Linguine agli scampi

Se siete alla ricerca della ricetta perfetta per un giorno di festa, per una cena speciale o per celebrare le grandi occasioni siete proprio nel posto giusto.
Prepariamo insieme le linguine agli scampi: un primo piatto di mare elegante, raffinato, piacevole alla vista, delizioso al palato e che mette subito l'acquolina in bocca!

Anche se spesso si ritiene che si tratti di un piatto da ristorante, vedrete e scoprirete con piacere che in realtà la ricetta non è complessa e che potrete tranquillamente realizzarla in casa. 
Ci sono però due trucchetti importantissimi che garantiscono un piatto saporitissimo e succulento: il fumetto di crostacei e la risottatura della pasta.

Gli scarti degli scampi, sono una risorsa preziosissima perchè sono la base per la preparazione di un delizioso fumetto che permetterà al nostro condimento di arricchirsi di quel sapore di mare che lo rende unico! E' proprio nel fumetto infatti, unito al fondo di cottura delle code degli scampi e dei pomodorini, che le linguine verranno risottate per ultimarne la cottura garantendo così una cremosità invidiabile.

Se siete pronti a preparare una ricetta davvero formidabile, seguiteci nel procedimento passo passo.

Categoria: Primi

4,4/5 Vota
Su un totale di voti: 341
  Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Alto

Ingredienti per 2 persone

160 g linguine 160 g linguine
400 g scampi 400 g scampi
aglio 1 spicchio d'aglio
vino bianco 2 cucchiai di vino bianco
pomodorino 6 pomodorini ciliegini
olio q.b. olio extra vergine d'oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe
prezzemolo q.b. prezzemolo
PER IL FUMETTO DI CROSTACEI PER IL FUMETTO DI CROSTACEI
gli scarti degli scampi gli scarti degli scampi
aglio 1 spicchio d'aglio
vino bianco 1/2 bicchiere di vino bianco
acqua 500 ml di acqua
prezzemolo q.b. prezzemolo
olio q.b. olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Come fare le linguine agli scampi

Linguine agli scampi - P1
Linguine agli scampi - P2

Per prima cosa pulite gli scampi: lasciatene 2 interi, quindi staccate la teste dagli altri, eliminate il budellino nero e il carapace (aiutatevi tagliandolo nella parte interna con una forbicina). Lasciate invece le code, a piacere, per un bel effetto decorativo. [1]
Mettete tutti gli scarti in una pentola, unite 2 cucchiai di olio, 1 spicchio di aglio e prezzemolo tritato, al gusto: fate rosolare 3 minuti circa. [2]

Linguine agli scampi - P3
Linguine agli scampi - P4

Unite il vino bianco, lasciate che evapori quindi aggiungete 500 ml di acqua: fate cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti. [3]
Il vostro fumetto di crostacei è pronto per essere filtrato attraverso un colino schiacciando bene con una forchetta i gusci. 
Sfruttate il tempo di cottura del fumetto per preparare il condimento: lavate e tagliate a metà i pomodorini, quindi metteteli in una ampia padella insieme al secondo spicchio di aglio, un pizzico di sale e un altro cucchiaio di olio. Fate cuocere 5 minuti a fiamma vivace. [4]

Linguine agli scampi - P5
Linguine agli scampi - P6

Aggiungete i due scampi interi e le code pulite, il vino bianco, un pizzico di pepe e  un poco di prezzemolo tritato [5]: coprite con il coperchio e fate cuocere 4 minuti.  
Eliminate l'aglio e lasciate nella padella solo il fondo di cottura, spostando gli scampi e i pomodorini su di un piatto. [6]
 

Linguine agli scampi - P7
Linguine agli scampi - P8

Fate cuocere le linguine in acqua bollente salata per metà del tempo di cottura indicato sulla confezione, quindi scolatele, versatele direttamente nella padella con il fondo di cottura degli scampi e aggiungete 2-3 mestoli di fumetto di crostacei caldo: fate risottare la pasta a fuoco medio ultimandone la cottura. [7]
Aggiungete ora gli scampi e i pomodorini, a piacere un goccio di olio crudo, amalgamate, regolate se necessario di sale e pepe e servite subito le linguine ben calde e cremose! [8]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 341, Media voti: 4.4

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Le linguine agli scampi vanno consumate appena pronte per gustarle in tutta la loro bontà!
    Se vi dovessero avanzare, tuttavia, potete conservarle in frigorifero chiuse in un contenitore ermetico per 1 giorno.
    Si sconsiglia la congelazione del piatto finito. Potete però congelare il fumetto.

    Potete usare scampi freschi o congelati. Se scegliete scampi congelati abbiate l'accortezza di farli scongelare in frigorifero per una notte prima di accingervi a realizzare la ricetta. 
    Se volete ottenere un condimento decisamente cremoso, come per il risotto alla crema di scampi, potete frullare alcuni scampi (poco meno della metà) una volta cotti, con il frullatore ad immersione insieme a un mestolo di fumetto di crostacei: avrete così una salsina cremosa da aggiungere al condimento che renderà le vostre linguine amalgamate e deliziose.
    Se scegliete di seguire questa strada, ricordate di aggiungere la crema di scampi frullati in padella, durante la risottatura delle linguine! 

    Potete creare una versione in rosso di questa ricetta unendo al condimento della salsa di pomodoro al posto o in aggiunta ai pomodorini.
    Con le dosi indicate, vi occorreranno circa 200 g di passata. 
    Allo stesso modo potete variare il piatto preparandolo in bianco, senza i ciliegini.

    Un'altra deliziosa variante consiste nell'arricchire il condimento con del nero di seppia (sarà sufficiente una bustina), oppure utilizzare degli spaghetti al nero di seppia al posto delle classiche linguine.

    Per quale occasione

    Un primo piatto di pesce perfetto per una cena estiva o per il menù delle feste.

    Un'idea per cucinare gli scampi (anche congelati) in maniera gustosa e veloce.

    Vino da abbinare

    Gustate questo piatto con un prosecco o un vino bianco fermo.

    La video ricetta del giorno

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (1)


    Serenella
    lunedì 30 dicembre 2019

    Buonissimi, brava Carola! 😘

    Rispondi