscaldarsi troppo, spostiamo l'impasto in un altro contenitore, raffreddiamo la ciotola dell'impastatrice sotto l'acqua fredda e poi trasferiamo nuovamente l'impasto. Questo è importante poiché nella prossima fase il burro non dovrà scaldars itroppo.

Uniamo ora il burro ammorbidito. Copriamo e lasciamo lievitare 1 ora.

Lievitazione nello stampo: 2-3 ore

Infariniamo leggermente il piano di lavoro e vi trasferiamo l'impasto. Prendiamo i "lati" dell'impasto e ripieghiamolo verso il centro (potete facilitare questa operazione con un tarocco) e poi chiudiamo l'impasto, qui trovate la guida passo passo
Trasferiamo delicatamente in uno stampo da pandoro imburrato. Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare il tutto fino a che avrà raggiunto il bordo (circa 2-3 ore).

Cottura

Cuociamo poi in forno statico caldo a 170°. Cuociamo per 40-45 minuti. Lasciamo raffreddare e serviamo cosparso di zucchero a velo.
Se dopo i primi 8-10 minuti di cottura dovesse scurirsi troppo coprite con un foglio di alluminio.
Fate la prova stecchino allo scadere del tempo per controllarne la cottura.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 36, Media voti: 4.2

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Provate anche i nostri pandorini di Natale.

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (14)

    Nirvana Turconi
    sabato 9 gennaio 2021

    Scusa se ti disturbo posso aggiungere aroma di arancio e gocce di cioccolato nell'ultimo impasto?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: sabato 9 gennaio 2021

    L'aroma mettilo all'inizio, le gocce alla fine, sì 😊

    Rispondi
    Nirvana Turconi
    giovedì 7 gennaio 2021

    Buonasera posso sostituire la bacca di vaniglia con la fialetta?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: venerdì 8 gennaio 2021

    Certamente

    Rispondi
    Sara
    giovedì 24 dicembre 2020

    Buongiorno, ho cercato info sul poolish per capire che consistenza dovesse avere per capire se la mia era corretta... ho visto che di solito viene fatto lievitare a temperatura ambiente e dovrebbe fare delle bolle.. il mio sta finendo le 12 ore in frigo ma è ancora “piatto”... È corretto?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 24 dicembre 2020

    Buongiorno Sara, la formazione delle bolle dipende da molti fattori. Se hai eseguito correttamente i passaggi non ti preoccupare 😊

    Rispondi
    Sara
    ha scritto: giovedì 24 dicembre 2020

    Grazie! Ora procedo allora! Nel frattempo però ho visto che la ricetta si è modificata 😅 la vaniglia ieri non c’era nel poolish, era in un altro passaggio... posso aggiungerla all’ultimo impasto?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 24 dicembre 2020

    Sì Sara andrà benissimo

    Rispondi
    Nirvana
    giovedì 24 dicembre 2020

    Buongiorno ho seguito la ricetta passo passo, ma il pandoro non è lievitato posso fare qualcosa x recuperarlo prima di metterlo in forno?

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: giovedì 24 dicembre 2020

    Puoi farlo lievitare con il forno acceso a 30-40 gradi

    Rispondi
    Jessica
    martedì 15 dicembre 2020

    Ho un dubbio nel secondo impasto dice di togliere il burro dal frigo ma non spiega come e quando metterlo nella planetaria?? E invece come aroma non c’è nulla??

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: mercoledì 16 dicembre 2020

    Ciao Jessica, uniscilo alla fine. Come aroma abbiamo usato una bacca di vaniglia. Ora è spiegato meglio nella preparazione 😊

    Rispondi
    Filippo
    lunedì 23 novembre 2020

    Lo stampo del pa d'oro e da kilo o da 800 grammi

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: martedì 24 novembre 2020

    1 kg 😊

    Rispondi