Gubana

5,0/5 Vota
Su un totale di voti: 2
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Gubana
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Difficile
Porzioni 6
Costo Basso

La gubana è un dolce tipico del Friuli-Venezia Giulia, originario delle Valli del Natisone, in provincia di Udine. Si tratta di un dessert a base di pasta dolce lievitata dalla forma a chiocciolafarcita con noci, uvetta, pinoli, zucchero, biscotti e scorza grattugiata di limone.

La ricetta ha origini antichissime: il primo cenno storico risale al XV secolo, più precisamente al 1409, anno in cui la gubana venne servita al papa Gregorio XII, in occasione di una sua visita in Friuli.

La preparazione di questo dolce lievitato è lunga ed elaborata, seppur non difficile: non a caso, visto i lunghi tempi di lievitazione, viene servito perlopiù nelle grandi occasioni, tra cui Natale e Pasqua, quando si ha tempo di stare ai fornelli. Ne esistono diverse varianti, soprattutto per quanto riguarda il ripieno: alcune versione omettono i biscotti e gli amaretti, altre utilizzano la grappa al posto del rum.

Un dessert sontuoso, dalle mille sfumature di colore, sapore e profumo, da preparare in casa e servire a fine pasto. Inoltre, pdi pasquaer la forma e per il ripieno, ricorda molto il Reindling carinziano.

Scopriamo insieme come fare la gubana.

Categoria: Dolci

PER L'IMPASTO PER L'IMPASTO
farina 00 220 g di farina 00
burro 60 g di burro
zucchero 60 g di zucchero
uovo 1 uovo
tuorlo 1 tuorlo
latte 40 g di latte
lievito di birra 10 g di lievito di birra fresco
sale 2 g di sale
PER IL RIPIENO PER IL RIPIENO
noci 150 g di noci sgusciate
uvetta 70 g di uvetta
pinoli 50 g di pinoli
30 g di cedro candito 30 g di cedro candito
amaretti 50 g di amaretti
biscotti 40 g di biscotti secchi
burro 30 g di burro
zucchero 60 g di zucchero semolato
limone la scorza grattugiata di mezzo limone
60 g di marsala 60 g di marsala
cannella q.b. cannella
uovo 1 uovo
zucchero q.b. zucchero per decorare

Preparazione

Come fare la Gubana

Prepariamo l'impasto sciogliendo prima il lievito di birra nel latte tipiedo.

Disponiamo a fontana 170 g di farina, versiamo il lievito sciolto, uniamo 30 g di zucchero, aggiungiamo l’uovo e il tuorlo nel mezzo, un pizzico di sale e lavoriamo l’impasto per bene, fino ad ottenere una massa morbida e senza grumi che lasceremo lievitare per circa 1 h 30.

Incorporiamo pian piano i 50 g di farina restante, i rimanenti 30 g di zucchero, il burro ammorbidito tagliato a pezzettini e lavoriamo l'impasto per bene. Lasciamo lievitare ancora un'ora a temperatura ambiente.

Nel frattempo ci dedichiamo al ripieno: in un pentolino facciamo sciogliere il burro e aggiungiamo i pinoli, facendoli dorare. Mettiamo in ammollo l'uvetta in acqua per 10 minuti. Tritiamo i biscotti e gli amaretti e le noci. Trasferiamo tutti questi ingredienti in una ciotola, dopo aver strizzato l'uvetta per bene. Uniamo anche il sale, la cannella, lo zucchero, il cedro e la buccia grattugiata del limone. Uniamo il marsala, mescoliamo per bene, ottenendo un composto umido.

Riprendiamo l'impasto: stendiamo la pasta con un mattarello dandogli una forma rettangolare nella misura di 20 x 30 cm e distribuiamovi sopra il ripieno. Richiudiamo arrotolando l'impasto fino a formare un rotolo e chiudendo le due estremità. Imburriamo e infariniamo uno stampo da 20 cm e adagiamovi il rotolo: iniziamo disponendo uno dei lembi del rotolo al centro e arrotolandolo su se stesso creando una forma a spirale. Lasciamo lievitare per 30 minuti o fino a quando avrà raddoppiato il volume. 

Adagiate la gubana in uno stampo imburrato (20 cm di diametro), lasciatela lievitare fino a quando avrà raddoppiato il volume, poi spennellate la superficie con l'uovo sbattuto leggermente e cospargetela di zucchero semolato.

Preriscaldiamo il forno a 160° e, quando ha raggiunto la temperatura, inforniamo per circa 1 ora. 

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 2, Media voti: 5

    Torna alla Ricetta

    Consigli

    Conserviamo la gubana a temperatura ambiente coperta da una campana di vetro per 2-3 giorni.

    Possiamo congelarla da cruda prima dell’ultima lievitazione. È possibile congelarla anche da cotta, magari già tagliata a fettine.

    Per quale occasione

    Per un fine pranzo 

    Curiosità

    Un dolce tipico sloveno, la putizza, è molto simile alla gubana, così come il presnitz triestino, che però ha una forma a ferro di cavallo e a non spirale.

    Hai provato la ricetta?
    Hai dubbi o domande?

    Potrebbero interessarti anche