Pandoro con il Bimby

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pandoro con il Bimby
  Photo credits:
Tempo 90 min
Difficoltà Media
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Avete intenzione di provare a preparare il pandoro con il Bimby? Ecco di seguito la ricetta che vi permetterà di sfornare un dolce identico a quello che si acquista nei negozi.

Il procedimento è piuttosto lungo, ma non dimenticate che la preparazione di questo dolce richiede tra le 40 e 50 ore anche nelle migliori pasticcerie. L'importante è munirsi di ingredienti di prima qualità: le uova sono l'elemento principe, perchè ne determineranno il colore, il gusto e la struttura. 

Vediamo nel dettaglio come preparare il pandoro con il Bimby.

Categoria: Dolci con il Bimby

farina manitoba 300 g di farina manitoba
burro 180 g di burro
zucchero 130 g di zucchero
acqua 50 g di acqua
zucchero 40 g di zucchero vanigliato
lievito di birra 15 g di lievito di birra
tuorlo 3 tuorli
uovo 2 uova
sale un pizzico di sale
zucchero a velo zucchero a velo q.b.

Preparazione

Come fare il pandoro con il Bimby

Sciogliamo il burro mettendolo nel boccale a pezzetti ed impostando la temperatura a 37°, la velocità 2 ed il timer sui 3 minuti. Versiamo l'acqua ed il lievito di birra ed emulsioniamo il tutto a velocità 3 per 30 secondi.

Aggiungiamo al composto tuorli e uova, i due tipi di zucchero, la farina ed un pizzico di sale. Impastiamo a velocità 5 per 20 secondi e proseguiamo poi la lavorazione a velocità 4 per 2 minuti.

Prendiamo quindi il boccale, lo mettiamo nel forno con un pentolino d'acqua bollente e lasciamo lievitare per circa 12 ore. Il composto deve raggiungere il coperchio.

Imburriamo ed infariniamo uno stampo per pandoro da 800 grammi. Togliamo l'impasto dal forno, lo lavoriamo ancora per 30 secondi a velocità 4 e poi lo lasciamo nuovamente lievitare dopo averlo posto all'interno del suo stampo.

Scaldiamo il forno statico a 220 gradi. Cuociamo il pandoro per 10 minuti. Abbassiamo la temperastura del forno a 160 gradi e continuamo a cuocere il pandoro per un'altra mezz'ora. Per controllare la cottura possiamo utilizzare la prova stecchino. Se lo stuzzicadenti inserito esce asciutto, il pandoro è completamente cotto.

Lasciamo infine che il pandoro si raffreddi, togliamo dallo stampo, e serviamo freddo dopo averlo cosparso di zucchero a velo.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1, Media voti: 4

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Nella fase di lievitazione è molto importante evitare gli sbalzi di temperatura.

    Per quale occasione

    Possiamo fare un pandoro con il bimby durante tutto il mese di dicembre per poterlo servire durante i pranzi e le cene natalizie con amici e parenti, oppure per gustarlo con gli affetti più stretti a merenda o a colazione ed entrare così, pian piano, nella magia delle Feste. Una fetta di pandoro chiude nel migliore dei modi un pasto importante in cui si hanno diversi ospiti a tavola, ma può regalare anche grandi emozioni a chi vuole gustarselo davanti al camino con una tazza di latte o cioccolata calda nell'altra mano.

    Vino da abbinare

    Il pandoro si sposa bene con i vini bianchi e dolci. Ottimi sono: il Moscato d’Asti Spumante, Malvasia Passito e il Franciacorta. Alcuni esperti consigliano, per chi non rinuncia ad un buon rosso, di abbinarlo ad un ottimo Porto.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche