Pesche al vino

Le pesche al vino sono una preparazione tipica di molte zone d'Italia anche se trova le sue radici al Sud.
I frutti dolci e maturi vengono affogati nel vino, lasciati macerare qualche ora e gustati freddi a fine pasto o durante le sere estive più afose.

La scelta del vino varia in base alla zona e ai gusti personali: possiamo utilizzare rossi, bianchi, fermi o frizzanti.

Una tradizione che ricorda la tipica bevanda spagnola e infatti le pesche al vino vengono anche chiamate la "sangria napoletana": forse si tratta proprio di un'usanza lasciata in eredità dalle varie dominazioni spagnole della città.

Prepariamole insieme!

 

Categoria: Ricette con le pesche

4,4/5 Vota
Su un totale di voti: 10
  Photo credits:
Tempo 10 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Ingredienti per 4 persone

pesche 6 pesche gialle
zucchero 30-40 g di zucchero semolato
vino rosso 400 ml di vino rosso fermo

Preparazione

Come fare le pesche al vino

Una preparazione molto semplice ma dal successo assicurato.

Per prima cosa laviamo e sbucciamo le pesche; eliminiamo il nocciolo e tagliamo a cubetti. Non devono per forza essere pezzi regolari, l'importante che non siano eccessivamente piccoli né troppo grandi da non poter mettere in bocca in un unico boccone.

Importantissimo scegliere delle pesche gialle (chiamate anche percoche) mature ma ancora piuttosto sode.
Il loro sapore dolce è perfetto ma devono avere una consistenza ancora "croccante" per evitare che si sfaldino nel vino.

Mettiamo le pesche in una grande ciotola o una caraffa e uniamovi lo zucchero e il vino rosso.

Mescoliamo e riponiamo in frigorifero a raffreddare almeno un'ora.

Per quanto riguarda la scelta del vino potete utilizzare quelloc che preferite, non ci sono regole!
Rosso o bianco, fermo o frizzante, optate per un vino di qualità.
Sceglietelo non troppo corposo, ma leggero e beverino.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 10, Media voti: 4.4

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Per una versione più particolare potete aggiungere qualche spezia come cannella o vaniglia: metteta la stecca o il bacello nella brocca durante il tempo di riposo in frigorifero e toglietele prima di servire.
    In questo caso il sapore ricorderà un po' la sangria.

    Se preferite potete non aggiungere lo zucchero.

    Per quale occasione

    Perfette da servire a fine pasto o in una calda serata estiva in compagnia.

    La video ricetta del giorno

    Hai provato la ricetta?

    Hai dubbi o domande?

    Accedi per commentare

    Potrebbero interessarti anche