Cosa fare se l'impasto della pizza non lievita?

Cosa fare se l'impasto della pizza non lievita?
Photo credits:

L'impasto della pizza non lievita? Non facciamoci prendere dal panico perché a tutto c'è un rimedio.

L'importante è cercare di capire se si è fatto tutto a regola d'arte ed eventualmente correre ai ripari.

Perché l'impasto non lievita?

Le cause alla base della mancata lievitazione dell'impasto della pizza possono essere tante. Cerchiamo di individuarle una ad una.

Il lievito: per preparare un buona pizza ci servirà del lievito di birra fresco o disidratato. Occorre per prima cosa controllare la data di scadenza, che ricordiamoci essere abbastanza breve nel lievito fresco. Un'altra cosa importante è la quantità di lievito utilizzata: diminuendo la quantità di lievito, i tempi di lievitazione richiesti aumentano. Scopri la nostra ricetta dell'impasto per la pizza fatta in casa.

Il sale: questo ingrediente ha un'importanza fondamentale, perché se non dosato bene impedisce all'impasto di lievitare. Per questo motivo, il sale va sempre aggiunto "lontano" dal lievito e in quantità moderata.

La farina: l'uso di un tipo di farina rispetto ad un altro può avere delle ripercussioni non indifferenti sui tempi di lievitazione dell'impasto. Ricordiamoci infatti che le farine integrali o di cereali diversi dal grano hanno tempi di lievitazione molto più lenti.

Liquidi e loro temperatura: anche l'uso dei liquidi ad una temperatura sbagliata può rovinare la lievitazione dell'impasto. La temperatura ideale è quella ambiente, mentre l'acqua fredda può bloccare la lievitazione e una troppo calda uccide i batteri dei lieviti responsabili della lievitazione.

Lavorazione dell'impasto: non meno importante è il tempo impiegato per la lavorazione del nostro impasto. Una volta che l'impasto si presenta morbido ed elastico è arrivato il momento di riporlo in una ciotola a lievitare. Se lo lavoriamo troppo, diventa duro e la lievitazione rallenta, mentre se lo lavoriamo poco, il lievito non viene distribuito in modo equo in tutto l'impasto.

Temperatura di lievitazione: mettiamo a lievitare l'impasto in un luogo asciutto, al riparo da correnti d'aria, coperto con un canovaccio o una pellicola. L'ideale sarebbe il forno spento con la luce accesa.

Come recuperare l'impasto non lievitato

Aumentare il calore dell'ambiente: per aumentare il calore dell'ambiente in cui lieviterà l'impasto, posiziona al'interno del forno con la luce accesa un contenitore con acqua bollente. L'importante è tenere chiusa lo sportello. 

Aggiungere lievito: se dopo un'ora l'impasto non è ancora lievitato, non resta che aggiungere altro lievito. Se vogliamo che l'impasto lieviti in tempi brevi possiamo aggiungerne 13-14 g (sempre un su 1 kg di farina).

Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Google News

Salva nel tuo Ricettario

Hai domande o vuoi lasciare un commento?