Crepes alle mele

4,7/5 Vota
Su un totale di voti: 3
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Crepes alle mele
Photo credits:
Tempo 35 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Le crepes alle mele sono dei deliziosi e semplici dolcetti dal profumo invitante, ideali da preparare in ogni periodo dell'anno.

Delicatissime, genuine e perfette da gustare a colazione, le crepes alle mele sono il dessert giusto per ingolosire grandi e piccoli. Che le mele golden siano il frutto ideale per realizzare torte e pasticcini, non è una novità (avete provato i croissant alle mele?).

E quando si ha poco tempo per dedicarsi alla preparazione di manicaretti elaborati, allora le classiche crepes sono la scelta giusta, perfette per allietare un pomeriggio con gli amici o una serata all'insegna del relax.

Non ci resta che scoprire insieme come fare le crepes alle mele!

Categoria: Crepes

latte 250 ml di latte intero
farina 00 125 g di farina 00
uovo 1 uovo grande
sale 1 pizzico di sale
burro 20 g di burro
zucchero 10 g di zucchero semolato
limone aromi a piacere ( vaniglia - buccia grattugiata di limone o arancia)
mela 3 mele Golden grandi
zucchero 50 g di zucchero di canna
burro 1 noce di burro circa 25 g
limone succo di limone per non far annerire le mele
rum mezzo bicchierino di rum o calvados (facoltativo)
cannella mezzo cucchiaino di cannella
uvetta una manciata di uvetta messa in ammollo in acqua e rum
zucchero a velo per guarnire caramello o topping al caramello o zucchero a velo

Preparazione

Per preparare in casa le deliziose crepes alle mele, dobbiamo innanzitutto impastare tutti gli ingredienti per la pastella con almeno 30 minuti di anticipo, in modo tale che possa riposare in frigorifero. Setacciamo in un'ampia ciotola la farina 00, uniamo un pizzico di sale e lo zucchero semolato. Misceliamo gli ingredienti con una frusta in acciaio e mettiamoli da parte. 

In una ciotola separata sgusciamo le uova e sbattiamole energicamente fino a ottenere un composto spumoso. Versiamo il latte intero a filo continuando a mescolare, dopodiché versiamo questo composto nella ciotola contenente gli ingredienti secchi. 

Lavoriamo il composto con una frusta fino a renderlo perfettamente liscio e senza grumi, dopodiché uniamo anche il burro fuso e lasciato raffreddare. A questo punto la nostra pastella è pronta e non ci resta che lasciarla riposare per mezz'ora in frigorifero, dopo aver coperto la ciotola con un velo di pellicola trasparente. 

Mentre la pastella per le crepes riposa in frigorifero, prepariamo le mele per la farcitura. Sbucciamole, eliminiamo il torsolo e tagliamole a cubetti quanto più piccoli possibile. Fatto ciò, affinché non anneriscano, spruzziamole con un po' di succo di limone.

In un padellino antiaderente, sciogliamo il burro e uniamo le mele tagliate a dadini. Aggiungiamo lo zucchero e lasciamo cuocere a fiamma molto bassa, affinché le mele diventino morbide. Trascorsi 5 minuti possiamo aggiungere il liquore, lasciarlo evaporare e proseguire la cottura per un'altra manciata di minuti. Infine, uniamo una generosa spolverata di cannella e l'uvetta precedentemente ammollata.

Procediamo ora con la preparazione delle crepes. Togliamo dal frigorifero la ciotola contenente la pastella e, se notiamo che è diventata troppo densa, aggiungiamo qualche cucchiaio di latte. Scaldiamo una padella larga antiaderente e ungiamola con poco burro. Versiamo con un mestolo poca pastella e, roteando la padella, spandiamola su tutta la superficie. Le crepes devono cuocere circa un minuto per lato e al termine possiamo riporle sopra un piatto piano.

Come ultimo step, non ci resta che farcire le nostre deliziose crepes! Spalmiamole con poca confettura, aggiungiamo qualche cucchiaio di mele cotte e richiudiamole a ventaglio. Possiamo infine guarnirle con una spolverata di zucchero a velo.

Consigli

Le crepes alle mele sono ottime da gustare ancora calde, in quanto mantengono tutta la loro fragranza.

Gustiamole spolverate di zucchero a velo!

Per quale occasione

Una merenda in famiglia o una colazione domenicale.

Potrebbero interessarti anche