Bellini cocktail

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 4
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 10 min
Difficoltà Facile
Porzioni 1
Costo Basso

Delicato e raffinato il Bellini è un cocktail a base di Prosecco (o Champagne) e succo di pesca.
Come altri drink che prevedono un mix di frutta e vino frizzante, appare molto piacevole da bere e leggero.

La fama di questo cocktail nasce nel 1948, a Venezia, precisamente all'Harry's Bar; l'allora barman Giuseppe Cipriani inventò questo drink dal colore rosato e lo dedicò al pittore Battista Bellini, detto il Giambellino, poiché gli ricordava le tonalità di una veste di un santo dipinta in un suo quadro.

La fama di questo drink diventò subito internazionale, e oggi è uno dei cocktail italiani più apprezzati nel mondo.

Scopriamo insieme come prepararlo!

Categoria: Aperitivi alcolici

50 ml di succo di pesca bianca 50 ml di succo di pesca bianca
100 ml di Prosecco (o Champagne) 100 ml di Prosecco (o Champagne)

Preparazione

Come fare il cocktail Bellini

Preparare questo cocktail è piuttosto semplice perchè ci occorrono solo due ingredienti, è però fondamentale prestare attenzione ad alcuni dettagli.

Per il succo di pesca è meglio non utilizzare quelli già pronti del supermercato ma procedere con un estrattore.
Scegliamo pesche mature dalla polpa bianca.

Meglio estrarre il succo e poi filtrarlo molto bene: frullare la polpa infatti renderrebbe la consistenza finale molto più densa e il vino si sgaserebbe velocemente.

Raffreddate il bicchiere con del ghiaccio, poi svuotatelo e versate prima il succo e dopo il vino.
Ruotate il bicchiere per miscelare e si formerà una leggera schiuma sulla superficie.

Servite subito.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 4, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Se non avete un estrattore potete schiacciarle a mano con un colino e poi filtrare il succo una seconda volta.
    In alternativa se dovete prepararne molto, comprate un nettare di pesca non industriale.

    Per ottenere la schiuma è importante versare prima il succo e solo dopo il prosecco.
    Se ne preparate più di uno, unite gli ingredienti in una caraffa o in un apposito gallone, mescolate bene ruotandolo e poi versate nei calici.

    La scelta delle pesche è fondamentale: la ricetta originale prevede pesche bianche e il colore finale sarà più chiaro con sfumature rosa.
    Se però non le abbiamo a disposizione possiamo optare per le pesche gialle e il risultato sarà altrettanto buono.

    Per quale occasione

    Per un aperitivo o un dopocena in compagnia.

    Potrebbero interessarti anche