Come fare una frittata perfetta

Come fare una frittata perfetta
Photo credits:

Per realizzare una frittata perfetta, alta soffice e saporita, è importante seguire alcuni trucchi del mestiere e non incorrere in errori grossolani che rovinerebbero il risultato finale.
La ricetta base prevede pochi ingredienti, ovvero uova, sale, olio extravergine d'oliva e parmigiano (o simili) grattugiato.
Questa può essere poi arricchita in tantissimi modi diversi con verdure, salumi, altri formaggi ed erbe aromatiche.

Scopriamo insieme tutti gli accorgimenti necessari per preparare una frittata a regola d'arte, in poche semplici mosse.

Le uova

La regola per ottenere una frittata molto soffice è quella di separare il tuorlo dall'albume e di montare quest'ultimo a neve ferma.
Dopodiché uniamo i due composti, incorporando gli albumi delicatamente con movimenti diretti dall'alto verso il basso, in modo da inglobare aria. In questo modo, la frittata sarà davvero morbida.

Se non abbiamo tempo, invece, sbattiamo semplicemente le uova, ma ricordiamoci di non dilungarci troppo in quest'operazione: basteranno alcuni movimenti con la forchetta, in modo da non rendere il composto troppo omogeneo.

Infine ricordiamoci sempre di utilizzare solo uova fresche.

L'olio

Una volta pronto il composto, ungiamo una padella antiaderente con l'olio extravergine d'oliva, ma senza esagerare: meglio sempre utilizzare un foglio di carta assorbente da cucina per distribuirlo ed eliminare l'eccesso di condimento.
A questo punto, mettiamo la padella sul fuoco e facciamola scaldare a fuoco medio per un paio di minuti.
Versiamo il composto preparato e copriamo con il coperchio.

In alternativa all'olio, possiamo utilizzare una noce di burro per ungere la padella, ma ovviamente la frittata risulterà più grassa.

Come girare la frittata 

Verifichiamo che la consistenza sia già abbastanza soda, quindi procediamo per prima cosa a staccare delicatamente la frittata dai bordi della padella, con una spatola, e premere leggermente in superficie, in modo che i liquidi si concentrino verso il basso.

Se abbiamo una buona manualità, possiamo compiere dei movimenti decisi in avanti e subito indietro tenendo saldo il manico della padella, come se stessimo girando una omelette: la frittata dovrebbe spostarsi in avanti e cadere nella padella capovolta. Sicuramente questo metodo è quello che spaventa di più e non spesso l'operazione ha successo. Se volete sperimentare, allenatevi con frittate di piccole dimensioni: sarà sicuramente più semplice.

Una tecnica più pratica è quella di aiutarsi con il coperchio della padella o con un piatto dal diametro superiore al tegame, in modo da riuscire a girare la frittata senza romperla e continuare la cottura dall'altro lato.

I tempi di cottura

Per cuocere una frittata a regola d'arte, bastano 3-4 minuti. In questo modo non si brucerà ma rimarrà soffice ed invitante.

Abbinare il vino giusto

Per gustare al meglio la frittata, è consigliato un vino bianco fermo aromatico, ma anche una frizzante bollicina come un Prosecco di Valdobbiadene sarà perfetta per rinnovare il gusto e la consistenza delle uova, boccone dopo boccone. 

Ti è piaciuta la ricetta?