Ciambella alle pesche

4/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Ciambella alle pesche
Photo credits:
Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

La ciambella alle pesche è una torta deliziosa e profumata ideale per la bella stagione.
Ricca di deliziose pesche nettarine, si caratterizza per il suo gusto delicato e semplice: indicata per la colazione o la merenda anche dei nostri bimbi, è un dolce sano e nutriente perfetto per iniziare bene la giornata o concedersi una dolce pausa relax.

Ecco allora come fare la ciambella alle pesche: segui tutti i passaggi e i nostri consigli!

E se preferisci qualcosa di ancora più genuino, prova la nostra torta di pesche allo yogurt!

Categoria: Torte

farina 00 270 g di farina 00
fecola di patate 30 g di fecola di patate
zucchero 170 g di zucchero semolato
uovo 4 uova
burro 150 g di burro
lievito 16 g di lievito per dolci
pesche 3 pesche nettarine
limone la scorza grattugiata di 1 limone
1/2 bacca di vaniglia 1/2 bacca di vaniglia
zucchero q.b. zucchero di canna

Preparazione

Come fare la ciambella alle pesche

Prima di iniziare il procedimento, imburriamo e infariniamo uno stampo per ciambella dal diametro di 26 cm e accendiamo il forno a 180° per farlo riscaldare.

Procediamo con l’impasto, sbattendo in un recipiente i tuorli d’uovo con lo zucchero, avvalendoci di una frusta o dello sbattitore elettrico. Appena otteniamo un composto chiaro e spumoso uniamo il burro ammorbidito, i semi della bacca di vaniglia e la scorza grattugiata del limone.
Continuiamo a lavorare con le fruste per amalgamare bene gli ingredienti prima di aggiungere la farina, la fecola e il lievito precedentemente setacciati.

Incorporiamo il tutto con una spatola in modo da avere un impasto liscio e omogeneo.
A parte montiamo a neve gli albumi e inseriamoli al composto in tre riprese, delicatamente, facendo dei movimenti dal basso verso l’alto, per non smontarli. 

Una volta ultimato l’impasto della ciambella, versiamolo nell’apposito stampo. Livelliamo la superficie e decoriamo con le pesche sbucciate tagliate a dadini, facendo una leggera pressione per farle affondare nell’impasto.
Spolverizziamo con lo zucchero di canna e inforniamo per 40 minuti.

Trascorso tale tempo, verifichiamo la cottura infilzando nella ciambella uno stuzzicadenti, se esce pulito la torta è cotta e possiamo spegnere il forno.
Lasciamo raffreddare per 10 minuti prima di sformarla e metterla su un piatto da portata.

Per gustare al meglio la ciambella alle pesche serviamola completamente fredda.

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4
    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    La ciambella alle pesche può essere conservata per tre o quattro giorni, coperta con una campana di vetro e collocata in un luogo fresco per far sì che si mantenga sempre morbida. 

    Per quale occasione

    Una torta ottima da gustare in qualsiasi momento della giornata accompagnata da un succo di frutta, una spremuta o una tisana, possiamo servirla come dessert di fine pasto insieme a del gelato alla vaniglia o una crema inglese. Un dolce casalingo che può essere realizzato anche in occasioni speciali e sopratutto quando si hanno ospiti che gradiscono le torte alla frutta senza farcitura.

    Potrebbero interessarti anche