Caponata

La caponata è uno di piatti più tipici e tradizionali della cucina siciliana e può essere servita come antipasto o come ricco e sostanzioso contorno.

Tanti cubetti di melanzane fritte, vengono avvolti da una salsa di pomodoro fresco arricchita da sedano e cipolla. Immancabile l'aglio, elemento cardine di moltissime ricette dell'isola!

Altrettanto importanti sono i capperi autoctoni, le olive e l'uva passa. Quest'ultima, insieme al condimento finale con aceto, regala un sapore agrodolce al piatto che lo caratterizza e lo rende indimenticabile.

Preparare in casa una ottima caponata non è difficile, ma certo richiede un po' di tempo. Niente paura! Qui si può tranquillamente giocare di anticipo: questo piatto infatti è molto più buono il giorno successivo!

Prepariamo allora insieme questa ricetta tradizionale, originaria della cultura contadina siciliana.

Categoria: Contorni

4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 92
  Photo credits:
Tempo 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Ingredienti per 6-8 persone

melanzana 900 g di melanzane
sedano 150 g di sedano
aglio 2 spicchi di aglio
cipolla 1 cipolla (circa 80 g pulita)
pomodoro 1 kg di pomodori perini
uva 2 cucchiai di uva passa
capperi 2 cucchiai di capperi dissalati
olive verdi 20 olive verdi snocciolate
basilico 1 mazzetto di basilico
sale e pepe q.b. sale e pepe
olio q.b. olio extra vergine d'oliva
olio q.b. olio di semi
aceto 1 cucchiaio e ½ di aceto
zucchero 1 cucchiaio di zucchero

Preparazione

Come fare la Caponata siciliana di melanzane

Caponata - P1
Caponata - P2

Lavate le melanzane, spuntatele e tagliatele a tocchetti di uguale misura. Mettetele in uno scolapasta, salatele [1], copritele con un piatto e fatele riposare per 1 ora in modo che perdano l'amaro.
Nel frattempo preparate le verdure per la salsa: lavate i pomodori, incideteli con una croce e tuffateli per 3 minuti in acqua bollente. [2]

Caponata - P3
Caponata - P4

Raffreddateli sotto acqua corrente, quindi pelateli e passateli in un passa verdure o in una grattugia a fori larghi. [3]
Affettate la cipolla e fatela imbiondire per 5 minuti in una casseruola insieme all'aglio e a 2 cucchiai abbondanti di olio extra vergine di oliva. [4]

Caponata - P5
Caponata - P6

Aggiungete i pomodori, salate, mescolate e fate cuocere a fiamma vivace per 10 minuti. [5]
Nel frattempo tagliate a tocchetti il sedano e tuffatelo per 2 minuti in acqua bollente per togliere l'eventuale retrogusto amaro. Scolate. [6]

Caponata - P7
Caponata - P8

Aggiungete ora il sedano alla salsa e continuate la cottura per altri 20 minuti. [7]
Nel frattempo riprendete le melanzane, tamponatele per asciugarle in un panno da cucina e friggetele per 4 minuti in abbondante olio di semi caldissimo. Scolatele su qualche foglio di carta assorbente [8].

Caponata - P9
Caponata - P10

Aggiungete alla salsa i capperi, l'uva passa, le olive tagliate a metà, le melanzane, il basilico: mescolate e fate cuocere la vostra caponata ancora per 15 minuti. [9]
Spegnete, togliete l'aglio e aggiungete infine lo zucchero e l'aceto: mescolate e fate riposare almeno 1 ora prima di gustare. [10]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 92, Media voti: 4.7

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    La caponata di melanzane si conserva in frigorifero per 5 giorni ben chiusa in un contenitore ermetico.
    Potete anche congelarla.

    La caponata siciliana è decisamente più buona il giorno successivo, quindi preparatela per tempo.  Usate verdure ben fresche e pomodori maturati al sole, succosi e profumati.
    Il passaggio finale è imprescindibile ai fini di ottenere il vero sapore originale della caponata, così come la mangereste in Sicilia.
    Quel retrogusto agrodolce è una tipicità che non va omessa.

    Potete velocizzarvi utilizzando pomodori pelati o passata di pomodoro invece di prepararla voi partendo dai pomodori.

    Potete aggiungere dei pinoli tostati in padella al gusto.
    Una variante della caponata, a seconda della zona in cui viene preparata, consiste nell'aggiungere anche altre verdure come zucchine e/o peperoni.

    Se volete preparare una versione più leggera della caponata, nonostante non sia tradizionale, potete non friggere previamente le melanzane, ma solo passarle in padella in un goccio di olio per 5 minuti.

    Per quale occasione

    Viene servita come contorno oppure come antipasto, sia calda che a temperatura ambiente.

    Vino da abbinare

    Questo piatto si sposa bene con vino rosso corposo come il Nero d'Avola, per restare in Sicilia, o come l'Aglianico, se lo preferite.

    La video ricetta del giorno

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche

    Commenti degli utenti (2)


    Francesca Renzo
    giovedì 31 dicembre 2020

    si buona

    Rispondi

    Luisa B.
    martedì 23 giugno 2020

    Piatto che adoro!!

    Rispondi