Insalata di riso con il Bimby

5/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Insalata di riso con il Bimby
Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

L'insalata di riso preparata con il Bimby è un primo piatto fresco e genuino, perfetto da portare in tavola durante un pranzo estivo.
Grazie alla sua semplicità e versatilità, questa ricetta è ottima da gustare anche fuori casa, in ufficio, in spiaggia o durante un pic-nic. Si tratta di un piatto semplice da preparare e molto versatile: possiamo infatti aggiungere gli ingredienti che preferiamo o che abbiamo in casa e personalizzare il piatto in base ai nostri gusti.

Noi abbiamo condito il riso con uova sode, pomodorini e tonno: ingredienti genuini e ricchi di nutrienti, perfetti per deliziare il palato di grandi e piccoli.
Leggi la nostra ricetta e prepara un'ottima insalata di riso con il Bimby!

Categoria: Primi

acqua 800 g di acqua
riso 400 g di riso
uovo 2 uova
zucchina 3 zucchine
carota 3 carote
pomodoro 20 pomodori pachino
tonno in scatola 150 g di tonno sott'olio sgocciolato
aceto di mele 1 cucchiaio di aceto di mele
dado 1 cucchiaio di dado vegetale
olio q.b. olio extravergine d'oliva
sale q.b. sale fino

Preparazione

Come fare l'insalata di riso con il Bimby

Per preparare l'insalata di riso con il Bimby, dobbiamo innanzitutto cuocere a vapore il riso. Per un ottimo risultato, consigliamo di utilizzare una varietà di riso che tenga bene la cottura, come l'Arborio o il Basmati.

Versiamo l'acqua all'interno del boccale e insaporiamola con un cucchiaio di dado vegetale, dopodiché inseriamo l'apposito cestello e versiamovi all'interno il riso. Chiudiamo il boccale, e cuociamo a 100° per 7 minuti a velocità 1.

Mentre il riso cuoce, laviamo accuratamente le zucchine e tagliamole a cubetti piccoli. Sbucciamo le carote e tagliamo anch'esse a dadini, dopodiché riponiamo le verdure all'interno del Varoma posizionandolo sopra il boccale chiuso del robot.

Impostiamo il Bimby a velocità 6 e azioniamolo per 10 secondi, il tempo di inumidire i chicchi affinché non si attacchino tra loro.
Poi inseriamo il Varoma sopra il boccale proseguiamo la cottura in modalità "Varoma" per il tempo indicato sulla confezione del riso, avendo cura di mescolarlo con un cucchiaio dopo una decina di minuti.

Mentre il riso cuoce, dedichiamoci alla preparazione del condimento. Sgoccioliamo il tonno e riponiamolo all'interno di un'insalatiera, dopodiché spezzettiamolo con l'aiuto di una forchetta. Laviamo accuratamente i pomodori pachino, tagliamoli in quattro parti e uniamoli al tonno.

Cuociamo le uova sode, facendole bollire in un pentolino colmo d'acqua per 9 minuti. Una volta cotte, riponiamole sotto l'acqua corrente per farle raffreddare, dopodiché sgusciamole e tagliamole a pezzetti piccoli. Uniamole al tonno e aggiungiamo anche le carote e le zucchine cotte al Varoma. 

Fatto questo, non ci resta che controllare la cottura del riso e unirlo al condimento, avendo cura di mescolarlo accuratamente.
Insaporiamo l'insalata di riso con l'aceto di mele e aggiustiamo eventualmente di sale. Condiamo l'insalata di riso con un filo d'olio extravergine d'oliva e lasciamola raffreddare a temperatura ambiente.
Per gustarla al meglio, consigliamo di riporla in frigorifero per almeno un'ora prima di servirla.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 5
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    Una volta pronta, l'insalata di riso può essere riposta in frigorifero e consumata entro 3 giorni.

    Possiamo eventualmente arricchirla con olive, capperi o sostituire le verdure in base ai nostri gusti personali.

    Per quale occasione

    L'insalata di riso con il Bimby è una ricetta semplice e sfiziosa, ottima da preparare in ogni occasione, soprattutto nella bella stagione quando preferiamo gustare qualcosa di fresco e leggero.
    Perfetta anche in occasione di gite e pic-nic.

    Vino da abbinare

    Consigliamo di accompagnare questo piatto con un vino bianco leggero, come il Colli Piacentini DOC Malvasia o il Capriano del Colle bianco DOC.

    Potrebbero interessarti anche