Gazpacho

Il gazpacho è una specialità della cucina spagnola in particolare dell'Andalusia: una zuppa fredda a base di peperoni, cipolle, pomodori, cetrioli e pane.
4,3/5 Vota
Su un totale di voti: 19
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 20 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Quando in Spagna si cerca ristoro dalla calura estiva, la prima risposta è sempre il gazpacho: si tratta di una zuppetta fredda a base di verdure di stagione come pomodoro, peperone e cetriolo, e pane raffermo, un alleato delizioso per il recupero di energia e vitalità.

Nato tra i contadini andalusi, il gazpacho era un vera e propria manna contro il caldo torrido tipico della Spagna del sud.
Servito freddo, questo concentrato di verdure, ha impiegato poco a divenire famoso anche al di fuori del mondo dei braccianti e, infatti, oggi è uno dei piatti più conosciuti, insieme alla paella e alla sangria, della cultura culinaria spagnola.

La ricetta è molto semplice, non prevede incognite e sarà un successo sin dalla prima preparazione! Potete servirlo sia come zuppa fredda, da mangiare con il cucchiaio, insieme a crostini e verdure crude, come vedete in fotografia, oppure potete renderlo un po' meno denso e servirlo in bicchieri.

Prepariamolo insieme in pochi facili passaggi!

Categoria: Zuppe e Minestre

pane 80 g di pane raffermo
vino bianco 4 cucchiai di aceto di Jerez o aceto di vino bianco (circa 40 ml)
acqua 50 ml di acqua
pomodoro 600 g di pomodori maturi (tipo perini o ramati)
peperone 1 peperone verde o rosso (peso totale al netto degli scarti 300 g)
cetriolo 1 cetriolo medio (160 g al netto degli scarti)
cipolla 1/2 cipolla (60 g al netto degli scarti)
olio 50 ml di olio extra vergine d'oliva
pepe q.b. sale e pepe
PER SERVIRE PER SERVIRE
peperone 50 g di peperone
cipolla 1/2 cipolla
cetriolo 1/2 cetriolo
pane 2 fette di pane casereccio
pepe q.b. pepe
olio q.b. olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Come fare il Gazpacho andaluso

Gazpacho - p1
Gazpacho - p2

Tagliate il pane a cubetti, mettetelo in una terrina e bagnatelo con l'acqua e l'aceto: lasciate riposare per almeno 15-20 minuti in modo se ne imbeva. [1]
Preparate tutte le verdure per il gazpacho: pelate e affettate la cipolla, tagliate a pezzi i pomodori, eliminate i semi dai peperoni e tagliate anch'essi a pezzi, pelate il cetriolo e riducetelo a rondelle. Versate tutto nel boccale del frullatore insieme all'aglio. [2]

Gazpacho - p3
Gazpacho - p4

Aggiungete il pane strizzato, una presa abbondante di sale e l'olio [3]: frullate tutto molto bene, a lungo, ottenendo un composto omogeneo.
Passate il gazpacho attraverso un colino a maglie larghe per renderlo più liscio e trattenere gli eventuali residui di pelle [4] e mettete in frigorifero per almeno 1 ora.

Gazpacho - p5
Gazpacho - p6

Preparate nel frattempo la guarnizione: tagliate il pane a cubetti e fatelo abbrustolire in padella con un goccio di olio e uno spicchio di aglio. Tagliate infine le verdure a filetti, a nastri o a cubetti, come più vi aggrada. [5]
Dividete il gazpacho nei piatti di servizio (o in coppette), guarnite con il pane e le verdurine, completate con un goccio di olio e una macinata di pepe fresco. [6]
Servite molto freddo!

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 19, Media voti: 4.3

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Il gazpacho si conserva in frigorifero in un contenitore ermetico per massimo 2 giorni: tenete presente però che il sapore tende a divenire più forte con il passare delle ore per la presenza dell'aceto!
    Non è possibile la congelazione.

    Come vedete dalla lista degli ingredienti, l'aceto usato per il gazpacho andaluso è l'aceto di Jerez: se non lo avete a disposizione potete comunque sostituirlo con l'aceto di vino bianco.

    La seconda tipicità riguarda la tipologia di pomodoro: in Spagna si usa il pomodoro gazpachero, molto succoso e con la buccia fine. Negli ingredienti vi abbiamo proposto una sostituzione con pomodori ramati o perini, dato che in Italia questo pomodoro non è facilmente reperibile.

    La ricetta originale del gazpacho prevede di utilizzare il peperone verde, ma spesso si trovano sostituzioni o integrazioni con il peperone rosso che ha un sapore più dolce e delicato.

    In alcune ricette andaluse la cipolla non è frullata insieme agli altri ingredienti, ma viene aggiunta solo come guarnizione in piccolissimi cubetti o in rondelle.

    Il pane da utilizzare per il gazpacho deve essere vecchio di 1-2 giorni, quindi non eccessivamente secco: se si usa pane più raffermo dovrà essere bagnato con più liquido e necessiterà un tempo di ammollo maggiore.

    Se usate un ottimo frullatore (come per esempio il Bimby) lo STEP 4 può essere omesso: dividete in questo caso il gazpacho frullato in due parti e ripassate entrambe al frullatore in modo da renderle ben lisce e vellutate.

    Se volete rendere il gazpacho più delicato o se avete una intolleranza specifica, potete omettere l'uso dell'aglio. Se invece non vi piace il sapore del cetriolo, potete sostituirlo con del sedano bianco.

    Due varianti molto interessanti del gazpacho, estive e specialissime, sono quella a base di anguria e quella a base di fragole. In entrambe le ricette, l'idea è di sostituire i peperoni: con l'anguria nel primo caso e con le fragole nel secondo.
    Nel gazpacho di anguria gli altri ingredienti sono pomodori, cipolla, mandorle, aceto, olio, sale e pepe, mentre nel gazpacho di fragole sono  pomodori, cipolla, sedano o cetriolo, pane, olio, aceto, sale e pepe.

    Per quale occasione

    Il gazpacho è perfetto per un pranzo estivo leggero o un aperitivo tra amici

    Vino da abbinare

    I vini che meglio si abbinano al gazpacho andaluso sono i rosati e i bianchi: provalo con un Riesling o uno Chardonnay.

    La video ricetta del giorno

    Potrebbero interessarti anche