Pasta e ceci

4,1/5 Vota
Su un totale di voti: 8
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pasta e ceci
  Photo credits:
Tempo 150 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

La pasta e ceci è una delle ricette tradizionali italiane: un piatto corposo ma preparato con ingredienti semplici e facili da reperire. Economico e di semplice realizzazione, è ottimo nelle fredde giornate invernali, da gustare da soli o in compagnia della propria famiglia. 

Questo piatto è composto da due ingredienti particolarmente versatili: con la pasta, lo sappiamo, noi italiani prepariamo ogni tipo di piatto; anche i ceci, però, sono utilizzabili in tantissime ricette. Oltre a ricavarne la farina per la deliziosa farinata e le panelle siciliane, possono essere impiegati sia secchi che già cotti per delle ghiottose polpette, mousse o zuppe.

Per preparare la pasta e ceci possiamo utilizzare un formato corto, come i ditalini rigati o i maccheroncelli. Ogni famiglia, però, personalizza questo piatto con gli ingredienti a disposizione. Noi l'abbiamo arricchito con della pancetta affumicata e pomodori pelati.

Ecco la ricetta passo passo per preparare la pasta e ceci.

Categoria: Primi

ceci 300 g di ceci secchi
pancetta affumicata 60 g di pancetta affumicata
cipolla 1/2 cipolla
250 grammi di ditalini rigati o maccheroncelli 250 grammi di ditalini rigati o maccheroncelli
olio 1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
pomodori pelati 4 pomodori pelati
aglio 1 spicchio di aglio
rosmarino 1 rametto di rosmarino
salvia q.b. salvia
prezzemolo 1 ciuffo di prezzemolo
sale q.b. sale
pepe q.b. pepe

Preparazione

Come fare la Pasta e ceci

Utilizzando i ceci secchi, la preparazione inizia il giorno prima lasciandoli in ammollo in acqua tiepida per una notte dopo averli lavati accuratamente per eliminare eventuali residui di terra o sassolini.

Il giorno dopo tagliamo la cipolla molto sottile e facciamola soffriggere in quattro cucchiai di olio insieme alla pancetta tagliata a cubetti.

Tritiamo la salvia, il rosmarino, il prezzemolo e l'aglio. Uniamo il tutto al soffritto, lasciando cuocere qualche minuto e quando il tutto sarà dorato aggiungiamo la polpa di pomodoro tagliata a pezzetti.

Sciacquiamo più volte i ceci ed aggiungiamoli al composto, aggiungiamo circa due litri di acqua fredda, saliamo e portiamo ad ebollizione.
Lasciamo cuocere il tutto per circa due ore, coprendo la pentola. Se l'acqua dovesse asciugarsi troppo, aggiungiamo acqua calda quando necessario.

Prima delle due ore possiamo verificare la cottura dei ceci: se risultano teneri sono pronti, altrimenti bisogna continuare la cottura.
Quando i ceci saranno pronti, buttiamo la pasta, cuocere secondo il tempo riportato sulla confezione e controllare di sale. A cottura ultimata aggiungere il pepe ed un filo di olio a crudo.

Serviamo la pasta e ceci ancora bollente.

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 8, Media voti: 4.1

    Vai alla Ricetta

    Consigli

    Per rendere i ceci più teneri si può aggiungere un pizzico di bicarbonato in acqua durante la notte, si può sostituire la cipolla con uno scalogno per dare un tocco più delicato e dolce al piatto o sostituire la pancetta con una salsiccia sbriciolata.
    Inoltre, si può accompagnare la pasta con dei crostini di pane tostato disposti sul fondo del piatto e spolverare con una manciata di parmigiano grattugiato.

    Per quale occasione

    Per un pranzo in famiglia nel periodo autunnale

    Vino da abbinare

    Per questo piatto si possono abbinare sia dei vini rossi che bianchi, per la prima categoria si può scegliere tra il Montecarlo dal sapore asciutto e vellutato con odore intenso, oppure un Nardò Rosso dall'odore vinoso con sapore vellutato e leggermente amarognolo, oppure ancora un Valpolicella Classico caratterizzato dal gusto corposo, pieno e dal profumo intenso con un retrogusto di mandorle amare.
    Per i vini bianchi, invece, si può optare per l'Erbaluce di Caluso, denominato anche Caluso, dall'odore fine e caratteristico, con sapore fresco, secco e caratteristico, oppure un Bolgheri molto delicato nell'odore e secco al palato.

    Hai provato la ricetta o hai domande?

    Potrebbero interessarti anche