Pasta alla norma

La pasta alla Norma è un primo piatto di origine catanese dal sapore mediterraneo. Vengono utilizzate melanzane, polpa di pomodoro, basilico e ricotta salata.
4,5/5 Vota
Su un totale di voti: 237
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

La pasta alla norma è un primo piatto tipico della tradizione siciliana, in particolare di Catania, preparato con pasta corta e un condimento a base di pomodoro, melanzane fritte e ricotta salata.

Il piatto, dal sapore tipicamente mediterraneo, deve il suo nome al regista catanese Nino Martoglio, che paragonò l'elevata bontà dei sapori alla omonima opera di Vincenzo Bellini.

Un classico diventato famoso in tutte le regioni d’Italia, dove si prepara soprattutto durante l’estate quando le melanzane sono facilmente reperibili e di stagione.
La pasta alla norma è un piatto molto semplice da realizzare, richiede solo qualche minuto di tempo per il riposo delle melanzane sotto sale e la loro successiva frittura.

Categoria: Primi

pasta 320 g di rigatoni (o altra pasta formato corto)
melanzana 2 melanzane piccole (o 1 grande)
passata di pomodoro 500 ml di passata di pomodoro
cipolla 1/2 cipolla
ricotta q.b. ricotta salata grattugiata
olio q.b. olio extra vergine d'oliva
sale q.b. sale
arachidi q.b. olio di arachidi per friggere
basilico q.b. basilico fresco

Preparazione

Come fare la Pasta alla norma

Pasta alla norma - p1
Pasta alla norma - p2

Lavate e asciugate le melanzane. Affettatele dando uno spessore uniforme di pochi mm. [1]
E’ importante che le fette siano il più possibile uguali fra loro. [2]

Pasta alla norma - p3
Pasta alla norma - p4

Disponetele a strati in un colapasta alternandole con una presa di sale. Pressatele e lasciatele riposare per un’ora.  [3]
Nel frattempo, versate un giro d’olio in una casseruola, aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela appassire dolcemente. [4]

Pasta alla norma - p5
Pasta alla norma - p6

Aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale e cuocete il sugo per 20 minuti circa. [5]
Profumate con il basilico spezzettato e tenete da parte. Portate a ebollizione abbondante acqua leggermente salata. [6]

Pasta alla norma - p7
Pasta alla norma - p8

Sciacquate le melanzane per eliminare il sale in eccesso, quindi asciugatele tamponandole bene con un canovaccio. [7]
Friggete le melanzane in un abbondante olio caldo. [8]

Pasta alla norma - p9
Pasta alla norma - p10

Scolatele su carta assorbente man mano che diventeranno dorate. Salatele leggermente e tenete da parte. Lessate i rigatoni. [9]
Scolate la pasta al dente e unite al condimento di pomodoro. [10]

Pasta alla norma - p11
Pasta alla norma - p12

Mescolate bene per condire la pasta in modo uniforme. [11]
Aggiungete le fette di melanzane fritte. [12]

Pasta alla norma - p13
Pasta alla norma - p14

Profumate con il basilico spezzettato e date una veloce mescolata. [13]
Mantecate infine con la ricotta salata grattugiata, impiattate e guarnite il piatto con altra ricotta grattugiata. Servite immediatamente. [14]

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 237, Media voti: 4.5

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    La pasta alla norma si conserva per un giorno in un contenitore ermetico in frigorifero.
    Si sconsiglia la congelazione.

    E’ consigliabile affettare le melanzane utilizzando sempre lo stesso spessore e forma, così da ottenere una cottura uniforme durante la frittura.

    La pasta deve essere mantecata all’interno del sugo di pomodoro aggiungendo anche la ricotta salata grattugiata per rendere il tutto più cremoso.

    Come ogni ricetta della tradizione, anche la pasta alla norma presenta numerose varianti in base alla zona in cui viene preparata.
    Si possono utilizzare le penne o i rigatoni, ma anche spaghetti e bucatini, si può scegliere la passata di pomodoro o i pomodori pelati, melanzane a fette o a bastoncini, ma anche a cubetti.

    La ricotta salata non dovrebbe mancare in questo piatto, ma in alternativa si può utilizzare anche un pecorino semistagionato.
    Alcune varianti prevedono la sostituzione con la "ricotta infornata", un formaggio di origini messinesi.

    Per quale occasione

    Perfetta per una cena estiva in compagnia.

    Vino da abbinare

    Il Pinot Nero è fra i vini che meglio si sposano con la pasta alla norma. Il gusto corposo del vino incontra la dolcezza della melanzana e la succosità del pomodoro fresco.
    Chi preferisce il vino bianco scelga vini dal sapore fruttato.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche