Come riutilizzare la farina scaduta

Sarà capitato a tutti di avere nella dispensa qualche pacco di farina scaduto.
Come riutilizzarla? È bene ricordare che se nella farina sono presenti muffe o insetti è assolutamente consigliato di buttarla e non utilizzarla per niente.

Da tenere presente che comunque le farine bianche possono essere utilizzate in cucina fino a sei/otto mesi dalla data di scadenza mentre le farine integrali possono essere usate solo 1/2 mesi dalla data indicata sulla confezione.

Se invece il prodotto è scaduto da troppo tempo e non presenta muffe o insetti è possibile riciclarlo in tanti modi.
La farina, abbinata ad altri ingredienti, può infatti servire per pulire gioielli, fare maschere di beauty routine e tanto altro!

La farina per pulire oggetti in rame e acciaio

Spesso gli oggetti in rame e acciaio con il passare del tempo si opacizzano, perdono lucentezza e colore, è quindi necessario pulirli con soluzioni delicate che non danneggino il materiale. In questo la farina può essere un' ottima alleata!

Per pulire gli oggetti in rame occorre versare della farina in un contenitore, aggiungere qualche pizzico di sale e aceto e acqua a piccole dosi.
Dopo aver mescolato questi ingredienti si otterrà un impasto che dovrà essere distribuito sulla superficie dell'oggetto che si intende pulire e lo si lascia agire per qualche istante; infine si risciacqua con cura.
Alla fine di questi procedimenti si avrà un oggetto pulito dal colore più vivo.

Per pulire gli oggetti in acciaio occorre prendere un panno in cotone o microfibra e cospargerlo di farina.
Strofinare il panno sulla superficie dell'oggetto da pulire e poi risciaquare con dell'acqua; anche in questo caso si avrà un oggetto pulito e dal colore brillante.

La farina come ingrediente segreto di bellezza

Per una pelle purificata e luminosa basta una maschera fai da te con pochi e semplici ingredienti facilmente reperibili nelle dispende della vostra cucina.

Prendere una ciotola e versare circa 250-300 g di farina; aggiungere un vasetto di yogurt bianco, un cucchiaino di miele e un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva.
Mescolare il tutto con un cucchiaio di legno. Si otterrà così un composto da distribuire su tutto il viso e massaggiare per qualche minuto.

Lasciare la maschera in posa per 30 minuti e risciacquare con un panno in microfibra precedentemente inumidito in acqua calda. In pochi semplici passi avrete fatto un'ottima maschera purificante fai da te a costo zero.

Come riutilizzare la farina scaduta

La farina come rimedio a irritazioni causate dai guanti in gomma

Molto spesso i guanti che si usano per lavare i piatti e fare le pulizie domestiche provocano delle fastidiose irritazioni alle mani.
Per evitare questo disagio è possibile mettere all'interno del guanto e un pò direttamente a contatto nelle mani della farina per non avere irritazioni da contatto.

La farina per profumare armadi e cassetti

Dite addio ai classici profumatori per armadi e cassetti, con la farina scaduta è possibile crearli a casa rispettando anche l'ambiente e avendo così un prodotto 100% bio.

Basterà amalgamare la farina con un pò d'acqua calda e qualche goccia di olio essenziale; poi si stende l'impasto e si ricavano dei piccoli dischi una volta solidificati.
Per maggiore praticità è possibile mettere l'impasto anche in delle formine, ad esempio quelle usate per fare i biscottini. Una volta che l'impasto è secco si può mettere negli armadi e nei cassetti.

La farina per eliminare le formiche dalla cucina

Le formiche, soprattutto in certi periodi dell'anno, creano un grande disagio.
Se non si è riusciti a trovare una soluzione efficace contro le formiche, con la farina scaduta riuscirete ad allontanarle definitivamente perchè basterà spargerla nei punti in cui passano o direttamente, se si è riusciti ad invidividuarlo, dove si forma il formicaio.

Seguici su Google News Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News

Salva la Ricetta Salva nel Ricettario