Marmellata di carote

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Marmellata di carote
Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La marmellata di carote è una preparazione insolita ma deliziosa, grazie al sapore dolce di questo ortaggio.
Quando si parla di marmellata, solitamente il nostro pensiero si rivolge verso la frutta, composte di tutti i tipi, che siano di fragole, di pere, di mele, di pesche o di frutti rossi.
Ma avete mai pensato a realizzare una marmellata utilizzando la verdura, invece che la frutta?

Qualcosa di simile viene effettuato con la preparazione delle mostarde, in cui molte volte viene unita frutta e verdura, con l'aggiunta di spezie. Tuttavia, per quanto riguarda il campo delle marmellate, questa ricetta sarà assolutamente nuova e, ne siamo sicuri, vi lascerà senza fiato.

La marmellata di carote, una ricetta eccellente per utilizzare grandi quantità di carote, magari non più freschissime, ed evitare così di sprecarle. 
La carota ha un gusto molto delicato, diverso da altre verdure di questo tipo, e per questo si presta molto bene all'abbinamento con elementi zuccherini, quali quelli necessari alla preparazione della marmellata.

Scopriamo insieme come preparare la marmellata di carote: squisita da gustare spalmata sul pane o sulle fette biscottate oppure da utilizzare per farcire torte e biscotti.

Categoria: Marmellate

carota 1 kg di carote
zucchero 500 g di zucchero semolato
limone il succo di 2 limoni
limone la scorza grattugiata di 1 limone
1 bicchierino di Cognac 1 bicchierino di Cognac

Preparazione

Come fare la marmellata di carote

Per prima cosa mondiamo le carote: laviamole sotto abbondante acqua fresca e corrente ed asciughiamole. Procediamo a rimuoverne le estremità e a pelarle con l'aiuto di un comunissimo pela patate. Tagliamole a pezzetti non troppo grossi e versiamole in una casseruola.

Aggiungiamo acqua ed il succo dei due limoni, sino a che la parte liquida non copre quasi interamente le carote. Copriamo la casseruola con un coperchio, mantenendolo leggermente aperto, in modo che il vapore possa fuoriuscire, e facciamo cuocere per circa 15 minuti.

A cottura terminata, e ce ne accorgeremo perché le carote saranno morbide e facilmente lavorabili, facciamo raffreddare. 
A questo punto, utilizzando un passino da cucina, riduciamo a purea il composto precedentemente preparato.

Mettiamo a cuocere di nuovo nella stessa pentola precedentemente utilizzata, avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Aggiungiamo quindi lo zucchero e la scorza di un limone grattuggiato e lasciamo cuocere. 
Durante questo passaggio sarà molto importante evitare di grattare via la parte bianca del limone, in quanto è molto amara ed aspra e potrebbe rovinare la nostra marmellata.

Lasciamo sul fuoco, a fiamma bassa, per circa 30 minuti, fino a che la marmellata non raggiunge la consistenza desiderata. Una volta ottenuta, lasciamo intiepidire. 
Per ultimo, aggiungiamo un bicchierino di Cognac e mescoliamo per qualche minuto. 

Dopo aver sterilizzato i vasetti ed esserci assicurati di aver eliminato la presenza di qualsiasi batterio, versiamo la marmellata al loro interno.
Chiudiamoli con gli appositi tappi ermetici e facciamo raffreddare. 
Per la procedura di raffreddamento, avvolgiamo i vasetti con dei canovacci da cucina puliti e conserviamoli al buio, in un luogo fresco ed asciutto. 

Per quale occasione

A dispetto del fatto che sia preparata con la verdura, invece che con la frutta, questa marmellata risulta ottima in abbinamento ai più svariati dolci.

Potrebbero interessarti anche