Casatiello napoletano

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 13
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Casatiello napoletano
  Photo credits:
Tempo 55 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Il casatiello napoletano è una preparazione tipica del periodo pasquale: è un piatto ricco e sostanzioso, composto da un guscio di impasto simile a quello del pane e un ripieno a base di salumi e formaggi.

Ha una forma caratteristica a ciambella, dove vengono poi poste in superficie delle uova con il guscio. Il tutto cotto in forno per più di un'ora. Uno degli ingredienti fondamentali è lo strutto, ancora molto utilizzato nelle sud d'Italia.

Il casatiello è un piatto legato alla religione: si dice che le strisce di pane che ricoprono le uova rappresentino la croce di Gesù.

Questo tipico piatto pasquale viene anche spesso preparato per le gite fuori porta nel giorno di pasquetta.

Categoria: Secondi

farina 00 1.5 kg di farina 00
acqua 750 ml di acqua naturale tiepida
lievito di birra 1 cubetto e mezzo di lievito di birra fresco
375 g di strutto 375 g di strutto
uovo 6 uova intere
prosciutto cotto 250 g di prosciutto cotto
salame 200 g di salame tipo Napoli
pancetta 150 g di pancetta
fontina 200 g di formaggio fontina
scamorza 150 g di scamorza appassita
provolone 150 g di provolone piccante
pecorino 150 g di formaggio pecorino
formaggio Grana 100 g di formaggio grana grattugiato
sale e pepe q.b. sale e pepe nero macinato al momento

Preparazione

Come fare IL Casatiello napoletano

Intiepidire l'acqua sul fornello, versarne un po' in un bicchiere e sciogliervi il lievito di birra spezzettato.
Disporre la farina setacciata sulla spianatoia, mettere al centro la soluzione di lievito di birra, mescolare con le mani e incorporare poco per volta il resto dell'acqua tiepida.

Unire una presa di sale e una macinata di pepe nero, dopodiché aggiungere lo strutto lasciato preventivamente per pochi minuti a temperatura ambiente (tenerne 75 gr da parte).
Impastare energicamente con le mani, quindi aggiungere il formaggio grana grattugiato e incorporare il resto dello strutto.
Appena il composto diventa compatto, elastico, liscio e omogeneo si può dare la forma di un panetto e mettere a lievitare per circa due ore e mezza, in luogo tiepido e privo di correnti d'aria, è pronto quando raddoppia il volume.

Nel frattempo preparare il ripieno, quindi tagliare a dadini il salame, la pancetta, la scamorza appassita, la fontina e il provolone piccante, tagliare a listarelle il prosciutto cotto e spezzettare il formaggio pecorino.
Passato il tempo necessario, cospargere un po' di farina sulla spianatoia e stendere l'impasto con il mattarello formando un grosso quadrato di circa 1 cm di spessore. Ritagliare un paio di striscioline d'impasto e tenere da parte.
Disporre il trito di formaggi, pancetta e salame sulla superficie del rettangolo di pasta lievitata e arrotolare strettamente formando un lungo salsicciotto.

Ungere con un po' di strutto un ampio stampo per ciambella e sistemarvi dentro il rotolo di casatiello facendo ben combaciare le due estremità.
Lavare per bene le uova, asciugarle delicatamente e senza sgusciarle sistemarle sopra l'impasto a intervalli regolari.
Prendere le striscioline d'impasto tenute da parte e posizionarle a croce sopra le uova.
Ungere la superficie del casatiello napoletano con il rimanente strutto sciolto a bagnomaria e mettere a lievitare per altre tre ore.
Infine sistemare il casatiello nel forno preriscaldato e cuocere per circa 45 minuti a 200°.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 13, Media voti: 4.5

    Vai alla Ricetta

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (2)

    Yuri
    lunedì 6 aprile 2020

    Buongiorno, Non ho capito un passaggio. Voi scrivete "Unire una presa di sale e una macinata di pepe nero, dopodiché aggiungere lo strutto lasciato preventivamente per pochi minuti a temperatura ambiente (tenerne 75 gr da parte). Impastare energicamente con le mani, quindi aggiungere il formaggio grana grattugiato e incorporare il resto dello strutto." Ma poi alla fine "Ungere la superficie del casatiello napoletano con il rimanente strutto sciolto a bagnomaria e mettere a lievitare per altre tre ore." I 75g sono da aggiungere dopo il grana o da tenere per ungere alla fine il casatiello? Grazie

    Rispondi
    Ricetta.it
    ha scritto: lunedì 6 aprile 2020

    Ciao Yuri, sono da tenere per ungere alla fine

    Rispondi