Cavoletti di Bruxelles al forno

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Cavoletti di Bruxelles al forno
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

I cavoletti di Bruxelles sono al forno sono ottimi da servire come contorno, in accompagnamento a piatti di carne, pesce o uova. 

Di seguito trovate la ricetta per prepararli in un modo sano e gustoso, con la semplice aggiunta di un mix di spezie, tra cui la paprika. 

A cottura ultimata possono essere resi più golosi da una spolverata di parmigiano grattugiato o di pangrattato.

Sarebbe opportuno introdurre i cavoletti nella propria dieta, poiché sono ricchi di numerose vitamine e sali minerali, tra cui fosforo e ferro. Se il loro gusto è troppo penetrante, è possibile inserirli in un'insalata con tonno, pomodori e mozzarella.

Categoria: Contorni

400 g di cavoletti di Bruxelles 400 g di cavoletti di Bruxelles
paprika un cucchiaino di paprika dolce
pepe q.b. pepe
sale q.b. sale
olio q.b. olio extravergine di oliva

Preparazione

Come fare i Cavoletti di Bruxelles al forno

Preriscaldiamo il forno a 200 gradi.
Inziamo a pulire i cavoletti accuratamente facendo molta attenzione nel rimuovere eventuali parti annerite o ingiallite che andrebbero ad intaccare il sapore dell'alimento. Sciacquiamoli e tagliamoli a metà.

Disponiamoli ben separati su una teglia con della carta da forno.
Mischiamo in una ciotola la paprika, il sale e il pepe e iniziamo a cospargere uniformemente i cavoletti di Bruxelles con l'intero composto così da condirli per bene.

Ultimiamo versando a filo l'olio extravergine d'oliva e inforniamo: durante la cottura dovremo girarli ogni 10 minuti circa in modo da ottenere una cottura uniforme.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 1, Media voti: 5

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    I cavoletti di Bruxelles al forno possono essere abbinati con qualsiasi tipo di secondo, in alternativa possono anche essere usati per completare delle insalate.

    Consigliamo di consumare il prodotto caldo, e di non conservarlo per più di 2/3 giorni.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche