Tarte Tatin

4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 16
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Tarte Tatin
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

La tarte tatin è un dolce tipico della pasticceria francese preparato con una base fragrante di pasta brisée, mele e caramello. 

La particolarità di questa torta è che viene realizzata al contrario: si parte con lo strato di caramello, si prosegue con le mele e si chiude il tutto con la sfoglia di brisée.  Una volta cotta, la torta viene capovolta e servita. Un dolce croccante, ricco di sapori e profumi!

Pare che la tarte tatin sia nata da un errore in cucina. Carolina e Stephanie Tatin erano due albergatrici francesi. Stephanie, un giorno, dimenticò di preparare la sua torta di mele per gli ospiti della sala del suo ristorante. Improvvisò all’ultimo momento disponendo delle mele con lo zucchero in una teglia, comprendo il tutto con la pasta e, una volta cotta, rovesciò la torta che conquistò al primo morso tutti i clienti. 

Come per tutte le ricette, ne esistono numerose varianti: chi usa la sfoglia, chi la frolla, chi al posto delle mele utilizza pere, ciliegie, prugne, albicocche, pesche. In voga sono anche le versioni salate, come quella alle cipolle o ai pomodorini. Perfetta da gustare fredda, a fine pasto, quando tutti i sapori e profumi si sono miscelati.

Una preparazione semplice ma di grande effetto: leggi i nostri consigli per preparare una tarte tatin a regola d'arte!

Categoria: Torte

PER L'IMPASTO PER L'IMPASTO
farina 00 150 g di farina 00
burro 75 g di burro
acqua 50 ml di acqua fredda
sale q.b. sale
PER IL CARAMELLO PER IL CARAMELLO
zucchero 150 g di zucchero
acqua 1-2 cucchiai di acqua
burro 60 g di burro a temperatura ambiente
PER DECORARE PER DECORARE
mela 4 mele
zucchero 1 cucchiaio di zucchero
burro 10 g di burro

Preparazione

Come fare la Tarte Tatin

[Steprow1]

Su una spianatoia disponete la farina a fontana, unite il burro freddo a pezzetti, l'acqua e il sale [1].
Impastate per bene [2]

[Steprow2]

fino a creare un panetto che avvolgerete nella pellicola trasparente e metterete in frigorifero a raffreddare per 30 minuti [3]. 
Nel frattempo, preparate il caramello. In un pentolino versate lo zucchero e l’acqua, mescolate e fate sciogliere lentamente a fuoco bassissimo. Serviranno circa 10 minuti, mescolando ogni tanto ma non continuamente [4].

[Steprow3]

Sbucciate le mele, tagliatele in quarti, poi a spicchi [5].
Quando lo zucchero sarà diventato scuro, liquido e tendente al color caramello, appunto, togliete dal fuoco e aggiungete il burro a temperatura ambiente (non freddo). Mescolate velocemente con una frusta a mano [6].

[Steprow4]

Distribuite immediatamente il caramello sul fondo della teglia di 22 cm imburrata. Posizionatevi sopra le mele, cercando di non lasciare spazi vuoti [7]. 
Cospargetele con un cucchiaio di zucchero e qualche fiocchetto di burro [8].

[Steprow5]

Riprendere la pasta brisée dal frigo, stendetela su un piano infarinato [9].
Ricoprite le mele con la pasta brisée cercando di inserirla verso il basso, tra le mele, sui bordi. Se dovesse avanzare della pasta potete utilizzarla per formare un cordoncino da applicare tutt’intorno. Cuocete la tarte tatin a 220° per circa 35 minuti.

Sfornatela e fatela riposare 20-25 minuti, poi capovolgetela su un piatto da portata. Lasciate raffreddare e servite [10].

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 16, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    La tarte Tatin deve il suo nome a una delle sorelle Tatin che gestivano un ristorante, e che la preparò per errore. Da allora è diventata un dolce tradizionale conosciuto in tutto il mondo.

    E' un dolce tradizionalmente servito caldo, accompagnato con della crème fraîche, della panna montata o del gelato alla vaniglia.

    La tarte tatin può essere realizzata con frutti diversi dalle mele della versione originale, come le pere, le ciliegie, le prugne.

    Va consumata, possibilmente, appena fatta. In alternativa, può essere consumata il giorno dopo ma sarà certamente meno croccante e friabile.

    Il caramello va steso immediatamente sul fondo della teglia, perché tende a rapprendersi molto velocemente.

    Per quale occasione

    Può essere gustata nelle grandi occasioni e rappresenta un'ottima idea da proporre ai bambini per merenda diversa dal solito. 

    Curiosità

    La storia che si racconta, riguardo all'origine di questo dolce, è piuttosto curiosa e a tratti divertente. Si narra che venne creata involontariamente da una delle sorelle Tatin, titolari di un piccolo albergo a Loret-Cher, nel centro della Francia. La giovane Stephanie, dovendo realizzare in tutta fretta una semplice crostata alle mele, si scordò di stendere la pasta brisée alla base dello stampo e inforno così solamente le mele con lo zucchero. Resasi conto dell'errore, cercò di rimediare coprendo le mele caramellate con la pasta briseé e reinfornando il tutto. Ne venne fuori un dolce capovolto ugualmente goloso e che, ormai da più di un secolo, riesce a conquistare grandi e piccoli.

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche