Clafoutis alle ciliegie

Il Clafoutis alle ciliegie è un dolce semplice tipico francese, ricco di frutta e dalla consistenza morbida: servilo tiepido con una pallina di gelato!
4,6/5 Vota
Su un totale di voti: 48
  Photo credits:

Presentazione

Tempo 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Medio

Delicatissimo, dolce, scioglievole al palato, profumato e delizioso: è il clafoutis alle ciliegie
Questo dolce, originario di Limousin, è una icona della pasticceria francese: semplicissimo da preparare e veloce è una di quelle ricette da tenere a mente quando si hanno ospiti inattesi o quando si ha poco tempo a disposizione per pensare al dessert!

Il fatto che il clafoutis si serva tiepido e sia nettamente più buono appena fatto, gioca a nostro vantaggio proprio quando il tempo stringe.

Il concetto di base di questa ricetta è molto semplice ed è lo stesso che vale anche per altri due dolci francesi, il Far Breton e il Flognarde, ovvero far cuocere la frutta in una pastella simile a quella delle crepes. Il risultato è una sorta di flan ricchissimo di frutta, nello specifico di ciliegie.

La tradizione vuole l'uso delle ciliegie scure, ma a seconda della stagionalità potrete preparare ottimi clafoutis anche con albicocche, pesche, rabarbaro, prugne, uva, ecc.

Servitelo come da tradizione: non a fette, ma a cucchiaiate! Infine un ultimo consiglio: se volete rendere il momento del dessert ancora più speciale e far felici i vostri bambini, accompagnate il clafoutis con una pallina di gelato alla vaniglia.

Categoria: Dolci

PER LA PIROFILA PER LA PIROFILA
burro q.b. burro
zucchero 2 cucchiai di zucchero
PER IL CLAFOUTIS PER IL CLAFOUTIS
ciliegia 450 g ciliegie (peso con il nocciolo
senza picciolo) senza picciolo)
farina 80 g di farina
zucchero 70 g di zucchero
sale 1 pizzico di sale
latte 100 ml di latte intero
panna 100 ml di panna fresca da cucina
estratto di vaniglia 1 cucchiaio di estratto di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)
brandy 2 cucchiai di brandy (facoltativi)
uovo 3 uova medie
zucchero a velo q.b. zucchero a velo per spolverare

Preparazione

Come fare il Clafoutis alle ciliegie

Clafoutis alle ciliegie - P1
Clafoutis alle ciliegie - P2

Imburrate abbondantemente una pirofila di 22 cm di diametro e spolverizzatela con un po' di zucchero. [1]
Lavate e asciugate le ciliegie senza denocciolarle, quindi disponetele sul fondo della pirofila in modo da coprirlo tutto [2].
Utilizzare le ciliegie intere fa sì che rilascino meno liquido in cottura: se preferite però potete eliminare il nocciolo.
Accendete il forno a 210 °C. 

Clafoutis alle ciliegie - P3
Clafoutis alle ciliegie - P4

In una ciotola mescolate farina, zucchero e sale (se usate la vanillina in polvere aggiungetela ora). [3]
Unite ora il latte, la panna, l'estratto di vaniglia e il liquore: mescolate con una frusta a mano. [4]

Clafoutis alle ciliegie - P5
Clafoutis alle ciliegie - P6

Aggiungete adesso le uova, una per volta, sempre mescolando con una frusta [5]: ecco pronta la vostra pastella per clafoutis! 
Versate la pastella sopra le ciliegie nella pirofila e infornate per 10 minuti. [6] Abbassate quindi la temperatura a 170 °C e fate cuocere ancora per 30 minuti. 
Servite il vostro clafoutis tiepido o a temperatura ambiente spolverato con un poco di zucchero a velo.

Seguici su Facebook Non perderti nemmeno una ricetta Seguici su Facebook

Ti è piaciuta la ricetta?

Esprimi il tuo Voto da 1 a 5:
    1 2 3 4 5 Totale Voti: 48, Media voti: 4.6

    Torna alla Ricetta

    Consigli e Varianti

    Il clafoutis va consumato preferibilmente appena fatto, ma si conserva bene per 1 giorno a temperatura ambiente sigillato perfettamente con stagnola o pellicola.
    Si sconsiglia la congelazione.

    La ricetta tradizionale del clafoutis alle ciliegie prevede che queste siano usate intere, con il nocciolo: in questo modo rilasceranno meno liquido in cottura e soprattutto il sapore del clafoutis sarà nettamente migliore.
    Io ho deciso di affidarmi alla sapienza della tradizione e quindi ho usato ciliegie non snocciolate. Ovviamente se preferite potete decidere di denocciolarle previamente, ma io consiglio di avvisare i vostri commensali della presenza dei noccioli: regalerete loro un dolce davvero più buono!

    Usate ciliegie mature, succose e di ottima qualità: il vostro clafoutis sarà strepitoso! 
    Se le vostre ciliegie non sono molto saporite potete anche aumentare lo zucchero, portandolo fino a 100 g, però generalmente nella ricetta tradizionale si è soliti diminuirlo fino a 50 g: la dolcezza della frutta maura infatti farà sì che il dolce sia delizioso.

    E' opzionale l'uso del liquore che può essere Brandy, Kirsch o Rhum. 
    In alcune ricette francesi si aggiunge agli ingredienti anche qualche cucchiaio di acqua di fiori d'arancio.

    Potete usare solo 200 ml di latte intero al posto della panna fresca: molte ricette tradizionali preferiscono questa versione, però generalmente tendono a bilanciare la parte grassa del dolce aggiungendo un poco di burro fuso (40 g).

    Potete sostituire parte della farina con pari quantità di farina di mandorle e spolverare il clafoutis in superficie con mandorle a lamelle: il risultato sarà molto chic oltre che buonissimo!

    Potete preparare il clafoutis anche in coppette monoporzioni. 
    Potete usare una pirofila più grande di 24-26 cm se volte che le ciliegie affiorino maggiormente in superficie.

    Curiosità

    Una torta semplice ma squisita che nasce in Francia: veniva preparata dalle mogli dei contadini che la riponevano nelle ceste dei mariti per fargliela gustare dopo un pranzo leggero e per portare un po' di dolcezza in una giornata di fatica e duro lavoro.

    La video ricetta del giorno