Gelato al limone senza gelatiera

4,0/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Gelato al limone senza gelatiera
Photo credits:
Tempo 15 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

In estate un buon gelato al limone non può mancare nelle nostre case, rinfrescante e gustoso, è ideale per concedersi un momento di relax per ristorarsi dalla calura estiva, senza tanti sensi di colpa. Con dei limoni profumati e succosi, possiamo realizzare il gelato in casa, anche senza gelatiera.
La preparazione è davvero semplice anche se occorre avere un po' di pazienza e ricordarsi di mescolarlo di tanto in tanto mentre si raffredda in freezer, per evitare che si cristallizzi, e ottenere un dolce cremoso e piacevole.
Adatto per una pausa golosa ma anche come dessert leggero a fine pasto, da solo o in accompagnamento a macedonie di frutta o torte semplici.

Ecco la ricetta per fare un buonissimo e cremoso gelato al limone senza gelatiera

E se cerchi un dessert ancora più light prova il nostro sorbetto al limone!

Categoria: Gelati

acqua 200 ml di acqua
limone 150 ml di succo di limone
zucchero 150 g di zucchero semolato
panna 200 ml di panna fresca
latte 100 ml di latte
amido di mais 10 g di amido di mais (maizena)

Preparazione

Come fare il gelato al limone

Per preparare il gelato al limone, per prima cosa in una pentola abbastanza capiente, uniamo lo zucchero e l’amido di mais setacciato. Mescoliamoli insieme con un cucchiaio e versiamo la panna, il latte e l’acqua.
Amalgamiamo il tutto e mettiamo sul fuoco a fiamma bassa. Facciamo raggiungere una temperatura di 80-85° e continuiamo a mescolare fino a completo scioglimento dello zucchero.
Se non abbiamo in casa un termometro da cucina, dobbiamo stare attenti a non far bollire il composto, che deve essere solo tiepido al tatto.

Una volta che lo zucchero è sciolto trasferiamo il composto liquido in un contenitore largo e facciamo raffreddare completamente, ponendolo in frigorifero per almeno due ore.

Intanto, laviamo i limoni, spremiamoli e filtriamo il succo per eliminare eventuali semini e i residui della polpa. Uniamo il succo alla base del gelato ormai fredda, mescoliamo con cura e poniamo il composto in freezer.
Ogni trenta minuti per cinque volte, rimescoliamo il gelato, per evitare che si cristallizzi e per amalgamare per bene i vari ingredienti.

Dopo circa due ore e mezza, il nostro gelato sarà pronto per essere gustato, magari decorato con delle scorzette di limone grattugiate sopra.

Consigli

Il gelato si conserva per diversi giorni; è consigliabile tirarlo fuori dal freezer almeno dieci minuti prima di servirlo al fine di renderlo più morbido e facile da prendere con il cucchiaio. 

Possiamo servirlo utilizzando i limoni tagliati a metà e svuotati come coppette: un'idea originale e scenografica.

Per quale occasione

Il gelato al limone è un dessert che fa parte della cucina italiana, ideale da servire a fine pasti o in qualsiasi altro momento della giornata, soprattutto in estate.
Si presta a essere gustato da solo o abbinato ad altri gelati alla frutta. In alternativa, possiamo utilizzarlo per accompagnare macedonie di frutta e delle torte.

Un dessert che si adatta a occasioni formali e informali e che mette tutti d’accordo.

Potrebbero interessarti anche