Frittelle di asparagi

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 3
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Frittelle di asparagi
Photo credits:
Tempo 15 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Le frittelle di asparagi sono un gustosissimo secondo piatto o un aperitivo saporito da mangiare in compagnia di tutta la famiglia. Calde, profumate e dal sapore inconfondibile, possono essere portate in tavola tutto l'anno, accompagnate da salsine fresche e aromatiche e da un buon bicchiere di vino servito freddo.
Preparare le frittelle di asparagi è davvero molto semplice. Questo piatto così saporito e conviviale, giacché una frittella tira via l'altra, non necessita di tantissimi ingredienti e nemmeno di troppe attenzioni. 
Basterà seguire qualche semplice passaggio per portare in tavola un piatto che delizierà i palati di tutti i commensali, persino di quelli più piccoli. 

Scopriamo insieme come preparare questo piatto stuzzicante: leggi i nostri consigli per cucinare le frittelle di asparagi!

Categoria: Secondi

asparagi 300 g di asparagi selvatici
uovo 1 uovo
farina 00 3 cucchiai di farina 00
noce moscata q.b. noce moscata
sale e pepe q.b. sale e pepe
olio q.b. olio di semi

Preparazione

Come fare le frittelle di asparagi

Per prima cosa, occorre pulire con attenzione gli asparagi eliminando la parte finale del gambo, considerata la parte più dura e meno commestibile. 

Versiamo poi i nostri asparagi in una pentola e lasciamo bollire circa 7-8 minuti, in modo tale da non alterare le loro qualità organolettiche.
Dopodiché scoliamo, tamponiamo l'acqua in eccesso con l'aiuto di un canovaccio da cucina e lasciamoli raffreddare del tutto. 

Una volta asciutti, prendiamo gli asparagi per il gambo e tagliamoli nel senso della loro lunghezza, raschiando via tutti i filamenti.
A questo punto, sminuzziamo o tritiamo finemente ciò che resta e riponiamolo in una terrina, cui aggiungiamo l'uovo, il sale, il pepe e la noce moscata.

Aggiungiamo anche la farina fino a ottenere un composto spumoso, che non deve risultare né eccessivamente fluido né troppo solido.
Scaldiamo, infine, l'olio di semi di arachide in una padella fino a una temperatura di circa 170°, in modo tale da riuscire a cuocere l'interno e dorare l'esterno.

Con l'aiuto di un cucchiaio, formiamo delle quenelle o delle piccole palline di composto e versiamole nell'olio caldo, lasciandole cuocere circa 3-4 minuti.
Scoliamo le nostre frittelline di asparagi, aggiustiamole ancora di sale e portiamo in tavola ben calde.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 3, Media voti: 4
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Per quale occasione

    Da servire come antipasto o sfizioso aperitivo, caldo e croccante, in accomapagnamento a salse aromatiche.
    Le frittelle possono anche essere gustate come secondo piatto o contorno.

    Vino da abbinare

    Gli asparagi selvatici, benché sempre esistiti nella Penisola ma portati alla luce in Italia dalle truppe di Napoleone Bonaparte, non mancano mai sulle tavole degli italiani. Conditi semplicemente con un filo d'olio, resi sotto forma di frittelle o frittate, essi possono essere abbinati con diverse tipologie di vini.
    Per esaltare il loro sapore delicato e lievemente acidulo, ben possiamo accostare un Franciacorta Metodo Classico o un buon calice di profumato Prosecco, anche se non mancano sperimentazioni insolite con vini rossi a base Sangiovese.

    Potrebbero interessarti anche