Funghi, proprietà e caratteristiche

Funghi, proprietà e caratteristiche
Photo credits:

I funghi sono un ingrediente molto amato e usato nella cucina italiana, soprattutto con l'arrivo della stagione autunnale, quando li vediamo protagonisti di numerose ricette. Sono, inoltre, conosciuti anche come efficaci rimedi naturali per curare alcuni disturbi.
Scopriamo insieme tutte le loro proprietà, i valori nutrizionali, i benefici per la nostra salute e infine i possibili effetti collaterali.

Proprietà e valori nutrizionali

I funghi sono stati ritenuti a lungo alimenti poveri di sostanze nutritive. 
Oggi, invece, sono molti gli studi che hanno evidenziato il fatto che siano ricchi di proteine e altri sali minerali come ferro, selenio e calcio. Il selenio in particolare rafforza le difese immunitarie, mentre le proteine e gli antiossidanti naturali sono fondamentali per prevenire l'invecchiamento delle cellule. 
I funghi contengono anche le vitamine B3, che aiuta l'ossigenazione del sangue e garantisce un ottimo funzionamento del sistema nervoso, e B2, una sostanza importante per la produzione di globuli rossi.

I valori nutrizionali possono variare a seconda del tipo di funghi.
In ogni caso 100 grammi di funghi contengono in media: 0,1 g di grassi, 4,3 g di carboidrati, 92,12 g d'acqua e poi 1,72 g di zuccheri. Il resto, invece, è costituito unicamente di fibre e sali minerali.
I funghi sono senz'altro un alimento povero di grassi e si calcola infatti che quasi tutte le specie abbiano un apporto energetico di circa 25 Kcal per 100 grammi.

I benefici dei funghi per il nostro organismo

I funghi sono un efficace antibiotico naturale e sono indicati come rimedio per i raffreddori. Infatti, sono molto consigliati nell'alimentazione durante il cambio di stagione e, in particolare, tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno quando possiamo trovarli freschi.

Inoltre, un consumo regolare dei funghi è utile per ridurre i valori di colesterolo cattivo LDL nel sangue, e di conseguenza, prevenire alcune malattie cardio-vascolari.

Essendo ricchi di antiossidanti sono inoltre molto utili a contrastare l'invecchiamento cellulare.

Effetti collaterali

I funghi sono un alimento da mangiare con una certa cautela. È infatti possibile sviluppare delle allergie o soffrire di intossicazioni alimentari dovute al consumo di eccessive quantità o all'ingerimento di funghi non commestibili.

È fondamentale prestare attenzione a quali funghi si consumano: se qualcuno ce ne regala oppure se noi stessi andiamo a raccoglierli per essere sicuri della commestibilità e non rischiare, è sempre meglio rivolgersi all'Asl locale in modo da farli controllare da esperti.

Le ricette con i funghi

I funghi sono utilizzati in tante ricette della tradizione gastronomica italiana: vengono usati in molti primi piatti ma anche come contorno per alcuni secondi a base di carne o pesce.
Tra le varietà commestibili più utilizzate in cucina troviamo funghi porcini, prataioli, chiodini, pioppini, champignon.

Oltre ai funghi freschi è possibile utilizzare per preparare i nostri piatti anche quelli surgelati oppure i funghi secchi.

Tra le preparazioni più apprezzate ci sono sicuramente il risotto ai funghi, la pasta, in particolare le tagliatelle e spesso li troviamo in accompagnamento alla polenta o alla salsiccia.
Deliziosi e versatili sono anche i funghi sott'olio, immancabili sulle tavole durante le festività, possiamo gustarli con crostini e bruschette durante un aperitivo o come antipasto saporito. Non mancano poi le idee più rustiche come torte salate e focacce.

Scopri tutte le nostre ricette con i funghi, dalle più classiche a quelle più originali presentate dai nostri chef.

Ti è piaciuta la ricetta?