Radicchio in padella

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 4
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Radicchio in padella
  Photo credits:
Tempo 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il radicchio in padella è un contorno semplice da preparare. 

Il radicchio è una varietà di cicoria caratterizzato da un sapore amarognolo, non da tutti  apprezzato, ma che lo rende particolarmente gustoso.

Il radicchio preparato in padella diviene un piatto gustoso che rientra tra le ricette economiche ed è spesso servito in accompagnamento a secondi di carne come il brasato o le bistecche alla piastra, ottimo anche con l'arrosto e il pollo al forno

Categoria: Contorni

radicchio 2 cespi di radicchio
cipolla 1 cipolla
sale q.b. sale
olio q.b. olio extra vergine di oliva
aceto balsamico q.b. aceto balsamico

Preparazione

Come fare il Radicchio in padella

Per cucinare il radicchio in padella dobbiamo prima sfogliare il radicchio lavando le foglie una ad una sotto l'acqua corrente per poi sgocciolarle e tagliarle a listarelle sottili.

Affettare la cipolla dopo averla sbucciata, cuocerla a fuoco basso in una padella in cui è stato versato dell'olio quanto basta. In caso di necessità, si può aggiungere un cucchiaio o due di acqua calda lasciando poi cuocere per circa 10 minuti.
Unire il radicchio e lasciare cuocere per altri 10 minuti.

Condire a piacere con l'aceto balsamico, aggiustare di sale, pepe e servire.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 4, Media voti: 5

    Vai alla Ricetta

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Consigli

    Nel caso in cui l'amaro tipico del radicchio non piaccia ai commensali si può limitare procedendo in questo modo:  pulire il radicchio la sera precedente, eliminare le foglie rovinate o appassite che sono nella parte esterna del cespo. A questo punto incidere con un coltellino appuntito il fondo del radicchio lasciandolo comunque intero.

    Fare scaldare in due pentole dell'acqua senza sale, quando bolle buttare dentro il radicchio in una pentola riportando a bollore. Dopo qualche minuto passare il radicchio dalla prima pentola alla seconda e lasciare cuocere ancora qualche minuto per poi scolarla in un colapasta che deve essere coperto con un piatto e un peso sopra per far scolare l'acqua in eccesso.
    Nell'acqua si vedrà una colorazione rossastra che è dovuta alla sostanza che perde il radicchio e lo rende amaro. Se non si può aspettare tutta la notte sarà sufficiente lasciare le foglie di radicchio pulite immerse in acqua freddo per almeno un paio di ore prima di procedere alla preparazione.

    Vino da abbinare

     Il vino da abbinare alle cene che comprendono il radicchio è il Barolo, un rosso corposo perfetto per contrastare il gusto forte del radicchio.

    Potrebbero interessarti anche